mercoledì 2 marzo 2016

Caudalie - Huile Divine



Recensione d'uso:
Ci sono prodotti per i quali il senso di aspettativa è così alto che poi, all'atto pratico, viene facilmente disatteso. E' il caso del famosissimo Olio Divino di Caudalie che ho desiderato per anni. L'ho cercato in tante parafarmacie della zona, gettando un occhio anche quando mi allontanavo e sperando sempre in un colpo di fortuna.
Alla fine mi sono decisa: l'avrei acquistato online, precisamente su Saninforma, dove ci sono spesso offerte vantaggiose grazie alle quali poter risparmiare qualche euro.

La confezione è così curata da pretendere un posto in prima fila nella mensola del bagno. Il flacone è alto e snello, in vetro pesante. Sul dorso, incasellato nel vetro stesso c'è un grappolo d'uva in rilievo, simbolo dei trattamenti Caudalie. Il tappo è marrone scuro, in finto legno, di cui riprende persino le trame. Sotto di esso, un comodo spray dosatore che consente un'estrazione pratica ed ottimale evitando di "sporcarsi" più del dovuto.


Avevo sempre letto in giro di come la profumazione del famoso Huile Divine di Caudalie fosse divina anch'essa. Immaginavo qualcosa di fiorito, di femminile, di estremamente invitante. Mi sono ricreduta subito, fin dal primo spruzzo. L'aroma è legnoso e molto poco percettibile, tanto che la mia sensazione è che abbia il solo scolo di coprire l'odore naturale degli oli. Odore che ha sempre un che di alimentare e che non è gradevole spalmarsi addosso. Effettivamente, questo camouflage non rende neanche bene, perché quell'odore oleoso io continuo a sentirlo, a maggior ragione sui capelli, dove quel vago profumo si volatilizza in men che non si dica.
Sul corpo resta un pochino in più e la fragranza che mi rimane addosso è un qualcosa di indefinito e indefinibile, comunque delicato e non sgradevole.

La consistenza dell'Huile Divine di Caudalie è chiaramente oleosa. Tuttavia trattandosi di un olio secco tende ad asciugarsi in fretta, senza lasciare quell'antipatica sensazione di pelle unta, pronta per essere messa in forno. Dopo la doccia lo utilizzo sulla pelle ancora bagnata andandolo a spruzzare direttamente in loco e poi massaggiando fino a completo assorbimento. Credo che la ragione principale per cui questo prodotto piace tanto sia il fatto di poter contare sulla comodità di un olio a cui non occorra esser spalmato a lungo e allo stesso tempo sulla completa assenza di una sensazione oleosa sulla pelle. Il senso di idratazione e nutrimento è più blando di quando ci si spalma addosso un olio di mandorle qualunque, tuttavia certamente verrà apprezzato di più da coloro che non tollerino il retro-odore degli oli vegetali puri.

Sul viso, talvolta, l'ho utilizzato alla sera sulla pelle ancora umida di tonico o di idrolato. Nella misura di un paio di gocce (una sola spruzzata) conferisce alla pelle un senso di nutrimento leggero e non occludente che pur asciugandosi in tempi brevi permane a lungo.

Sui capelli mi capita di usare l'Huile Divine di Caudalie sia come impacco pre-shampoo che come leave-in. Nel primo caso, ne applico alcune gocce sulle lunghezze e sulle punte, precedentemente inumidite. Procedo poi al classico lavaggio. In questo caso, nessun beneficio pervenuto. Quando applico l'Olio di Argan nello stesso modo poi sento la differenza. Con l'Huile Divine non avverto niente di rilevante da dichiarare.
Come leave-in lo applico durante l'asciugatura, in ultima battuta, quando i capelli sono quasi completamente asciutti. Ne verso qualche goccia sul palmo della mano e da lì procedo sulle punte e sulle lunghezze, sprimacciandole un po'. L'Olio non riesce ad asciugarsi, formando una patina oleosa in queste zone, cosa che invece non mi succede con tutti gli altri oli con cui vengo spesso in contatto nelle medesime modalità. Tuttavia devo dire che sul mio capello ondulato questa patina oleosa sta bene perché mi aiuta anche a tenere in piega il riccio, facendolo apparire più lucido. Su un capello liscio, temo non ci sia ragione di usarlo in questo modo.



L'inci contiene olio di vite rossa, olio di sesamo, emulsionanti di derivazione vegetale, profumo, burro di karitè, olio di girasole, olio di ibisco, olio di argan, vitamina E, estratto d'uva, estratto di pomodoro, acido citrico, allergeni. Una buona formula, a conti fatti. I nutrienti non mancano di certo.

La mia idea conclusiva è che questo famoso Huile Divine di Caudalie non abbia poi molto di meglio o di diverso rispetto ad altri oli più economici. E' un prodotto gradevole che si fa usare volentieri, ma non vedo nulla di "spaziale" oltre questo. L'esperienza finale non è poi tanto diversa da quella che si vive con tanti altri oli in commercio, che magari possono contare su una confezione meno elegante, ma che fondamentalmente lavorano allo stesso modo di questo.
La prossima volta che avrò più di 20 € da spendere per un olio con cui coccolarmi, indubbiamente riacquisterò l'Huile Prodigieuse di Nuxe, con il quale almeno mi son trovata bene sul serio.


DOVE SI ACQUISTA: nelle parafarmacie rivenditrici oppure online sul sito web o su Saninforma
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia
PAO: 18 mesi
QUANTITA': 100 ml
PREZZO: 26 €. Io lo pagai 22,90 € in offerta su Saninforma.

22 commenti:

  1. francamente sono rimasta male O_O dal brand mi aspettavo qualcosa di più performante... sicuramente hai trovato il modo di finirlo, ma comprendo che non avrai voglia di riacquistarlo... peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fondamentalmente si fa usare volentieri, non è che voglia finirlo a tutti i costi.
      Solo che boh...certi nomi ti fanno aspettare i fuochi d'artificio e quando poi ti accorgi che non ce n'è neanche l'ombra ci resti male.
      E' un buon prodotto ma non lo trovo affatto divino, ecco.

      Elimina
  2. Nooo :( io ho la confezione da viaggio e la sto conservando come un piccolo tesoro..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kami magari a te piacerà moltissimo come alla maggior parte della gente che lo prova ;)
      Per me è diverso perché ho un rapporto viscerale con gli oli. Ne uso tanti e non ho trovato in questo quel quid in più che mi aspettavo.

      Elimina
  3. Ciao. Ho anch'io quest olio, ma sinceramente se lo uso o meno non fa alcuna differenza. Peccato, forse mi aspettavo chissà cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo in due. L'aspettativa era più alta di quello che poi si è rivelato.

      Elimina
  4. Mi FIDO di te. Sei troppo obiettiva. Quindi lo lascerò lì e prenderò quello di Giardino Cosmetico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la fiducia.
      Anche se in fin dei conti nonostante l'obiettività ci muoviamo pur sempre nel campo della soggettività. E quest'olio, sul serio, è amato da moltissime consumatrici.

      Elimina
    2. Cara Sara hai ragione sicuramente c'è sempre una quota di soggettività nel valutare un prodotto. Però ecco, credo che oltre €20, per un olio corporale vadano valutati bene. Come giustamente dici tu... il mondo cosmetico è disseminato di quintali di oli per il corpo. Visto che ho tutta questa scelta... preferisco spendere €20 per un prodotto che ha un quid in più, non certo per qualcosa di fungibilissimo!

      Elimina
  5. Peccato! In effetti anche io tempo fa ne provai un campioncino e rimasi delusa dalla profumazione..quando ho visto che ne hanno tirato fuori anche una Eau de Toilette con la stessa fragranza ero sbalordita! Personalmente non mi sembrava affatto piacevole..;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti sono certa che non amerei spruzzarmi qualcosa con questo odore :D ma chissà come stanno andando le vendite, magari piace anche lui.

      Elimina
  6. Buono a sapersi, magari posso investire in altro e avere effetti più performanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto mi riguarda penso proprio di si.

      Elimina
  7. Vedi quanto per i cosmetici e soprattutto per i profumi, le opinioni sono soggettive... A me piace tantissimo questo olio e questo profumo! Invece quello della Nuxe non mi ha detto nulla... ;)
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, come sempre si tratta di un campo molto soggettivo.
      Ma al di là del profumo, che per l'appunto non mi dice niente, trovo che il prodotto stesso non sia niente di che. E certamente non divino.

      Elimina
  8. Spero che almeno il dosatore si sviti agevolmente, per poter riutilizzare il flacone in vetro cosi' bello che da come racconti credo sia la cosa migliore di questo prodotto :D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho provato a svitarlo per paura di non riuscire a re-incastrarlo bene ma di sicuro tenterò quando l'olio sarà finito :D

      Elimina
  9. Mi ricordo una volta di aver visto l'olio prodigioso di Nuxe, Quello con i brillantini; ma, guardando la lista degli ingredienti, pieno di paraffina!!, l'ho lasciato lì dov'era. Quest' azienda ha la mania di scrivere 'prodigioso' sul 50% dei suoi prodotti. Quei pochi campioncini che ho avuto modo di provare riguardo le creme viso mi sembravano utili, tuttavia un campioncino spesso è troppo poca cosa per farsi una buona idea di un prodotto. Trovo che di prodigioso qui, ci sia sicuro il marketing... hanno trovato l'aggettivo intrigante e tentatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho provato la versione con i glitter, ma l'inci attuale dell'olio nuxe è questo:

      Isopropyl Isostearate*, Macadamia Ternifolia Seed Oil*, Coco-Caprylate/Caprate*, Dicaprylyl Ether*, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil*, Corylus Avellana Nut Oil/Corylus Avellana (Hazel) Seed Oil*, Camellia Oleifera Seed Oil*, Parfum/Fragrance, Tocopherol*, Borago Officinale Seed Oil*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil*, Rosmarinus Officinale (Rosemary) Leaf Extract*, Hypericum Perforatum Flower/Leaf/Stem Extract*, Solanum Lycopersicum (Tomato) Fruit/Leaf/Stem Extract*, Caprylic/Capric Triglyceride, Benzyl Salicylate, Butylphenyl Methylpropional, Citronellol, Geraniol, Hydroxycitronellal, Limonene, Linalool [N1005/D].

      Purtroppo hanno introdotto l'isopropyl che è comodegeno. Quando lo provai io non c'era e quella versione l'avevo adorata.

      Elimina
  10. Concordiamo su due punti, la profumazione e sull'utilizzo post-asciugatura sui capelli. Sulla pelle però è una vera e propria coccola e se non fosse per questo credo proprio che lo avrei bocciato... Ho una minitaglia anche di quello Nuxe chissà se mi piacerà di più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una coccola, certo, ma come per tanti altri oli in commercio. Sinceramente non ce la faccio a considerarlo superiore.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...