lunedì 10 dicembre 2018

Neve Cosmetics - Blush "Bruised"



Recensione d'uso:
Quando ad ottobre acquistai il Blush Bruised della Collezione Rebel Epoque di Neve Cosmetics, non pensavo che poi ne avrei anche parlato per esteso qui sul blog, tant'è che non feci neanche delle foto degne di tale nome prima di iniziare ad usarlo.
E invece oggi sono qui, a pubblicare la recensione di un blush dopo almeno un anno dall'ultima volta in cui ho fatto lo stesso, perché questo prodotto mi ha meravigliato e piacevolmente stupito fin dalla sua prima applicazione. E vi sembrerà strano, ma da quando l'ho comprato non l'ho mai accantonato per usare altro, neanche per un solo giorno.
Quelle che vedete sono dunque delle foto successive, fatte con la cialda già in uso, ma comunque veritiere e, mi auguro, anche utili. 

Il Blush Bruised di Neve Cosmetics è in formato cialda e viene venduto all'interno di una spartana confezione in plastica ricoperta di cartone viola. Sebbene si possa aprire e chiudere a piacimento, sarebbe stato comodo possedere un packaging vero e proprio, pur sapendo che questo ne avrebbe chiaramente aumentato i costi. 
Va detto che tali cialde vengono vendute in questo modo perché predisposte per essere inserite all'interno delle palette che il brand vende a parte. 

Il colore del Blush Bruised di Neve Cosmetics è, a mio avviso, un rosso di temperatura medio fredda da prelevare con parsimonia per ottenere un risultato di pelle baciata dal sole, in salute, sana. Le gote si vestono di un naturale rossore che non ha nulla di stravagante e che è esente anche da sbrilluccichii di qualunque tipo.
Il finish è opaco, armonioso, assolutamente naturale sul mio incarnato medio chiaro. 


E fin qui, nulla di strano sotto il sole.
Ciò che veramente mi ha stupito e continua a stupirmi di questo prodotto è la sua durata sulla mia pelle. Se lo indosso al mattino ne vedo ancora a metà pomeriggio: bello, presente, docile, un punto essenziale del mio make up.

Se parliamo di pigmentazione, è esattamente quella che mi aspettavo da un blush di questo colore. Se prelevato con la mano - come ho fatto per realizzare questi swatches - il prodotto sembra colorare poco. Prelevato con un pennello, invece, si definisce alla perfezione, andando a posarsi nella giusta quantità senza avere bisogno di prelevarne ancora.
Anche la sfumabilità è ottimale: personalmente non ho mai avuto la sensazione che si posasse creando antiestetiche macchie. 

L'inci è naturale ed il prodotto può essere utilizzato, oltre che sulle gote, anche sulle labbra o sugli occhi. E' vegan, senza siliconi, derivati del petrolio e parabeni. Può essere utilizzato sia asciutto che bagnato ed il finish è assolutamente matt, più opaco che mai.


In conclusione, ho comprato il Blush Bruised di Neve Cosmetics pensando che sarebbe presto diventato uno dei tanti. E invece, dalla prima volta in cui l'ho indossato, non sono riuscita più a smettere di farlo. Mi piace perché è il colore giusto per me, perché ha una durata eccezionale sulla mia pelle tendenzialmente secca, perché ha l'esatto grado di pigmentazione e più di tutto lo apprezzo perché si armonizza perfettamente sulla pelle.
Non è una tonalità stravagante da usare una tantum. E' uno di quei prodotti che davvero posso utilizzare giornalmente e per qualunque occasione, dal lavoro al tempo libero. Sulla mia pelle, semplicemente perfetto: naturale, armonioso, bellissimo.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web dell'azienda o presso altri e-commerce rivenditori; in molte bioprofumerie su territorio nazionale
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 3 g pressati in una cialda da 3,6 cm.
PREZZO: 5,80 €. Ora in offerta a 4,93 €.

10 commenti:

  1. Ciao Sara. Grazie per la tua opinione! Non l'ho acquistato, perché ho Oolong, ed è molto simile per colore; bellissimo, lo sto usando quasi tutti i giorni anche io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un buon blush è sempre un ottimo aiuto sul viso :)
      Oolong non lo conosco o comunque proprio non me lo ricordo. Baci ele.

      Elimina
  2. Ciao Sara, che bella recensione! Io sono una fan dei blush in crema di Neve; ora sto usando il colore Saturday Rose. Li sfumo anche con le dita e non fanno macchie. Leggendo la tua recensione mi è venuto il desiderio di provare la tipologia in cialda, sia il colore che il fatto che sia opaco mi intriga assai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arianna, grazie mille, sono felice che la recensione ti sia piaciuta :)
      Io non sono fan dei blush in crema per cui ne acquisto soltanto in polvere. Se hai modo di provare la cialda, fallo senza remore. Un abbraccio.

      Elimina
  3. Anche per me il blush è importante, ma da quando ho smesso di usare (per motivi di pao oltrepassato da troppo tempo) il mio preferito, uno in crema della Lavera, non sono ancora riuscita a trovare un degno sostituto. Della Neve ho provato un blush in crema ma la pigmentazione non mi convinceva. La ricerca continua :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria,
      se lo cerchi in crema proprio non posso aiutarmi, è un tipo di formulazione che per me stessa non scelgo mai.
      Però incrocio le dita per te :) capisco l'esigenza di trovare un blush che faccia proprio al caso tuo. Baci.

      Elimina
  4. Era il prodotto che mi ispirava di più della collezione, anche in foto sembra bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi ancora prenderlo, del resto non credo proprio che si tratti di un'edizione limitata :)

      Elimina
  5. Sei riuscita a crearmi curiosità su un blush che non avrei degnato della minima attenzione

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...