lunedì 21 gennaio 2019

Villa Lodola - Tinta per Capelli 5,17 Ice Coffee



Recensione d'uso:
Non ero certa che un giorno avrei davvero aperto la confezione di Tinta per capelli Villa Lodola che avevo acquistato mesi prima colta da un raptus. Dovete infatti sapere che non amo affatto l'idea di tingermi i capelli e che in vita mia, a parte una breve ed odiosissima parentesi con l'hennè oltre 10 anni fa, ho sempre desiderato mantenere il mio colore naturale.
Peccato che, a causa della mia attività sportiva all'aria aperta, questo meraviglioso colore naturale che cercavo di preservare come una reliquia, fosse sbiadito moltissimo passando da un castano scuro e pieno ad un qualcosa di molto più slavato. Mi guardavo allo specchio e lo riconoscevo sulle radici ma non più giù. Se poi ci mettiamo anche l'arrivo di una ventina di capelli bianchi sparsi qui e là, ecco che alla fine il 22 settembre di quest'anno mi decisi ad aprire quella famosa confezione.

Parto da una premessa doverosa: le tinte Villa Lodola non sono naturali.  Mi preme specificarlo perché so che talune persone l'hanno acquistata spinte da questa erronea convinzione. Nessuna tinta è naturale, a meno che non si adoperino le erbe tintorie. La tinta Villa Lodola ha però un buon pregio, quello di poter contare su una formula contenente il 90% di ingredienti di origine vegetale e coloro che solitamente prediligono la cosiddetta "cosmesi green" forse preferiranno acquistare questo marchio piuttosto che una qualsiasi altra tintura per capelli da supermercato.

Ho scelto il colore 5,17 Ice Coffee perché ha riflessi cenere ed un tono molto simile al mio. Le nuance disponibili sono però molte e certamente ciascuno troverà la più adatta per sé.

Da donna totalmente inesperta con le tinture mi sono approcciata con un po' di timore ma forse anche con quel pizzico di incoscienza che da sempre mi contraddistingue. Ho pensato a lungo se aprirla o meno, ma quando poi mi sono decisa, l'ho fatto nel giro di pochi secondi senza neanche riflettere su eventuali controindicazioni: ricordo infatti che ho la pelle molto sensibile eppure non ho neanche eseguito il test di tolleranza cutanea come espresso sulla confezione.
Fortuna ha voluto che la Tinta per Capelli di Villa Lodola non mi irritasse affatto il cuoio capelluto né le altre zone con cui è venuta accidentalmente a contatto. Non mi ha dato prurito, non mi ha provocato arrossamenti né problematiche di altro tipo.

Cosa contiene una scatola di tinta. Come potrete vedere da questa immagine, la confezione contiene: un tubo da 50 ml di crema colorata; un flacone applicatore da 75 ml di Rivelatore in Crema (il classico ossigeno a 20 volumi); una bustina da 10 ml di shampoo certificato ecobiologico; una bustina da 10 ml di balsamo ugualmente certificato; un foglietto illustrativo con un paio di guanti.
Il foglietto illustrativo, descritto in varie lingue, è molto utile e completo. E' impossibile che dopo averlo letto possiate avere ancora dei dubbi sul modo d'uso.

Il mio procedimento. Sul foglietto c'è scritto di versare tutto il contenuto di crema dentro il flacone di ossigeno e poi mescolare. Personalmente ho preferito adoperare una ciotola di plastica e poi miscelare il tutto con l'aiuto di un pennellino da tinta. E' necessario adoperare dei guanti - sono inclusi, ma anche in questo caso ho preferito utilizzarne un paio della mia misura - e indossare un asciugamano o degli abiti vecchi. Io ho messo una vecchia maglietta che ho sporcato su varie zone.
Una volta pronta la miscela, si procede sui capelli asciutti partendo dalle radici e poi arrivando fino alle lunghezze. Per me era la prima volta ma non ho trovato alcun tipo di difficoltà nel raggiungere le varie zone della testa, anche perché fortunatamente il prodotto non cola e non cade ovunque durante la stesura. Dopo aver coperto l'intera capigliatura si tira su il tutto e si attendono 30 minuti. Passato questo lasso di tempo si risciacqua solo con acqua finché non è del tutto pulita, dopodiché si procede con uno shampoo leggero ed eventualmente con il balsamo.

La consistenza della tinta Villa Lodola è cremosa al punto giusto e fortunatamente ha un odore pressoché inesistente.
Dopo l'asciugatura, i capelli non appaiono più secchi né più sciupati, ma va comunque tenuto conto del fatto che ho adoperato questo prodotto soltanto due volte. Chi effettua la tinta di frequente potrebbe ottenere un risultato differente sia a livello tattile che visivo.

A sinistra, i miei capelli sbiaditi dal sole
A destra, i miei capelli dopo la tintura, tornati del loro colore originario.

Il risultato estetico, per quanto mi riguarda, è stato soddisfacente. La Tinta Villa Lodola 5,17 ha una nuance estremamente simile al mio tono naturale di capelli ed è stata in grado di coprire i miei pochi capelli bianchi e di uniformare la base con le lunghezze molto sbiadite dal sole. Anche al tatto i capelli risultano morbidi.

Passiamo però alla durata, che mi ha deluso profondamente.
Dopo due settimane e mezzo i bianchi erano di nuovo visibili sulla sommità della testa e per quanto mi riguarda, il gioco già solo per questo non vale la candela.
Io di capelli bianchi ne ho una ventina ma chi ne ha di più si ritroverebbe a dover ripetere la tinta dopo neanche un mese. Mi sembra una tempistica davvero ridicola.

Inoltre la tinta scarica un po' ad ogni lavaggio e questo significa che il bel colore ottenuto sbiadisce volta per volta fino a tornare più chiaro e meno pieno già nel giro di un mese.

L'inci è costituito dal 90% di ingredienti di origine naturale, alcuni di essi anche di provenienza biologica certificata. Non contiene ammoniaca, parafenilediammina, resorcinolo, siliconi, alcol, glicole propilenico, sls/sles, oli minerali, parabeni, profumo di sintesi.


In conclusione, la mia esperienza con la Tinta per Capelli 5,17 Ice Coffee di Villa Lodola può dirsi soddisfacente per quanto riguarda la tonalità, la facilità di applicazione, la consistenza, l'assenza di odore e di sostanze irritanti sul cuoio capelluto.
Può dirsi, invece, del tutto deludente per la durata, aspetto che compromette l'intera esperienza. Ho acquistato tre scatole di tintura, devo fare la terza durante questa settimana, dopodiché provvederò a cercare qualcosa di più performante.



DOVE SI ACQUISTA: in alcune erboristerie; online presso diversi e-commerce e su Amazon
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: non c'è. La tintura va fatta subito dopo essere miscelata: non può essere conservata.
QUANTITA': 50 ml + 75 ml
PREZZO: 11,50 €.

20 commenti:

  1. Mi è capitata spesso la tentazione di comprare questa tinta, ma non sono mai stata convinta fino in fondo. Anche io ho pochi capelli bianchi, ma il fatto di doverla rifare dopo poco tempo non mi piace per niente! Grazie per la recensione dettagliata ed ovviamente tienici aggiornati in caso di nuove scoperte su questo argomento ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, vi farò sicuramente sapere.
      Sono tentata dalla linea fucsia di Montalto Bio.

      Elimina
  2. Purtroppo la durata è un tasto dolente per molte tinte. Certo, meglio che svanisca la copertura piuttosto che diventi di un colore strano, ma sarebbe auspicabile che la copertura resti tal quale. Sono tentato di provarle, ma ho letto comunque altre recensioni come la tua e questo mi ha sempre frenato, avendo diversi bianchi molto ravvicinati.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me fare una tinta per riuscire a coprire i bianchi per un tempo addirittura inferiore alle tre settimane è impensabile.

      Elimina
  3. Ero curiosa perché faccio sempre henne e volevo magari alternare la durata grande pecca anche per me, peccato! Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con l'hennè non provo neanche più, per tante ragioni non fa per me.
      Questa tinta è ottima per alcuni versi ma la durata è una grande pecca. Un abbraccio.

      Elimina
  4. Grazie mille Sara, che articolo precisissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ele, per una tinta mi sembrava giusto essere ancor più particolareggiata :)

      Elimina
  5. Io sto utilizzando quella Homocrin, il colore mi piace tanto ma anche in questo caso la durata non è eccelsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Homocrin non la conosco. La prossima volta penso di passare a Montalto, speriamo vada meglio. Baci.

      Elimina
  6. Io mi dovrò anche documentare, a breve... inizio ad avere qualche capello bianco. Non tantissimi, ne avrò una ventina anche io.
    Per il momento procrastino, non sono troppo evidenti. Quando però ci sarà l'effetto sale e pepe (o prima) mi sa che comincerò anche io. E sì, la tinta deve durare...

    Un abbraccio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, l'effetto sale e pepe va scongiurato prima :D
      Io comunque avrei procrastinato ancora se il sole non me li avesse sbiaditi tanto. Detesto vedermi slavata, non mi piaccio proprio.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  7. aspettavo questa review visto che mi tingo i capelli anche se non spesso, causa pigrizia e il fatto che li ho corti e, pertanto, ogni taglio dal parrucchiere sarebbe da rifare ex novo. purtroppo la durata, per quanto riguarda le tinte green è quasi sempre il punto debole, però non posso parlare delle erbe tintorie perché non le ho mai usate. il colore che hai ottenuto però è davvero bello e luminoso.
    ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana,
      il colore mi piace perché è esattamente uguale al mio naturale. L'ho rifatta anche oggi, zero pruriti, zero fastidi. Se durasse di più la farei per tutta la vita.
      Un caro saluto.

      Elimina
  8. Avevo già letto opinioni del genere in merito a queste tinte. Purtroppo la tenuta lascia al quanto a desiderare. Speravi che almeno tu dicessi il contrario perché mi incuriosivano, ma a quanto pare anche questa colorazione ha questo difetto :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo si :( ed è un peccato perché per tutti gli altri aspetti mi piace davvero molto.

      Elimina
  9. Io non ho (ancora) capelli bianchi e mi faccio colorazioni un pelo più scure del mio naturale quindi non sono in grado di dire molto sulla durata, per il resto mi sono sempre trovata bene. Ho comunque smesso di usarle da svariati mesi perché vorrei entrare nel magico mondo delle erbette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio magico mondo...io le detestai :D
      Ma sono sicura che tu andrai alla grande, in bocca al lupo!

      Elimina
  10. Ciao, ho acquistato la stessa tinta per spegnere il mio rosso(dato dall'henné naturale e quindi molto ben radicato). Ho paura che il colore per me(che sono un castano medio cenere) venga troppo scuro. Tu che ne pensi? Dici che sarebbe meglio un 6.17?

    RispondiElimina
  11. Sarebbe preferibile che tu non l'allungassi con l'acqua.e comprassi due flaconi di tintura..perché è vero che sui capelli lunghi non basta...io la uso da tempo e mi dura anche più di un mese...uso un colore molto chiaro.. quindi i bianchi si mascherano...però tu prova con due flaconi..senza allungare con l'acqua e poi potrai esprimerti...Ciao...per me fra tutte le tinte naturali è la meno aggressiva e mi lascia i capelli lucidi...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...