mercoledì 25 ottobre 2017

NeBiolina - Crema Protettiva Cambio Pannolino


Recensione d'uso:
Fermi tutti: non avrete mica pensato, leggendo questo titolo, che abbia un bambino segreto di cui non vi ho mai parlato? Bé, avreste sbagliato di grosso. Non ho un bambino né l'ho messo in cantiere. Semplicemente, alcuni prodotti nascono per determinate esigenze ma poi possono essere utilizzati per molte altre. Non vi è mai capitato di mettere un po' di illuminante su un rossetto un po' spento per accenderlo al centro delle labbra? O non avete mai utilizzato una crema corpo leggera come doposole di fortuna di ritorno dal mare o dalla montagna?
Con questo articolo ho intenzione di illustrarvi quanto utile possa essere avere in casa una Pasta ecobiologica contenente ossido di zinco anche se non avete figli cui dovete cambiare il pannolino.

Iniziamo dal brand, che io conosco appena perché questo è il primo prodotto cui mi sono approcciata. NeBiolina nasce come marchio per l'infanzia, proponendo una linea di cosmetici pensati appositamente per la cura dei bebé ma anche per tutti quegli adulti che desiderano prendersi cura di sé in modo dolce ed attento. Una caratteristica comune a tutti i suoi prodotti è la presenza dell'estratto di Avena biologica. 
Sono venuta in contatto con NeBiolina grazie alla gentilissima Barbara di ValoreBio, che mi ha inviato questa bella confezione di Crema Protettiva per farmene provare la bontà sulla mia pelle.

La Crema Protettiva Cambio Pannolino di NeBiolina viene venduta all'interno di un bell'incarto bianco che non potrebbe farvi pensare ad altro che ad un prodotto per bimbi. Ha una grafica pulita, delicata, semplice eppure assolutamente evocativa del mondo ovattato e tenero che è quello della prima infanzia. All'interno, anche il flacone in plastica soffice con dispenser spray rimanda la stessa piacevole immagine. Mi piace che sia stata scelta una confezione trasparente così da poter avere sempre sott'occhio la quantità di prodotto rimanente.

Mi aspettavo che il prodotto avesse una texture pastosa e un po' difficile da spalmare, invece mi sono resa conto subito che si trattava di una crema dalla consistenza fluida il cui assorbimento non richiede alcuna fatica né lo fa lo stesso massaggio, che avviene in tempi brevi senza difficoltà di sorta. La colorazione è biancastra, l'odore quello tipico delle paste con ossido di zinco: neutro, delicato, non invadente. Sono felice della scelta di non aggiungere altre profumazioni sintetiche che in un prodotto di questo genere sarebbero state inutili se non controproducenti. Ricordiamoci che la pelle dei bambini è sensibile e non andrebbe sottoposta a stress né all'utilizzo di profumi molto elaborati, i quali potrebbero scatenare delle nefaste reazioni allergiche. 

Dunque veniamo a noi. E' acclarato che non uso la Crema Protettiva Cambio Pannolino di NeBiolina sul tenero culetto di un bebè. Quindi cosa me ne faccio? Ve lo spiego subito:
  • Dopo la depilazione, sia sulle gambe che in altre zone del corpo, compresa l'area dei baffetti. Subito dopo aver concluso ne spalmo un velo sulle aree arrossate, aspetto 5-10 minuti e poi ne metto ancora un po'. Questo mi consente di bloccare il rossore sul nascere, di sfiammare la pelle, di evitare che sopraggiungano brufoletti o che compaiano peli incarniti. 
  • Come un deodorante, qualora voglia utilizzarne uno inodore. Magari indosso un buon profumo e non voglio contaminarlo con quello di un deodorante sotto le ascelle. Le paste contenenti ossido di zinco hanno anche una capacità assorbente sul sudore, l'importante è non farne un uso giornaliero in quanto alle lunghe potrebbero risultare lievemente occludenti. Di tanto in tanto si possono usare in tutta tranquillità e funzionano benissimo!
  • Dopo aver preso il sole, sulla pelle sottoposta a stress dai raggi solari, dalla salsedine, dal vento e dalla sabbia, è una mano santa. Ripristina velocemente uno stato di benessere della pelle, lasciandola anche soffice e ben idratata. 
  • Sulle punture d'insetto, che provvede a sfiammare diminuendone il prurito.
  • Sulle scottature, siano esse solari o dovute ad un piccolo incidente domestico. Aiuta a placare il dolore mantenendo la zona protetta e aiutandola a guarire.
  • Come balsamo dopobarba sulle pelli sensibili. E questo non lo dico io che barba non ne possiedo, ma un ometto che ha scelto di provarla per farmi contenta e che si è detto soddisfatto: lenisce le irritazioni, placa i rossori, liscia la pelle, si assorbe in pochi istanti senza ungere.
L'aspetto che più mi piace della Crema Protettiva Cambio Pannolino di NeBiolina, oltre alla consistenza piacevole da spalmare, è il fatto che non contenga solo ossido di zinco e poco altro come una comunissima pasta. L'inci parla di una formula contenente anche glicerina, olio di soia*, talco, burro di karitè*, estratto di avena*, vitamina E, conservanti di origine naturale. Le sostanze contrassegnate da asterisco provengono da agricoltura biologica certificata Icea.
La formula non contiene siliconi, paraffina, sles, sls, parabeni, fenossietanolo, alcool, peg e coloranti. 


In conclusione, da adulta posso dire di apprezzare molto la Crema Protettiva Cambio Pannolino di NeBiolina. Come avrete letto la utilizzo per tutt'altro e non mi delude in nessuna delle azioni che scelgo di fargli compiere. Un buon prodotto lo è a prescindere e ogni volta che acquistiamo qualcosa dobbiamo chiederci in che modo utilizzarlo al meglio o se non sia possibile usarlo anche in modi alternativi da quelli dichiarati. Per quanto mi riguarda, sono assolutamente convinta che questo prodotto possa rivelarsi utile nella vita di ciascuno di noi...a prescindere dall'età anagrafica.
Oltretutto, ha un prezzo assolutamente onesto.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: online su ValoreBio
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 100 ml
PREZZO: 7,90 €.

17 commenti:

  1. Ho scoperto la crema all'ossido di zinco grazie alla mia bimba e da allora ne ho sempre un tubetto in casa ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne utilizzavo una già una decina di anni fa, forse di più. Ne tenevo sempre un barattolo in bagno, ben chiuso.
      Questa però mi piace di più: si spalma meglio e ha una consistenza più facilmente gestibile.

      Elimina
  2. Cinnamon Kitty25 ottobre 2017 14:38

    Non sapevo che queste paste si potessero usare come deodoranti: buono a sapersi!Come sempre, in queste cose sei un pozzo di scienza!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si possono usare purché non se ne faccia un utilizzo continuativo, appunto perché poi si rischia l'occlusione.
      Baci.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie Ele, anche a te. Come stai?

      Elimina
    2. Ancora niente? cavolo, speravo che la convalescenza fosse più semplice sinceramente :( quando hai voglia scrivimi pure.

      Elimina
  4. Ormai non manca più in casa mia la pasta all'ossido (proprio ieri l'ho applicata su un brufolo xD). Sempre bello scoprirne di economiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sui brufoli non la metto mai, ma devo dire che fortunatamente me ne vengono di rado ;)

      Elimina
  5. Potrei prenderla seriamente in considerazione soprattutto come post depilazione. Per questo scopo ho sempre utilizzato il gel di aloe ma mi hai incuriosita tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gel di aloe è buono post depilazione ma secondo me questa funziona meglio: sfiamma in tempi più brevi e non dà sensazione appiccicaticcia.

      Elimina
  6. Dovremmo sempre averne una in casa. Segno questa, appena termino quelle che ho, ci faccio un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, una in casa ci deve sempre stare. Utilissimo prodotto! Baci.

      Elimina
  7. Ciao Sara! Anche io non posso fare a meno di averne un tubetto in casa. Di solito io prendo quelle di farmacia o comunque quelle commerciali diciamo. Adoro la sua azione lenitiva, e la uso su irritazioni e/o arrossamenti. Mi meraviglio di me stessa a non aver pensato a metterla dopo la depilazione -.- come ho fatto a non pensarci prima?? Ti ringrazio per avermi dato degli spunti in più per come utilizzarla!
    L'unica pecca che ha questo tipo di crema è appunto la "spalmabilità". Sembra quasi cemento, e perché si assorba non ti dico il tempo...
    Non sapevo ne esistessero di più fluide, ci farò un pensierino su questa!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti la preferisco rispetto alle creme con ossido di zinco acquistate precedentemente. Questa si spalma a meraviglia!

      Elimina
  8. Non avrei mai pensato di utilizzare una crema di questo genere in questa maniera! XD
    Del brand sono curiosa di provare il balsamo capelli perché me ne hanno parlato benissimo! dicono abbia un ottimo potere districante ed un profumo buonissimo...vedremo

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...