sabato 11 marzo 2017

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon sabato!
Qui c'è un sole splendido che anticipa la primavera, peccato che non basti a farmi passare il dolore alla cervicale e i suoi gradevolissimi mal di testa accompagnatori. Meglio pensare ad altro! Ad una nuova Domanda della Settimana, ad esempio.
Questa volta mi piacerebbe parlare di make up, di quando avete iniziato, degli errori più frequenti, dei brand che compraste per primi. Vi aspetto come al solito curiosissima delle vostre risposte e vi auguro un felice week end.


A che età hai iniziato a truccarti?
I tuoi genitori osteggiarono la tua voglia di make up
o la incoraggiarono in qualche modo?
Quali sono i brand con i quali hai avuto
i tuoi primi timidi approcci col trucco?
Quali sono gli errori di make up dei quali
ora ti vergogni un po'? 

36 commenti:

  1. Buongiorno dolce Damina, mi spiace tanto per la cervicale. Ne soffro anch'io e so che significa...il mal di testa è uno dei rari dolori che non riesco a sopportare e l'antidolorifico è d'obbligo. Spero ti passi presto!
    Riguardo la domanda, posso dividerla in due scaglioni. Ho iniziato alle superiori a pastrocchiare con una trousse Deborah, usavo sugli occhi i celeberrimi rosino e celestino :'D. Una cipria anche, e credo basta. Ai miei non importava perchè usavo pochissime cose in leggerezza. Poi smisi i rosini, e all'università credo andassi più che altro con mascara e cipria. La cipria sbagliata. Scura che un giorno un amico mi chiese "ma ti sei abbronzata??", ahahah impossibile dimenticare XD!! Di certo questo è il ricordo-vergogna, insieme a quando mi chiese come mai assottigliavo tanto le sopracciglia (ma all'epoca non sapevo nulla di trucco e bellezza, e me ne importava anche poco, facevo le cose tanto per farle, facendo danni :P. E ah, lui è uno dei miei migliori amici, non pensar male delle sue uscite :'D). Diciamo che qualche dubbio in merito me lo fece venire, ed abbandonai le malsane abitudini X''D!!
    Poi smisi completamente col trucco, a causa di un ex stupido e finto femminista. Quando mi liberai di lui, nacque in me una grande passione per il trucco! Parliamo circa dei 21-22 anni, credo, ma non di più. Iniziai a seguire youtube, blog. Le prime cose che acquistai consapevolmente, per sperimentare, furono di essence (matita sopracciglia, ombretti) e un correttore di Mac. Kiko per il fondo, credo, insomma cosine così.
    Da allora è passato tanto tempo e la passione per il trucco è rimasta l'unica che mi abbia continuato ad accompagnare, mentre via via perdevo interesse per tutto...il makeup mi ha tenuta a galla, è lunga da spiegare, ma sarò sempre grata a questo mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tyta, grazie mille. Diciamo che questa volta la cervicale un po' me la sono cercata, andando a camminare anche col vento...però fa male comunque e il mal di testa mi assorbe per giornate intere. Mi spiace ne soffra anche tu :(

      Beata te che non sei stata osteggiata dai tuoi genitori: mio padre mi diede il tormento, e dire che all'inizio portavo solo un po' di matita. Non ti dico quando poi decidevo di indossare il rossetto...ma calcola che mia madre non si è mai truccata e credo che lui, in generale, preferisca le donne acqua e sapone. In ogni caso, chissene frega :D non ho mai dato retta pedissequamente ai consigli altrui, neanche quelli dei miei genitori.

      Ti invidio il migliore amico, nonostante le uscite :D mentre non ti invidio affatto il tizio col quale sei stata a vent'anni...per fortuna te ne sei liberata ;) e il fatto che il trucco ti abbia mantenuta a galla, anche in situazioni negative, non fa che farmelo apprezzare ancora di più.
      Un grande abbraccio.

      Elimina
    2. Ieri ho rischiato anch'io per il vento, ma stavolta l'ho scampata ^_^'''.
      Ricordo che parlasti del problema trucco in casa tua :(. Mi spiace sempre, ma sei stata forte :)!
      Eh, l'amico ormai è lontano da parecchi anni (vive all'estero) e ci sentiamo raramente durante l'anno solo per mail, però per me nulla è cambiato ;), ci vogliamo sempre bene.
      E nulla, w il trucco :D!
      Buona giornata, un bacione :*.

      Elimina
    3. No, ma alla fine non è stato un problema...diciamo che sono stata ostacolata ma non obbligata a cedere :)
      Nella mia famiglia non si trucca nessuno praticamente, giusto una cugina indossa un po' di fondotinta. Però mamma, le zie e tutti i miei modelli femminili sono stati privi di make up. Ricordo che in prima media mi lasciai affascinare dall'eyeliner che indossava sempre la mia professoressa di lettere.
      Sarà anche per questo che ho apprezzato i profumi più di tutto il resto. Altri vezzi non ce n'erano ma almeno un profumo si. Però sto divagando :D

      Caspita è un peccato che si sia trasferito, anche se immagino che lo abbia fatto per una buona causa. E' bello che nulla sia cambiato tra voi nonostante la distanza, non sempre è così.
      Un abbraccio e grazie per le chiacchiere.

      Elimina
  2. Uuuu la cervicale non ci piace neanche un po :( spero tu possa stare meglio presto!
    Passando alla domanda di oggi, ho iniziato tardi ad approcciarmi seriamente e consapevolmente al trucco, infatti ero università. In questo è proprio esplosa questa passione che non accenna a diminuire, anzi.
    Prima mi truccavo pochissimo e solo a volte: Matita nera, mascara e gloss. A parte i gloss che trovavo alle elementari nel Cioè, il primo prodotto makeup ad essere arrivato in casa mia è stato una matita nera della Layla che avevo commissionato a mio papà (che scelse il brand) perché mi serviva per truccarmi da strega per Halloween. Ero alle medie #throwback

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Linda, spero di stare meglio domani e godermi almeno la domenica.

      Rispetto ad altre ragazze hai cominciato piuttosto tardi ma forse è anche meglio così, l'approccio diventa più maturo e razionale.
      Oddio i gloss appiccicosi di Cioè...e chi se li scorda? io avevo persino un duo di rossetti piuttosto improbabili: uno argento e l'altro oro.

      Elimina
  3. Cinnamon Kitty11 marzo 2017 12:35

    Buondì e buon sabato!
    Spero che la cervicale possa darti presto tregua. :-*
    Che bella questa domanda, che ricordi!
    Ho cominciato a pasticciare con i trucchi verso la seconda, terza media: non uscivo truccata, semplicemente mi truccavo, se così si può dire, in casa, di pomeriggio, per poi lavare tutto col sapone lavamani! Aiuto! Usavo i trucchi del mitico Cioè: poiché ho gli occhi azzurri, mettevo con le dita sulla palpebra mobile quintali di pseudo ombretti blu, azzurri, verde acqua... Sobrietà insomma! Niente per la base, mentre provavo i rossetti di mia mamma sulle labbra. Non osavo nemmeno il mascara, perché avevo paura a metterlo! Hihihi. Fortunatamente, questi capolavori non hanno mai oltrepassato le mura domestiche.
    In prima superiore ho cominciato a uscire truccata, ovvero: per andare a scuola solo matita nera applicata nella rima inferiore come non ci fosse un domani. Per uscire: matita nera, mascara finalmente, ombretto sempre azzurro o lilla applicato con le dita e fondotinta di cento tonalità più scure, oppure una terra, anch'essa marrone, applicata su tutta la faccia! Fornitori make up di fiducia: palettine Pupa ricevute in regalo da chiunque e Rimmel, poiché nel mio piccolo paese il negozio che vendeva tutto aveva solo Rimmel! In seconda- terza superiore ho incontrato l'eye liner: furono gli anni della ribellione adolescenziale! Quintali di eye liner nero messo con tecnica inesistente, accompagnato da ombretti scurissimi, blu o neri. Nella rima inferiore l'immancabile riga nera! Niente base, niente rossetti: sulle labbra solo Labello!
    Poi, fortunatamente, ho iniziato a guardare i video di Clio... Ho scoperto l'esistenza di prodotti, strumenti e tecniche mai immaginati prima (primer, pennelli per gli occhi...)! Mi sono avvicinata al trucco nude, al quale sono tuttora fedele. Iniziai anche a prendermi cura della mia pelle: prima non usavo creme e mi lavavo il viso col sapone lavamani del discount! Orribile, lo so!
    In quinta liceo mi sono avvicinata anche ai rossetti, al fondotinta (finalmente del mio colore) e al blush.
    I miei genitori inizialmente non erano favorevoli al fatto che mi truccassi, ma credo dipendesse molto anche dal modo in cui lo facevo: nemmeno io vorrei vedere mia figlia con gli occhi completamente circondati di eye liner nero modalità Panda del WWF!
    Ora mi dicono solo che non capiscono come si possa perdere tanto tempo per truccarsi: considerano il tutto superfluo, dicendo che sono bella così! Ceeerto, parere obbiettivo il loro! :P
    Diciamo che io sono me stessa truccata, non struccata!
    Buon weekend! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kitty, grazie mille per questa bella risposta piena di ricordi. A quanto pare anche tu hai pasticciato parecchio con i regalini di Cioè ;)
      Io ricordo che dopo loro comprai pure degli ombrettini in crema di L'Oreal. Uno argento e uno azzurro, non mi ci far pensare :D
      Io col fondotinta ho iniziato più tardi, a 25 anni mi pare. Prima di allora truccavo per di più gli occhi e le labbra.
      Baci e buon fine settimana.

      Elimina
  4. Non posso rispondere alla domanda di questa settimana ma ti lascio un saluto e spero che questa cervicale si rimetta a posto presto! Abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pier, mi spiace averti escluso dalla domanda settimanale :(
      grazie comunque per essere passato. Un caro abbraccio e buon week end.

      Elimina
  5. Tanta ma tanta solidarietà per la cervicale e relativi mal di testa! Io tendo a soffrire più di questi ultimi, in maniera spesso pesante. Spero che durante la giornata di oggi il dolore ti passi!

    Alura, vediamo un po' di rispondere alle tue domande... Io ho sempre provato attrazione nei confronti del trucco, sin da piccina, però ho iniziato a truccarmi con cognizione di causa all'università. Da ragazzina mi era solo concesso giocare col trucco dentro casa, però non possedevo trucchi miei quindi in genere la cosa avveniva quando venivano amiche varie a casa (oppure se io andavo da loro) - e allora ci divertivamo a paciugare XD Mia madre apprezza il trucco, gliel'ho sempre visto usare - ma è sempre stata molto categorica con me al riguardo, dicendomi che una volta cresciuta mi sarei potuta sbizzarrire, ma finché fossi stata una teenager non se ne parlava. Devo dire però che non avevo tutta 'sta gran voglia di uscire truccata ai tempi, perché mi rendevo conto di non essere capace XD Mi divertiva giocarci dentro casa e tanto mi bastava. Ai tempi tutto ciò che avevamo a disposizione, io e le mie amiche, erano le classiche palettine Pupa/Deborah. Niente fondotinta, veri rossetti o altro, quasi solo ombretti e mascara.
    Ho iniziato a prendere la questione più seriamente verso i vent'anni appunto, quando iniziai a guardare video su YT, a prendere dimestichezza con le cose basilari, a fare acquisti mirati... E poi la cosa deve essermi sfuggita di mano perché ero partita con un semplice "voglio imparare a truccarmi in maniera accettabile" e adesso, anni dopo, sono arrivata a realizzare cose complicate di cui io stessa mi sorprendo XDDD La passione ha decisamente preso il sopravvento e sono sempre più decisa ad intraprendere la carriera della makeup artist. (In tutto questo ora mia mamma mi incoraggia al 100%!)
    Essendomi truccata pochissimo prima di allora non ho errori di cui mi pento da segnalare, in effetti dovrei ringraziare mia madre perché mi ha evitato lo stadio "adolescente-truccata-male" XD

    Ti mando un bacione Damina cara, spero vivamente che la cervicale ti lasci in pace in modo che tu possa goderti appieno il weekend! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, grazie mille per aver risposto alla Domanda della Settimana.
      Tu il trucco sai usarlo davvero per cui mi fa piacere conoscere come il tutto ha avuto inizio. I tutorial su Yt all'inizio aiutarono anche me, fosse solo per capire cosa dovevo comprare e come applicarlo in modo meno barbaro :D
      Io spero davvero che tu questa carriera riesca ad intraprenderla perché il talento e la fantasia non ti mancano davvero :)
      Grazie mille per l'augurio riguardo la cervicale, oggi va meglio. Un abbraccio.

      Elimina
  6. Io ho iniziato con il lucidalabbra malizia e l'ombretto celeste :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma intendi quelli aromatizzati?
      Io ne avevo uno all'amaretto. Ma dico io, di tanti gusti, proprio il peggiore di tutti? ancora me lo ricordo. Blaah!

      Elimina
  7. Ho iniziato sicuramente i primi anni delle superiori, con matita nera, gloss e rossetto. Il mascara é arrivato qualche tempo dopo, all'inizio mi impressionava quasi applicarlo, non so perché. Non ho mai avuto ostacoli da parte dei miei, probabilmente perché mi trucco poco e non esagero con i colori, forse ogni tanto ho ricevuto qualche appunto su certi rossetti sgargianti..ma avevano ragione :D Il mio brand di partenza fu di certo Avon, seguito da Essence e Kiko.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo di aver iniziato in terza media, ma giusto un po' di matita nera. Poi in estate qualche improbabile ombretto in crema. Chissà come andavo combinata, non ci voglio proprio pensare :D

      Elimina
  8. Ma che bella domanda Dama :D
    Io ho iniziato a 12 anni su per giù, ma si trattava della matita azzurra. Poi passai alla nera. Ogni tanto utilizzato degli stick cremosi (di quelli trovati nei Cioè) pieni zeppi di glitter e dalla durata scarsissima. Insomma non ero affatto un bel vedere. Alle scuole superiori sempre e solo matita nera. Al quarto e al quinto di tanto in tanto mettevo il rossetto, ma niente di eccezionale. Il mascara, il fondo ed il correttore si può dire che non sapessi neanche che cos'erano XD tra l'altro la matita nera era sempre sbavata!
    Tra il quinto anno di superiori e il primo anno di università ho iniziato ad usare anche gli altri prodotti per un trucco completo, ma non ero molto capace. Nel 2009 poi scoprii Clio e tutto il mondo dei tutorial online e da lì ho imparato a truccarmi sul serio. Tra le cose che floppavo all'inizio ci sono: colore del fondotinta, codina d'eyeliner che facevo terminare tonda e non mettevo MAI il rossetto (non comprendendone l'importanza). Sbagliando, ricevendo consigli nei vari forum e dal mio ragazzo e guardando tutorial online ho imparato ad evitare questi errori ed attualmente non mi posso lamentare dei risultati. Certo non sono bravissima, ma me la cavo.
    I miei non mi hanno mai particolarmente appoggiata/ostacolata. A mamma non dispiaceva, anche perché le prime matite le "rubai" a lei :D Anzi, a dire la verità ora è lei che mi chiede consigli su prodotti o come fare delle cose. Mio padre invece non si è mai espresso, se non superati i miei 20 anni quando uscii di casa con uno smokey verde e blu per niente di suo gradimento XD
    Di sicuro tra i miei approcci di cui mi vergogno maggiormente ci sono le volte in cui utilizzavo quegli stick che ti dicevo prima, la codina dell'eyeliner e i colori stravaganti portati con indifferenza, senza abbinarli ad altri colori che li rendessero più portabili. Per fortuna di queste cose ci sono solo pochissime foto XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, pare che questa domanda un po' nostalgica sia piaciuta a molti di voi, sono contenta :)

      La matita azzurra, chi non l'ha mai provata? a dire il vero io avevo proprio un ombretto in crema di quel colore. Se ci penso ora rabbrividisco.
      Pensa che mia madre trucco non ne aveva proprio per cui sono andata molto a casaccio, provando su me stessa senza sapere da dove iniziare e cosa acquistare. E' andata bene comunque, non mi lamento :)

      Elimina
  9. Ciao! Mi spiace molto per i cervicali ed i mal di testa...spero che possano passare presto! Riguardo alla domanda...ho iniziato a truccarmi intorno ai 13/14 anni quando andavo a ballare le domeniche pomeriggio con la mia amica. Di errori ne ho fatti molti come non usare il primer e quindi trovarmi l'ombretto che vagava..usare la terra come blush e avere cosi guance cariche di colore perchè non conoscevo la parola sfumare e non avevo idea di che pennelli usare!! Fortuna poi ho imparato ^_* Come brand usavo molto wet n wild (prima che la togliessero!) e pupa. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fiorellina, diciamo che sono naturalmente predisposta ad averne. Oggi va un po' meglio per fortuna :)
      Il primer all'epoca non lo usava nessuno, pure io mi ritrovavo gli ombretti sempre nelle pieghe. Che effetto orribile!

      Elimina
  10. Ma questa è una domanda bellissima!

    Io ho iniziato a truccarmi intorno ai 12/13 anni. Il primo passo è stato utilizzare la matita nera nella rima interna dell'occhio.
    Mio padre è un uomo molto vecchio stampo e non ha mai approvato i trucchi o tutto ciò che può apparire “superfluo” o come “puro abbellimento”, quindi la cosa ha creato non poco scompiglio a casa e diverse discussioni. Ma all'epoca mi sembrava un valido motivo per 'lottare' e difendere le mie libertà :p quindi non mi sono arresa.
    Nel pieno dell’adolescenza sono arrivati anche i momenti imbarazzanti: ho affrontato sia la fase gotica che quella emo! Quindi sono passata da trucchi total black ( e intendo davvero 'total', dagli occhi al rossetto nero) a ombretti super rossi (il mio preferito era quello della trousse pupa a forma di diavoletto) su tutto l'occhio, sia sopra che sotto! Una delizia insomma xD
    Poi ho semplicemente smesso di truccarmi, per ricominciare dopo i 20anni con mascara e eyeliner.
    I primi marchi utilizzati sono stati pupa e malizia (???), che aveva degli adorabili gloss con applicatore roll on. Da adulta ho riscoperto il trucco con kiko perché avevo un negozio vicino al mio appartamento.

    Quanti ricordi!!! Grazie per averci fatto fare un passo indietro nel tempo!

    Spero che il dolore passi presto e che tu riesca a goderti il weekend :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) sono felice che la domanda ti sia piaciuta. E mi fa anche piacere che tu ti sia lasciata prendere dai ricordi, è stato molto bello leggerli.
      Malizia me la ricordo, io acquistavo per lo più i loro profumini bon bon...in adolescenza credo di averli provati tutti.

      Elimina
  11. Ho iniziato a truccarmi forse terza media prima superiore, ma mettevo solo matita, mascara e rossetto. I miei non mi hanno mai ostacolata, in questo caso mi hanno lasciata libera. Ho iniziato con le palette della Pupa, come molte di noi credo. Errori ne facevo allora e ne faccio adesso specie per quanto riguarda eyeliner e sopracciglia. Un bacio e buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carine che erano le palette Pupa. Le prime per me furono l'orsetto e il topino!

      Elimina
  12. A che età hai iniziato a truccarti?
    prima/seconda superiore

    I tuoi genitori osteggiarono la tua voglia di make up
    o la incoraggiarono in qualche modo?
    mia madre fa l'estetista... mi insegnò qualche trucchetto, incluso che il trucco è bello se è un "trucco" un escamotage per migliorare senza che si veda particolarmente...

    Quali sono i brand con i quali hai avuto
    i tuoi primi timidi approcci col trucco?
    Clarins

    Quali sono gli errori di make up dei quali
    ora ti vergogni un po'?
    troppo fondotinta in estate, ora non lo metto più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patalice, che onore averti qui :) grazie mille per essere passata.
      Io fondotinta in estate lo applico per il lavoro, ma usando il minerale lo sento appena sul viso. E' una soluzione che non mi ha ancora delusa.

      Elimina
  13. Io soffro di emicrania quindi posso capire :(
    Per quanto riguarda il trucco diciamo che posso dire di non aver mai iniziato perche praticamente non mi trucco. Ho la pelle del viso molto problematica e secca e soffrendo di psoriasi evito altrimenti peggiorò la situazione. Qualche volta per occasioni tipo matrimoni ecc mi trucco ma la mia pelle soffre :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricciolino mi dispiace, gran brutta bestia anche l'emicrania!
      Mi spiace molto che tu non possa truccarti. Hai mai pensato di parlarne al dermatologo? magari potrebbe consigliarti lui stesso dei prodotti idonei al tuo caso.

      Elimina
    2. Sarà che ormai mi sono abituata e l'ho accettato, ma per me non è un problema..anzi adesso quando devo truccarmi per qualche occasione non mi sento a mio agio..sarà l'abitudine al contrario :)

      Elimina
    3. Se stai bene anche così tutto di guadagnato :) in fondo il trucco non è mica obbligatorio, anzi.
      Invidio chi si sente sempre forte e sicuro anche senza averne su una sola traccia.

      Elimina
  14. La cervicale è una brutta bestia -.- io soffro di emicranie e ne so qualcosa -.-"
    Mmmm ho iniziato a truccarmi più o meno verso le medie, avevo una pelle orrenda e piena di acne, quindi ho cominciato più per un bisogno di coprire tutto quello schifo....
    Mi ricordo che avevo cominciato con una matita nera per gli occhi, e mia mamma era contraria all'ennesima potenza, quindi la mettevo solo qualche volta e di nascosto, piuttosto, per non rischiare, preferivo cospargermi di quei brillantini in stick della Bon Bons xD
    Capito che il trucco era per me una cosa inevitabile, mia mamma non mi ha più detto molto, mentre devo stare attenta tuttora a che rossetto mettere quando sono con mio papà -.-"
    Ricordo che i primi brand che ho usato sono stati Pupa, con le sue trousse tutte particolari, e Deborah, in particolare i loro blush satinati.
    Gli errori che ora mi fanno rabbrividire...intanto premetto che non ero tipo da andare in giro col fondo arancione, proprio no, cercavo sempre le colorazioni più chiare (anche se il sottotono ancora non sapevo nemmeno cosa fosse...) e fissavo tutto con la cipria. Direi che gli errori maggiori son stati le matite occhi troppo morbide, me le ritrovavo tutte sbavate nel contorno occhi -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace per le tue emicranie :( pure quelle non sono facili da sopportare.
      Anche mio papà non ha mai apprezzato che usassi il rossetto ma ormai sono grande e non può più dirmi nulla in proposito :D oltretutto non viviamo insieme da più di 3 anni e mezzo.
      Baci.

      Elimina
  15. Bella questa domanda, mi riporta indietro di un po! *_*
    Io i primissimi approcci con il trucco li ho avuti in 3° media, vedevo alcune mie compagne con la matita nera e la volevo anche io!
    Inizia ad usarla ma di nascosto da mia madre perché lei non voleva, diceva che ero troppo piccola! Dal liceo ho cominciato ad "osare" un po di più, aggiungendo il mascara e anche il gloss delle volte!
    Quali fossero i marchi che usavo non li ricordo con precisione...qualcosa di Pupa sicuramente però!
    Il mio errore più grande è stato l'abuso incondizionato della terra -.-'
    Me lo ricordo sempre, lo mettevo su tutto il viso pensando di avere un bel colorito e invece passavo per quella che si era addormentata sotto una lampada uv!!!! Che ricordi però!!
    Un bacio grande dama!!

    http://makeupstrass.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela,
      siamo state in molte a quanto pare ad iniziare in terza media o giù di lì. Il mio primo rossetto a dire il vero me lo feci comprare di nascosto da un'amica di mia madre a sette anni. Magari me lo mettevo in bagno di nascosto, me lo guardavo un po' e poi mi ripulivo :D però era un segreto meraviglioso. Baci.

      Elimina
    2. E' verissimo, erano dei segreti meravigliosi! Grazie a te di averci fatto ritornare indietro e averceli fatti ricordare!
      Un bacione!

      Elimina
    3. E' stato un piacere anche per me leggere di tutte queste storie :)
      Buona giornata.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...