giovedì 9 febbraio 2017

Piteraq - Bb Cream Petra 11°E



Recensione d'uso:
Alcuni mesi fa il brand di make up biologico Piteraq è approdato su Il Giardino di Arianna. Fino a quel momento non ne avevo mai sentito parlare ma poi la curiosità iniziò a serpeggiarmi addosso ed ho iniziato a documentarmi in materia.
Ho scoperto che Piteraq è un brand già molto ben inquadrato, con una selezione di prodotti piuttosto ampia e variegata. Si tratta di cosmetici realizzati con più del 98% di ingredienti di origine naturale, composti da vitamine, profumi, oli essenziali e pigmenti privi di componenti sintetiche. Tutti i packaging sono stati studiati per ridurre l'impatto sull'ambiente e le formule per poter essere fruite da tutti, anche da coloro che hanno fatto una scelta di vita vegan. Ognuno di questi prodotti viene concepito e realizzato in Italia ed il nome proviene da quello di un vento molto freddo che si abbatte costantemente sull'Antartico e la Groenlandia.

Poiché possiedo solo la Bb Cream Petra 11°E è di questo prodotto Piteraq che oggi vi parlerò. Viene venduta all'interno di un bel tubetto elegante di colore nero grazie al quale l'estrazione è sempre agevole e controllata.


Si presenta come una cremina mediamente densa di colore bianco all'interno della quale siano stati immersi dei granuli di colore. Questi granuli, che al tatto non si avvertono, in realtà sprigionano colore non appena la crema viene massaggiata tra le dita. Poiché ritengo che il calore delle mani agevoli questa trasformazione, preferisco utilizzare le dita anziché i pennelli. Ed è proprio con le dita che, una volta applicata un po' di crema sui punti essenziali, procedo con il massaggio fino a ricoprire l'intera area del viso. 

Premettendo che ho una pelle tendenzialmente secca, prima del make up stendo sempre una crema che gli faccia da base. Non ho mai pensato, neanche per una volta, che questa Bb cream potesse in qualche modo sostituirla, nonostante contenga un bel range di sostanze che la rendono più un trattamento che non un cosmetico atto al solo abbellimento estetico. Io gliela affianco, semmai. E non posso dire che abbia mai reso la mia pelle più grassa o più unta, magari anche perché l'ho utilizzata nei mesi più freddi. 


Il colore ottenuto una volta miscelata la crema bianca con i pigmenti della Bb Cream Petra 11°E di Piteraq è piuttosto chiaro e bilanciato. Personalmente non lo trovo troppo giallo né troppo rosa. Si amalgama con facilità all'incarnato senza produrre evidenti stacchi con il collo. Tuttavia su di me sarebbe stato preferibile il colore intermedio anziché il più chiaro in gamma.
La copertura è davvero molto bassa. Chiunque abbia rossori, discromie, imperfezioni o inestetismi si sentirà in dovere di aggiungere altri prodotti, ovvero un correttore ed un fondotinta più coprenti. Utilizzata da sola, questa Bb cream può rispondere solo alle esigenze di pelli già perfette. Sul mio viso, che conta qualche rossore e qualche lieve macchia ma non problematiche eccessive, è già troppo poco. La si nota appena, fatico persino a ritenere che riesca in qualche modo ad omogenizzare la mia pelle. 

Appurato che la copertura non è il suo pregio principale, mi sono chiesta che impiego dare alla mia Bb Cream Petra 11°E. Nella mia routine non è un prodotto essenziale, è uno di quei tubetti di cui fatico a ricordare l'esistenza se non lo tengo sempre davanti agli occhi.
Se abbinata al fondotinta minerale, gli crea una base che lo rende più coprente con una minore quantità di prodotto prelevato per cui immagino che possa risultare utile, in tal senso, a chi desideri una maggiore aderenza del fondotinta minerale. Io stessa la indosso quando desidero ottenere una base più omogenea per il mio fondotinta minerale ma posso farne anche a meno e non ne avverto la mancanza, sinceramente. Può anche darsi che con una colorazione leggermente più scura potrei ottenere un risultato estetico più soddisfacente ma non possedendola, non posso dirlo con certezza. 

L'Inci tuttavia è degno di interesse. Contiene: idrolato di salvia*, silica, glicerina, proteine idrolizzate, vitamina E, profumo, olio di noccioli di albicocca*, burro di karite'*, estratto di melograno*, olio di palma*, olio di jojoba*, estratto di cacao, estratto di tea tree. Le sostanze contrassegnate provengono da  e poco altro tra cui i pigmenti coloranti. Le sostanze contrassegnate da asterisco provengono da agricoltura biologica.

Per quanto riguarda l'odore, sebbene in formula sia presente il profumo, personalmente lo avverto appena. E' molto neutro e poco incisivo per cui dubito che possa dare fastidio a qualcuno.

A conti fatti, questa Bb Cream 11°E di Piteraq mi ha lasciata piuttosto indifferente. Non la ricomprerei qualora terminasse perché non ritengo che abbia uno scopo ben preciso o che faccia la differenza all'interno della mia make up routine. Non posso utilizzarla da sola perché non copre a sufficienza e accompagnandola ad altri prodotti non li migliora al punto da rendersi insostituibile.



SITO WEB: www.piteraq.bio
DOVE SI ACQUISTA: presso le bioprofumerie rivenditrici. Online sul sito web dell'azienda o presso Il Giardino di Arianna
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 30 ml
PREZZO: 13,90 €.

18 commenti:

  1. Io invece mi sto trovando benissimo e come base viso da tutti i giorni la trovo un valido alleato per evitare di appesantire la pelle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina,
      abbiamo evidentemente delle esigenze diverse. Io per non appesantire la pelle utilizzo il fondo minerale che però quantomeno mi omogenizza la pelle in modo perfetto. Questa bb cream non mi soddisfa affatto, purtroppo.
      Buona serata.

      Elimina
  2. Non conoscevo questo marchio...ma visto che la coprenza è troppo bassa, dubito che possa fare per me..

    http://makeupstrass.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela,
      è un brand interessante, già piuttosto variegato dal punto di vista del range di prodotti disponibili. Val la pena di conoscerlo. Questa bb cream però non mi piace.

      Elimina
  3. Ero curiosa di questa recensione, Damina.
    Alla fine è uno di quei prodotti che dovrei vedere di persona. Perchè le macchioline o i brufoli non ho interesse a coprirli (non ci uso mai nulla sopra), e i rossori del naso li aiuto col correttore, quindi basta che un prodotto mi renda la pelle più omogenea nel complesso, senza bisogno di coprire molto. Tu non noti nemmeno questo però, e dunque in teoria non andrebbe bene nemmeno per me, ma stavolta mi sa che il confine delle percezioni personali è molto labile, perchè un minimo di differenza da cosa basta a te a cosa basta a me, potrebbe far cambiare il giudizio. Per esempio sulla mano ne hai messa tanta, si, ma si vede molto la differenza.
    Bho, per ora non mi serve e quindi ok, in futuro non è detto che non potrei provarla, anche se l'idea delle palline di pigmento che potrebbero fare accumulo in modo sbagliato nel tubetto (rendendo il colore diverso ogni volta, con le Alkemilla ne ho sentito parlare), è la cosa che più mi sdubbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tyta, son contenta di aver soddisfatto la tua curiosità :) tuttavia, come dici tu stessa, non siamo tutte uguali e ciò che per me si dimostra poco utile può invece piacere molto a qualcun altro.
      Se avrai modo di ricevere un campioncino potrai toglierti lo sfizio di capirla meglio. Baci.

      Elimina
  4. Cinnamon Kitty9 febbraio 2017 16:53

    Io ho un po' di rossori in zona guance, quindi credo non faccia per me!
    Non conosco questo brand, sei sempre fonte di nuove scoperte cosmetiche!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kitty, sono felice di farti conoscere nuove cose. Lo scopo di un blog cosmetico dev'essere anche questo :) Baci.

      Elimina
  5. Che dici assomiglia alla NF di Alkemilla? Perché in tal caso come primer non sarebbe male

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulietta,
      le somiglia abbastanza secondo me. Io non uso primer solitamente ma dal momento che ormai ce l'ho è così che lo sto utilizzando, sotto il minerale. Il problema è che poi lo appesantisce un po' per cui non posso dire di apprezzarlo particolarmente, pure in questa veste.

      Elimina
  6. Ciao Dama Bianca,
    il brand l'ho scoperto oggi guardando un sito che vende anche vegale mi intriga provarlo, ma la bb cream non è un prodotto che uso, quindi proverò correttore e rossetti. Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia,
      i rossetti di questo brand non mi sembrano niente male. Magari più avanti ne prendo uno anche io ;) baci.

      Elimina
  7. Ciao Sara, ti ringrazio per questa recensione che ha appagato la mia curiosità riguardo ad un prodotto nuovo. Sono diretta come sempre, ritengo inutili prodotti che, una volta applicati, non apportano nessun miglioramento estetico alla pelle, quando trattasi di decorativi come questo. Se io avessi una pelle perfetta, non vedo il motivo per cui applicare un fondotinta o una BB cream sopra. Visto che, come credo la maggior parte delle donne, ho delle imperfezioni, (le macchie), se spendo del denaro per un decorativo, lo faccio per migliorare le imperfezioni. Altrimenti, farei altro uso di questi soldi.
    Ho avuto la fortuna di provare dei campioni di bb cream Purobio, ed una certa coprenza l'ho avuta.
    Non amo i Mascheroni e neanche ne ho bisogno, però ritengo sensato ricorrere ad un prodotto che dia una certa coprenza alle mie macchie ( questo è il motivo per cui non mi piace neanche la tinta colorata di Madara, come il Natur fluid di Couleur Caramel). Pollice su per Hydracoton, e per l'ultimo fondo a base di acido ialuronico, sempre di C.caramel- :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao elejust, la pensiamo allo stesso modo. Per me un prodotto provvisto di pigmenti deve apportare un miglioramento estetico di un qualche tipo alla mia pelle, altrimenti ne faccio volentieri a meno.
      La bb cream di Purobio è una sorta di fondotinta, ha una copertura piuttosto buona. Non mi piace per altre ragioni però quantomeno ha una funzione decorativa assodata.
      L'ultimo fondotinta di Couleur Caramel mi tenta da morire ma vedremo più in là...Baci.

      Elimina
  8. Ok diciamo che mi sono risparmiata un acquisto inutile :D mi lancerò sui fondi, ho bisogno di coprenza, anche se non in maniera esagerata! La cosa che mi dispiace è che l'inci è molto carino, la mia pelle è mista e apprezza molto l'idrolato di salvia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosellina, l'inci è davvero ben fatto, concordo con te. Se però hai bisogno di una coprenza maggiore, consiglio anche io di concentrarsi sui fondotinta. Baci.

      Elimina
  9. No che peccato :( aspettavo questa recensione e mi dispiace leggere che è totalmente inutile! Concordo completamente con quello che ha scritto elejust, un minimo di risultato lo devo notare in un prodotto per la base. Nom cerco chissà quale coprenza ma una differenza in meglio, quella si!
    Ho sentito però parlare bene dei rossetti di questo brand, chissà!
    Grazie per la recensione, in questo caso mi hai risparmiato un acquisto inutile poiché questo prodotto mi tentava particolarmente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Linda,
      probabilmente ci sono anche persone che con questo stesso prodotto si trovano bene per cui non posso dire che sia inutile, ma solo che lo sia per me e per le mie esigenze.
      I rossetti Piteraq li proverei volentieri. Un abbraccio.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...