domenica 31 gennaio 2016

Smaltimento Cosmetici - Febbraio

Buongiorno e buona domenica!
Anche il primo mese dell'anno si è concluso, con una fretta tale che mi spiazza ogni volta.
Se parliamo di smaltimento, pure il mese di gennaio è stato piuttosto denso di prodotti terminati e per una volta ce ne sono anche tre di make up, risultato ancor più soddisfacente se consideriamo che di solito termino solo flaconi dedicati alla skincare.
Febbraio sarà un mese più corto per cui non mi aspetto grandi risultati e mi porrò anche meno obiettivi. 
Buona lettura a chi vorrà cimentarsi.



COSMETICI TERMINATI A GENNAIO:

- Cien - Docciacrema Soffio di Vento. Prodotto dozzinale che comunque svolge il suo lavoro piuttosto bene. Profumazione gradevole ma non persistente.
- Laboratoire Haut du Segala - Olio di Fico d'India. Addizionato con olio di semi di girasole, indubbiamente lo avrei preferito puro. Utilizzato sul viso non mi offre particolari servigi ma strucca piuttosto bene senza appesantire la pelle.
- Biofficina Toscana - Lozione Ricci Morbidi. Per una confezione che termina, un'altra ne prende subito il posto. Adoro questo prodotto e non credo di poterne più fare a meno.
- Bottega Verde - Nettari d'Inverno - Lavamani. Gradevole prodotto che lava bene le mani senza seccare eccessivamente la pelle. Profumo poco persistente, leggermente frizzante.
- Purobio - Fondotinta Sublime 02. E' stata una bella scoperta dell'anno appena passato. Un buon prodotto che copre bene e che dura per un numero di ore assolutamente accettabile. Il fatto che abbia un buon inci per me è piuttosto importante, lo riacquisterei. E si, devo ancora recensirlo, chiedo scusa a chiunque stia ancora aspettando che io tiri finalmente le somme su questo prodotto.
- K Pour Karitè - Shampoo Argilla e Karitè. Ottimo shampoo, il migliore tra quelli provati ex novo nel 2015. Finito e già riacquistato.
Domus Olea Toscana - Rassoda Lift - Crema Corpo Lipo-Drena-Lift. Verso la fine l'ho un po' centellinato perché odiavo l'idea di vederlo terminare. E' un prodotto che funziona bene: rassoda, tonifica, rende la pelle più compatta.
- Latte e Luna - Olio Struccante Pure Clean. Ottimo olio struccante, riequilibrante della pelle. Non l'appesantisce ma bensì favorisce una pulizia ottimale e delicata.
- Max Factor - Matita Occhi Liquid Effect "Brown Blaze". Con questa matita mi sono trovata benissimo. Il colore è scuro ed intenso, la scrivenza ottimale. Molto buono anche lo sfumino. Unico problema è che non si riesce a temperarla fino in fondo e si spreca prodotto.
- Hand Saponino - Sapone Vegetale al Fico. Un buon sapone vegetale, che si comporta bene con la pelle. Non profuma di fico e il fico non l'ho trovato neppure nell'inci. Poiché contiene olio di palma mi è meno simpatico rispetto a quanto dovrebbe. Non conto di riacquistarlo.
- L'Erbolario - Gelsomino Indiano - Bagnoschiuma. Si fa usare volentieri anche se temo sia il prodotto meno invitante di tutta la linea. Non aggredisce la pelle pur apportando una detersione profumata ed accorta.
- Gwdihw - Balsamo della Buonanotte. Utilizzato ogni sera prima di addormentarmi per tredici mesi di fila, è finito in questi ultimi giorni di gennaio. Mi mancherà, anche considerando che si era trattato di un regalo di una cara amica.
- Antos - Crema Piedi. Ad oggi preferisco le creme piedi con funzione esfoliante e questa non ne ha. Tuttavia è un prodotto godibilissimo: profuma, ammorbidisce e nutre la pelle.
- Venus - Schiuma per depilazione con rasoio "Lampone". Rimpiango molto la versione alla menta che purtroppo non esiste più. Per il resto, ottimo prodotto che continuerò ad acquistare, in particolar modo per la depilazione delle ascelle.
- Miss Broadway - Extra Volume Mascara. Bel packaging, maxy scovolino che potrebbe non piacere. Non fa grumi, curva, allunga e volumizza discretamente.

PRODOTTI DA SMALTIRE A FEBBRAIO:

- Bottega Verde - Retinolo Bv Plus - Contorno Occhi. Spero di terminarlo perché mi ha stancato e lo trovo semplicemente un "niente di che". Probabilmente ve ne parlerò meglio in una recensione.
- Jean Paul Gaultier - "Classique" Eau de Parfum. Adoro questo profumo. Lo trovo sensuale, incisivo, invitante. Però è anche il più longevo tra quelli che ho in casa e vorrei terminarlo prima di vederlo andare a male. Contate che me lo sono portato dietro quando mi sono trasferita, ben due anni e mezzo fa...
- Bottega Verde - Siero Viso Ialuron Plus. Acquistato qualche mese fa con la speranza che mi piacesse tanto quanto Attivi Puri Acido Ialuronico di Collistar. Purtroppo non è nato lo stesso feeling, sebbene si tratti comunque di un prodotto gradevole da utilizzare in grado di fornire una buona dose di idratazione.
- Bottega Verde - Mela e Spezie - Bagnodoccia. Non lo sopporto più, lo trovo terribile. Profumo dolciastro e stucchevole, consistenza "viscosa" sulla pelle. Ho solo un gran bisogno di finirlo.

venerdì 29 gennaio 2016

[Tag] - #ProdottiPROva 2016


Buongiorno a tutti!
Certamente conoscerete già il tag #ProdottiPROva, anche consiserando il fatto che la dolcissima Miki di MikiInThePinkland lo porta avanti da ben 5 anni! Questa volta, taggata proprio da lei stessa, mi son detta che sarebbe stato bello partecipare, anche se ammetto di essermene tenuta un po' alla larga gli scorsi anni per questa mia dannata caratteristica di non saper essere abbastanza metodica nelle mie scelte cosmetiche. Non sono un tipo che sappia fare wishlist (a parte quella natalizia, ma è sempre dettata dall'euforia del momento e non da una reale organizzazione) men che meno di quelle ragionate.
Tuttavia voglio provarci, per cui ringrazio Miki per avermi chiamata in causa e allo stesso tempo anche le due collaboratrici di cui quest'anno si è avvalsa: Ariel di Arielmakeup e Misato di A Lost Girl (Loves Make Up).

Le regole da seguire per unirsi al tag sono le seguenti:
- Taggare le 3 ragazze che hanno compartecipato alla creazione del tag;
- Mantenere l'organizzazione delle domande, anche quando non si hanno risposte da fornire;
- Taggare 3 o più bloggers;
- Taggare sui social le 3 ideatrici utilizzando l'hastag #ProdottiProva.

Ed ora...cominciamo!

SKINCARE:

- Detersione Viso.


  • Bio Marina - Crema Detergente Struccante. Il brand mi incuriosisce in toto ma questo è il prodotto che, più di tutti, stuzzica la mia fantasia. Le creme struccanti mi piacciono molto e sarei curiosa di saperne di più riguardo a questa.
  • Biothurm - Latte Detergente n°10. Di questo prodotto ho letto diverse volte e ammetto di esserne rimasta affascinata. Spero di avere occasione di provarlo finalmente nell'arco di quest'anno perché è un bel po' che gli faccio la corte.


- Crema Viso.
Per quanto riguarda la crema viso non voglio mettere i carri davanti ai buoi. Preferisco acquistare ciò di cui la mia pelle avrà al bisogno al momento, senza necessariamente scegliere in anticipo l'uno o altro prodotto così da assecondare soltanto un desiderio e non le mie reali esigenze.

- Scrub Viso.
Pur avendo trovato la pace dei sensi con il Gommage Argilla Bianca di Cattier, è indubbio che la curiosità continui a farla da padrone. In questo senso mi piacerebbe provare il Face Scrub alla Rosa di Dr Organic, brand con il quale mi sono sempre trovata divinamente.


- Crema Contorno Occhi.
A prescindere dal fatto incontestabile che per il contorno occhi l'unica cosa che mi piacerebbe provare è un miracolo, in questa categoria desidero inserire un prodotto che è un po' un'anticipazione di qualcosa che realmente utilizzerò. I primi giorni di febbraio dovrei ricevere un piccolo ordine contenente già il Siero Contorno Occhi alla Bava di Lumaca Dr Organic. Sarà il contorno occhi da giorno che ho sempre sognato di trovare? Staremo a vedere.

- Tonico Viso.
Ormai lo sapete, con gli idrolati mi trovo assai meglio che con le lozioni toniche, almeno in linea di massima. E quello che mi piacerebbe provare nell'arco del 2016 è l'Idrolato di Rosa Damascena Olfattiva. Di questo brand amo ed apprezzo i profumi botanici ma sarei felice di provare anche gli oli essenziali ed i vari idrolati, questo in primis. 


- Siero Viso.
Avendo amato il Siero Viso alla Bava di Lumaca di Green Energy Organics durante il 2015, per il 2016 ne scegliere un altro di questo brand ecobio di lusso tanto valido. Mi riferisco nello specifico al Fluido Prezioso di Green Energy Organics, prodotto che promette di nutrire, rigenerare, proteggere e tonificare la pelle.


- Maschera Viso.
In questa categoria preferisco astenermi dal fornire una risposta. Non c'è una maschera viso che mi intrighi in particolar modo, forse perché, in generale, non si può dire che io mi prodighi tanto con questa tipologia di prodotto. Se però ne avete una meravigliosa da consigliarmi, dite pure tra i commenti.

- Struccante Viso.
Credo di aver già risposto nella categoria "detersione viso". Quelli sono i detergenti ma anche gli struccanti che vorrei provare. Altri non me ne vengono in mente.

- Struccante Occhi.
Per quanto riguarda lo strucco degli occhi credo che continuerò ad utilizzare gli oli, anche considerando che non mi hanno mai delusa. Volendo provare qualcosa di differente, mi affiderei al Waterproof Eye&Lip Makeup Remover di The Body Shop alla Camomilla. Ne ho sentito parlar bene, chissà che non piaccia anche a me.

- Balsamo Labbra.
Il mio proposito per il 2016 è di non acquistare altri balsami labbra. Ne ho diversi aperti e desidero poter terminare quelli prima di farmi accattivare da qualcosa di diverso. 

- Scrub Labbra.
Niente anche qui. Continuerò ad utilizzare lo Scrub Balm di Collistar che certamente mi durerà almeno un anno o più.

BODYCARE:

- Crema Corpo.
Che io ami i Burri Corpo non è più una sorpresa per nessuno. Questa volta mi piacerebbe provare il Burro Corpo alla Pesca di The Body Shop, sempre che lo propongano di nuovo in edizione limitata nella prossima primavera.


- Crema Mani/Unghie/Cuticole.
Per questa categoria non ho dubbi. Ho provato un campioncini della Crema Mani Miele di Manuka di Dr Organic e me ne sono innamorata. Quando avrò finito quelle che utilizzo al momento mi piacerebbe acquistarne la taglia grande.

- Crema Piedi.
Nulla di nuovo in questa categoria. Conto di riacquistare il Balsamo Anticallosità per i Duroni di Alva che tanto ho apprezzato nell'estate dello scorso anno.

- Bagnoschiuma/Docciaschiuma.
Mi piacerebbe provare altre texture cremose, le mie preferite. Se mi avanzeranno un po' di soldi acquisterò il Doccia Crema del Rituale Rigenerante I Coloniali.

- Scrub Corpo.
C'è uno scrub corpo che desidero provare ed è lo Scrub ai Burri Vegetali e Melissa di Biofficina Toscana. Ne ho sentito parlar così bene che mi è salita una grande curiosità in merito. Chissà che non riesca nell'impresa durante il 2016.


- Deodorante.
Anche per questa categoria non nutro alcun dubbio. Il prodotto a cui faccio la corte è il Deodorante Iris di Green Energy Organics. Anche se ammetto di essere intrigata pure dalla versione al papavero per cui almeno una delle due spero di provarla.

- Varie.
Varie per me può significare solo profumi. E ce ne sono diversi che io desideri avere nella mia collezione. Uno fra tutti Flora by Gucci. Mi piace da sempre, chissà che riesca a farlo finalmente mio prima o poi. Meglio se durante quest'anno appena iniziato.


HAIRCARE:

- Shampoo.
Nulla da inserire in questa categoria, per fortuna. Ho diversi shampoo aperti e dal momento che mi piacciono tutti, credo continuerò felicemente con quelli.

- Balsamo.
Non sono un'amante incondizionata dei balsami. Mi trovo bene solo con il Volumizzante di Biofficina Toscana per cui una volta finito ricomprerò lui, senza l'esigenza o la voglia di provarne di nuovi.

- Maschera.
E niente, evidentemente per l'haircare ho già trovato i miei holy grail. Non voglio acquistare una Maschera nuova per capelli quanto piuttosto procurarmi di nuovo la Maschera Phytokeratine di Phyto che ho tanto amato e che mi manca anche un po'.

- Styling Capelli.
Sebbene il mio rapporto con il brand Sezione Aurea Cosmetics sia al momento ancora un po' controverso, vorrei dargli una nuova chance acquistando Carmen Quarzo Divino Styling Gel. Non so ancora se avrò il coraggio di prenderlo ma ci sto meditando tu.


MAKE UP:

- Primer Viso.
Non ho mai usato un primer viso né ne ho mai sentito l'esigenza. Questo può voler dire solo una cosa: credo di poter vivere bene senza anche nel 2016.

- Fondotinta.
Come molte altre ragazze trovo molto intrigante l'idea di provare il Fondotinta Fluido Liquidflora. Il problema è che non ho ancora capito un'acca riguardo ai colori. Se mai riuscirò a svelare questo mistero, è probabile che lo acquisti davvero.


- Cipria.
Io non uso ciprie, se non molto di rado. Per cui conto di terminare semmai quelle in mio possesso, non di ampliare la lista.

- Correttore.
So di essere probabilmente l'unica che non l'ha ancora provato. E la mia voglia di farlo è ormai arrivata al culmine. Parlo di lui ovviamente, del famoso ed acclamatissimo Maybelline Cancella Età. Sarà l'anno buono questo? Vedremo.


- Illuminante.
Li uso talmente di rado che probabilmente quelli in mio possesso dureranno ancora a lungo. Certamente continuerò con loro, anche tenendo conto del fatto che mi piacciono molto e non ne ho mai desiderati di diversi.

- Blush.
Non so se troverò il coraggio di acquistare un nuovo blush tanto presto, però uno di quelli per il quale ho il pallino è certamente il Blush Rose di Milani. Disponibile in diverse colorazioni, devo ancora trovare quella ideale per me. 


- Bronzer.
Credo di aver raggiunto una sorta di pace dei sensi con il Bronzer di Purobio. Tuttavia se dovessi cambiarlo credo che opterei per il Bronzer di Diego Dalla Palma (linea Makeupstudio), brand di cui mi fido molto per quanto concerne il make up.

- Rossetto.
Più che comprarne di nuovi quest'anno vorrei godermi maggiormente quelli che già possiedo. La mia speranza più vivida è di non incorrere in nuove tentazioni, anche a costo di tapparmi gli occhi. Incrociate le dita che ci riesca.

- Lipgloss.
What's? Ma sul serio? Non ho più 15 anni. Da 15 anni.

- Matita Labbra.
Voglio Oak di Mac. Punto. Nessun'altra all'infuori di lei...che però desidero moltissimo per cui è possibile che non aspetti troppo prima di acquistarla.

- Mascara.
Dopo aver trovato la pace dei sensi con il Mascara Maxy Eyes di Miss Broadway non provo più tanta smania di acquistarne altri. Mi piace, mi trovo bene. Amen. Ciò non toglie che potrei farlo comunque.

- Primer Occhi.
Pur non trovandomi tra le fan del Primer Potion Original, da tempo mi piacerebbe provare il Primer Potion Eden di Urban Decay. Mi piace l'idea di un primer sul beige completamente opaco, credo che potrei volergli bene.

- Ombretto Mono e/o Pigmento.
L'unico che al momento mi stuzzichi è l'Ombretto minerale Ticket di Neve Cosmetics. Non mi sono ancora gettata verso l'acquisto ma temo che prima o poi lo farò. 


- Ombretto in Crema.
Quando uscirono i Creme Shadow di Nabla il primo e solo ad intrigarmi fu Caffeine. Nonostante questo e senza alcuna logica, prima di Natale ne ho acquistati 4 e nessuno di loro era lui. Quindi si, penso di voler finalmente cedere alla tentazione e fare mio anche Caffeine Creme Shadow di Nabla. Dubito che mi possa deludere.


- Palette.
Sono ripetitiva, sono anche un po' scema. Ma sul serio, esattamente come fu per la mia wishlist cosmetica di Natale, l'unica palette che realmente vorrei ma che non ho il coraggio di comprare è la Smokey di Urban Decay. 


- Eyeliner.
Nessuno in particolare, ringraziando il Cielo.

- Matita Occhi.
L'unica matita occhi che nonostante il passare degli anni resti nei miei pensieri e nei miei desideri è la Teddy di Mac. Penso di farla mia proprio quest'anno.


- Prodotto per Sopracciglia.
Nessuno. Mi trovo molto bene con la Matita Sopracciglia 002 di Pupa tant'è che all'outlet ne ho ricomprate altre due. Di provarne altre non ne sento l'esigenza.

- Smalto.
Voglio un top coat dorato. Non so ancora bene quale, sto vagliando un po' di proposte (ma quando mai??). Diciamo pure che non mi so decidere.

VARIE ED EVENTUALI:

- Pennelli.
Il pennello 03 per Fondotinta di Purobio ha catturato la mia fantasia già da un po'. Magari con uno sconto, chissà.


- Accessori.
Non saprei cosa includere in questa categoria. Forse semplicemente mi piacerebbe trovare un'altra pinzetta per le sopracciglia che funzioni quanto l'unica con cui sono riuscita ad andare d'accordo e che ho una paura fottuta di perdere.

- Extra.
Nulla, sul serio. Credo di essermi già scervellata abbastanza.

Dunque sono arrivata alla fine del tag. Chissà se voi siete arrivati al termine della lettura. In tal caso, vi stimo.
E' il momento di citare tre colleghe a cui passare la palla. Ed eccole qui:

giovedì 28 gennaio 2016

Collistar - Scrub Balm - Riparatore Labbra Contorno Labbra



Recensione d'uso:
In occasione del Black Friday acquistai sul sito web dell'azienda alcuni prodotti Collistar e mostrandoveli ricordo di aver notato un certo interesse per quanto riguarda lo Scrub Balm, cosmetico di cui mi accingo a raccontarvi proprio oggi, certa di far cosa gradita.

Inizio col dire che lo scrub per le labbra fino a qualche anno fa lo facevo direttamente in casa, sul momento, miscelando un po' di zucchero con l'olio da cucina. Questo sistema oltre ad essere economico è anche piuttosto veloce e di garantita efficacia, tuttavia talvolta sono così pigra che avere un prodotto già pronto in bagno mi facilita ulteriormente la vita. Dopo aver provato e terminato lo Scrub Labbra Goloso di Biofficina Toscana mi sono fiondata sullo Scrub Balm di Collistar, prodotto che mi aveva incuriosito molto attraverso le pagine di alcune colleghe blogger che ne avevano parlato.

Il packaging consiste in una scatolina bianca comprensiva di inci e di tutte le informazioni del caso al cui interno troviamo un tubetto di plastica morbida e trasparente con tappo a vite e beccuccio trasversale che fa da erogatore. Questo tipo di confezionamento è molto più pratico e comodo in fase d'uso rispetto ai vari scrub in barattolo, per non parlare del fatto che certamente assicura un'igiene più accurata e un miglior mantenimento nel tempo.

Lo Scrub Balm di Collistar altro non è che una cremina dalla consistenza granulosa dall'inconfondibile e gustoso profumo di zucchero filato. 
Il suo utilizzo è semplice ed intuitivo e consiste nel massaggiare una piccola dose del prodotto su labbra e contorno labbra con movimenti delicati e rotatori. Fatto questo, semplicemente rimuovo con una spugnetta precedentemente inumidita e poi tampono le labbra con un asciugamano.


E' importante far notare che le mucose labiali sono più sottili e delicate di quanto si pensi e che ciò implichi il doverle trattare con cura e mai con aggressività. Non c'è alcun bisogno di grattare incisivamente né di esfoliare la zona troppo frequentemente. Pur utilizzando il rossetto ogni giorno, personalmente adopero lo Scrub Balm di Collistar solo saltuariamente, quando credo che le mie labbra abbiano bisogno di una messa a punto veloce ed accurata. 

Una volta eseguito lo scrub le mie labbra tornano lisce e morbide, sebbene abbiano sempre bisogno di un po' di balsamo per le labbra in quanto noto che il prodotto, seppur potendo contare su una texture piuttosto ricca, tenda a seccarle un po'. Nulla di irreparabile, un velo di balsamo e tornano come nuove.

L'inci non è totalmente naturale ma di naturale contiene diversi estratti tra cui il burro di karitè e la cera d'api. Il primo ingrediente è lo zucchero e devo dire che si sente, nell'accezione positiva del termine.

In conclusione, sono felice di aver acquistato lo Scrub Balm di Collistar. Apprezzo molto il suo formato in quanto ritengo che sia il migliore per questo genere di prodotto. Ottima la consistenza ed il sapore, così dolce da aver quasi voglia di mangiarlo. Funziona bene ed ha un pao piuttosto lungo così da poterlo usare con morigeratezza solo all'occorrenza, senza temere di vederlo deperire in fretta.
Lo riacquisterei e lo consiglio a chi desideri labbra soffici e ben esfoliate senza incorrere nel rischio di graffi od escoriazioni. 
Unico neo di questo prodotto che considero piacevole ed efficace è il prezzo, troppo elevato in relazione a ciò che è, a ciò che fa e ai suoi semplici ingredienti. Trovo infatti che la dicitura "riparatore" sia assolutamente inappropriata. Questo prodotto esfolia, ma di certo non ripara eventuali danni delle labbra.



SITO WEB: www.collistar.it
DOVE SI ACQUISTA: in profumeria o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 24 mesi
QUANTITA': 15 ml
PREZZO: 17 €. Io lo acquistai usufruendo di un 30% di sconto durante il Black Friday.

mercoledì 27 gennaio 2016

Il Giardino di Arianna - Crema Mani Antistress



Recensione d'uso:
Lo scorso anno vi ho parlato del Balsamo Labbra Sweet Berry Pie che il noto e-commerce Il Giardino di Arianna aveva commissionato a Fleur de Lune per i suoi clienti. Quest'anno è stata introdotta una nuova interessante novità ed è la Crema Mani Idratante e Nutriente prodotta dalla Divisione Ecobio di Pierpaoli, prodotto di cui ho il piacere di parlarvi oggi. Avendola ricevuta come dono di Natale già i primi giorni di dicembre, credo di aver avuto un tempo più che sufficiente per farmene un'idea precisa.

La Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna viene venduta all'interno di un flacone cilindrico dotato di dispenser spray. Il packaging è pratico e maneggevole e può essere agevolmente trasportato senza il rischio di rappresentare un grosso o pesante ingombro. L'etichetta di colore rosso unita al logo del negozio sono già facilmente riconoscibili.


Il prodotto può contare su una texture fluida e leggera in grado di soddisfare i bisogni anche di chi non apprezzi doversi massaggiare molto. E' la scelta giusta quando si devono fare le cose in fretta perché il tempo di assorbenza è assai rapido.
Nonostante questo, l'aspetto che più mi stuzzica e che mi colpisce della Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna è il suo profumo: molto mascolino, frizzante, sembra di avere a che fare con un dopobarba. Da appassionata di fragranze maschili posso certamente aggiungere che mi piace da morire e che mi elettrizza. Di sicuro non mi aspettavo una profumazione di questo tipo e la scelta si è rivelata, nel mio caso, piuttosto azzeccata. La durata di questo aroma è discreta: riesco a percepirne le note anche dopo un'ora dall'applicazione.

Per quanto riguarda i termini "idratante e nutriente" presenti in etichetta, credo di poter dire che sono congrui. La sensazione sulle mani subito dopo l'applicazione è quella di un prodotto mediamente emolliente, forse non troppo ricco ma ugualmente capace di apportare sostanze in grado di rendere soffici le mani.
Sul lungo termine mi è parsa una buona scelta pre-lavoro o anche da lavoro stesso, magari da tenere sulla scrivania e da riapplicare all'occorrenza. Non penso invece che sia abbastanza performante per tutti coloro che soffrono di mani molto provate dal freddo oppure screpolate: in questi casi consiglio una terapia d'urto di maggiore spessore.

L'inci contiene: acqua, olio di mandorle dolci*, glicerina, gel di aloe*, estratto di altea*, estratto di calendula*, estratto di carota*, miele*, estratto di tiglio selvatico*, vitamina E, crondo crispo, gomma xantana, profumo e poco altro. Le sostanze contrassegnate da asterisco derivano da agricoltura biologica certificata Icea. Manca la presenza di un burro corposo che dia maggiore sostegno ma, come ripeto, trovo che l'intento non fosse quello di riparare le mani già rovinate quanto piuttosto quello di ammorbidire e proteggere la pelle prevenendo che ciò accada. In questo ambito, trovo che la missione sia stata egregiamente compiuta.



In conclusione, penso che la Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna sia un bel prodotto da tenere in casa o sul posto di lavoro, a maggior ragione per quelle persone che vogliono tenere le mani in ordine senza doversi massaggiare molto.
Una menzione d'onore alla fragranza mascolina, sia per la scelta inconsueta che approvo in pieno, sia per la persistenza non trascurabile.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 100 ml
PREZZO: 4,90 €. Ora in offerta a 4,41 €.

lunedì 25 gennaio 2016

So' Bio Etic - Argan - Acqua Micellare Antiage




Recensione d'uso:
Ci sono prodotti che mi incuriosiscono da quando escono in commercio e che non mi danno pace fin quando non sono riuscita a provarli. E' il caso dell'Acqua Micellare Argan di So' Bio Etic che ho corteggiato a lungo e che alla fine, ormai stremata, ho acquistato ad agosto di quest'anno presso La Bottega Color Cannella di Ostia Lido (Rm). Di questo brand ho già provato diverse referenze e qualora vi interessi saperne di più, vi invito a seguire questo link. Troverete anche la recensione di un'altra acqua micellare, quella per pelli sensibili alla Calendula.

Il packaging dell'Acqua Micellare Argan di So' Bio Etic riprende quello delle altre varianti e consiste in un maxi flacone da ben 500 ml di prodotto con tappo color oro ed una graziosa etichetta esplicativa.

Come dice il nome stesso, la texture del prodotto è liquida e completamente incolore. La profumazione è vagamente floreale ed al mio naso molto gradevole. 

Uso l'Acqua Micellare Argan di So' Bio Etic su un dischetto di cotone tramite il quale vado a struccare primariamente gli occhi. Lì il prodotto si comporta bene, soprattutto se non ho su troppi strati di make up mentre è un pochino più lento qualora io indossi primer, eyeliner ed ombretti waterproof. Tuttavia devo dire che mi ha stupito: magari non lo fa nell'immediato come succede con gli oli, ma è indubbio che ad una seconda passata io riesca poi a togliere tutto, senza eccessivi sforzi e senza dover strofinare troppo.
Anche sul viso non mi lascia delusa e pure lì l'Acqua Micellare Argan di So' Bio Etic strucca tutto senza lasciare eccessivi residui. A questo punto non mi resta altro da fare che passare un gel detergente con cui rimuovere eventuali tracce. Desidero precisare che questo è un passaggio che non salto quasi mai, a prescindere dallo struccante che utilizzo. Mi sento più sicura e pulita nel fare l'ultimo passaggio con un gel ma qualora sia fuori casa, quest'acqua micellare assolve piuttosto bene i suoi compiti anche da sola.
Risciacquo bene il viso, tampono con un asciugamano, applico il tonico e sono a posto.



L'inci contiene il 99 % di sostanze naturali di cui un 1% di sostanze derivanti da agricoltura biologica, tra cui proprio l'olio di argan che dà il nome al prodotto. Per il resto abbiamo: acqua, acqua distillata di camomilla, glicerina, profumo, acido ialuronico e poco altro. Nel complesso trovo che sia una formula delicata e funzionale al tempo stesso.
Per quanto riguarda, invece, la dicitura "antiage" non mi pronuncio. Dubito che possa realmente funzionare come un'antietà.

In conclusione, quel che più mi piace dell'Acqua Micellare Argan di So' Bio Etic, oltre alla divina profumazione, è la sua delicatezza in zona oculare. Non brucia gli occhi, non li irrita né li arrossa.
Altro aspetto molto apprezzato è che trattandosi di una sostanza acquosa si fa presto ad impregnarne un dischetto e questo si traduce in una lunga durata del prodotto, che non è di quelli che si esauriscono in fretta. Apprezzo molto anche la scelta del maxi flacone da 500 ml. 


SITO WEB: www.sobio-etic.com
DOVE SI ACQUISTA: online in diversi e-commerce tra cui Ecocose e Primobio
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 500 ml
PREZZO: 9,90 €.

sabato 23 gennaio 2016

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon sabato!
Oggi mi piacerebbe discutere con voi di un argomento che mi sta particolarmente a cuore. Se siamo qui è perché amiamo il make up per cui ne compriamo più di quanto ce ne occorra e lo utilizziamo praticamente ogni giorno. Mi è capitato svariate volte di sentir parlare gli uomini -e anche molte donne- del make up come di qualcosa di volgare, una sorta di artificio che a loro non piace e che ritengono "di troppo". C'è una folta schiera di persone che addirittura giudica coloro che si truccano in modo elaborato come qualcuno di cui non fidarsi, qualcuno di poco affidabile e forse persino un po' falso. 
Come vi approcciate a questi commenti negativi? Come vi sentite quando sentite appellare il vostro modo di truccarvi come qualcosa di eccessivo o inappropriato?


E' mai capitato che gli altri definissero
il tuo modo di truccarti eccessivo?
Se si, in che modo hai reagito ai loro commenti?
Se il tuo partener ti chiedesse di smettere
di truccarti o di farlo meno, tu lo accontenteresti?
Ti è mai successo di giudicare il trucco di un'altra persona
come volgare o fuori dalle righe?

giovedì 21 gennaio 2016

Bio Happy - Bagnodoccia GreenWood e Lozione Corpo Fruit Cocktail



Recensione d'uso:
Probabilmente ve ne siete già accorti: da qualche mese ha fatto capolino sul mercato italiano una nuova linea di cosmetici naturali certificati Natrue caratterizzata da packaging frizzanti e piccoli prezzi. Mi riferisco a Bio Happy, brand che al momento ha sviluppato 5 diverse fragranze naturali per altrettanti bagnodoccia e lozioni corpo. Si chiamano: Limone Frizzante, Brezza Marina, Cocktail di Frutta, Legni e Scorze, Mille e una notte. Ciascun prodotto ha un costo di 3,99 € ed una grafica semplice ma accattivante. In questa recensione vi racconterò la mia esperienza d'uso con il Bagnodoccia GreenWood (Legni e Scorze) e la Lozione Corpo Cocktail Fruit (Cocktail di Frutta).




Il Bagnodoccia Legni e Scorze di Bio Happy si presenta in un pratico tubo sul quale stazionano simpatiche immagini di foglie. Il prodotto è gelatinoso, trasparente e profumato in modo molto delicato e naturale. Si tratta di una fragranza un po' maschile, terrosa, ben lontana dal poter essere giudicata convenzionale. Io di solito apprezzo le profumazioni maschili ma in questo caso l'ho trovata un po' sottotono e così tenue da non poterla definire propriamente gradevole. 
A contatto con l'acqua, il Bagnodoccia Legni e Scorze di Bio Happy genera una schiuma leggera e delicata che pulisce a fondo la pelle senza aggredire. Non occorre utilizzare molto prodotto alla volta in quanto la schiuma all'interno della spugna dura a lungo, permettendo di raggiungere vaste zone del corpo senza doverne continuamente aggiungere.
Quel che più mi piace di questo prodotto è la delicatezza con cui si prende cura della pelle. Si nota subito di non avere a che fare con uno di quei prodotti da supermercato che fanno tanta schiuma e che poi, giorno dopo giorno, inaridiscono la cute sempre un po' di più. Finito il bagno la pelle è liscia, morbida, accuratamente detersa ma non scartavetrata. Segnalo il fatto che il prodotto si comporta bene anche in zone più sensibili come le mucose genitali dove non dà pruriti né fastidi di sorta. 
L'inci contiene: acqua, gel di aloe*, tensioattivi vegetali, glicerina, profumo, acido lattico, conservanti naturali.
In definitiva, è un prodotto che riacquisterei, magari scegliendo tra le altre profumazioni disponibili.


La Lozione Corpo Cocktail di Frutta di Bio Happy si presenta in un packaging identico a quello del bagnodoccia, da cui si differenza per i colori dell'etichetta, che in questo caso rimandano alla freschezza degli agrumi.
La crema ha una texture leggera, bianchissima, che personalmente trovo adatta soprattutto per il periodo estivo. Sulla pelle la spalmabilità è ottima ed una piccola quantità di prodotto riesce a raggiungere ampie zone d'applicazione. Non va massaggiata a lungo e il tempo di asciugatura è anch'esso piuttosto rapido. Una volta terminato il massaggio, la pelle è liscia, soffice e delicatamente profumata. In questo caso la fragranza è più incisiva ed energizzante, un mix di mandarino ed arancia che tanto somiglia ad una vitaminica spremuta. Io la trovo gradevole sia per l'uomo che per la donna in quanto il sentore di frutta è gradevole senza risultare finto o troppo intenso. 
L'Inci contiene acqua, gel di aloe*, glicerina, olio di mandorle dolci*, olio di semi di girasole*, burro di karitè*, olio di semi di macadamia*, burro di cacao*, profumo e poco altro. Le sostanze contrassegnate provengono da agricoltura biologica certificata Natrue.
Anche questo è un prodotto che facilmente potrei consigliare alle amiche: mi piace per la sua semplicità che si traduce anche in un cosmetico funzionale e bello da vedere. 

*I prodotti citati in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: supermercati Naturasì e CuoreBio; online su Il Giardino di Arianna, Mondevert ed Ecobelli
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml il bagnodoccia, 150 ml la lozione corpo
PREZZO: 3,99 € l'uno.

martedì 19 gennaio 2016

[Tag] I Prodotti che Amo e che Compro e Ricompro

Noi beauty addicted lo sappiamo: è davvero complicato restare fedele ad un prodotto quando il mercato ce ne offre sempre di nuovi, di diversi, di più performanti, di migliori. Eppure, quando la scintilla scocca sul serio, quando un cosmetico ci soddisfa fino a sconfiggere il desiderio di sostituirlo...allora sappiamo di doverlo raccontare al mondo.

Ci hanno pensato Noemi di Deirdre Dixit (che è stata così gentile da taggarmi) e le ragazze di Biancaneve Makeup a proporre un tag dove poter riassumere ed elencare questi irriducibili del nostro cuore. Non sto nella pelle nel raccontarvi i miei per cui bando alle ciance e che il gioco abbia inizio.


Le regole sono poche e semplici:
- Citare le ideatrici del tag;
- Taggare 5 blogger;
- Utilizzare l'hashtag #iprodotticheamoechecomproericompro

SKINCARE CORPO:
Per quanto riguarda il corpo sono un'infedele cronica. Mi piace alternare texture e profumazioni così da non annoiarmi mai. Esiste un prodotto, però, che è senza dubbio il mio preferito per quanto concerne sia la consistenza che la fragranza ed è certamente il Burro Corpo Moringa di The Body Shop. Il suo aroma femminile e fiorito mi inebria ogni volta e la sua corposità è una mano santa per la pelle secca delle mie gambe, soprattutto in inverno.

SKINCARE VISO:
Forse vi aspettereste di leggere di una crema o un siero in questa categoria, ma in realtà non c'è un prodotto simile che sia rimasto nel mio cuore al punto da restarci seduta stante.
Ce n'è un altro, però, che è una vera manna dal cielo per me. Mi riferisco al meraviglioso Idrolato di Fiori d'Arancio de La Saponaria, prodotto completamente naturale che io utilizzo in sostituzione del tonico e che è il migliore che io abbia mai provato sulla mia pelle. Adoro la sua profumazione fiorita, adoro l'azione dissetante sul mio viso e senza dubbio amo alla follia la sua capacità di placare il mio umore. Per quanto io provi anche altri idrolati o altri tonici, lui è l'unico che riacquisto in continuazione, l'unico a sostare fisso nella mia skincare routine.

MAKEUP:
Di vederlo inserito in questa lista non si stupirà nessuno perché di questo prodotto io ho parlato in lungo e in largo, facendolo conoscere anche a tante persone che tuttora lo apprezzano quanto me. Mi riferisco al sempre utile Fondotinta Compatto Minerale di Sephora che io compro sempre e che non sostituirò mai. Ottimo sia da solo che come cipria su fondi liquidi, ha un buon inci verde e una copertura soddisfacente per quanto concerne la mia pelle. Lo acquisto in due colorazioni e lo miscelo. 

CAPELLI:
Sono abituata ad alternare gli shampoo così che i miei capelli non si abituino mai ad uno solo di essi. Però ce n'è uno che ho ricomprato infinite volte e che è il mio preferito tra tutti: lo Shampoo Girasole e Arancio Dolce de La Saponaria. Rende i miei capelli vaporosi, leggeri, delicatamente profumati. Non li sporca più in fretta, mi aiuta a disciplinarli quando non uso il balsamo, produce sempre la giusta quantità di schiuma. Formula naturale e prezzo congruo.

UNGHIE:
Non si tratta di uno smalto né di un solvente ma bensì di un olio essenziale. Da quando ho tolto il gel sulle unghie delle mani ho ricominciato a curarle nel modo giusto e se c'è un prodotto che non smetterò mai di voler acquistare è indubbiamente l'Olio Essenziale di Limone che massaggiato giornalmente sulla superficie ungueale lucida, rinforza, sbianca e protegge. Un vero e proprio mai senza che consiglio anche a voi.

Fonte: curenaturali.it

La mia "missione" si conclude qui ma non prima di aver chiamato in causa 5 colleghe, che spero vogliano condividere con noi i prodotti che più amano e che ricomprano sempre.
- Patrizia de Laismydream
- Il team di Consigli di makeup
- Mary di Marymakeup
- Giulia di Spendi e Spandi.


lunedì 18 gennaio 2016

The Body Shop - Spa of the World - Scrub ai Sali del Mar Morto



Recensione d'uso:
Terza ed ultima recensione riguardo la lussuosa linea Spa of the World di The Body Shop. 
Questa volta anziché di parlare di sontuose creme corpo (Hawaiian Kukui Cream) o di sensuali oli da massaggio (Polynesian Monoi Radiance Oil) vi racconterò della mia esperienza con un Esfoliante per il Corpo.

Il packaging è esteticamente accattivante e ben fatto, tanto da rappresentare un punto di forza anche nel caso in cui si stia pensando ad un regalo per una terza persona. Il tappo, oltretutto, isola alla perfezione il contenuto del barattolo, così da poterlo tenere anche in doccia senza rischiare infiltrazioni d'acqua.

Il profumo non è troppo gradevole e tende a rimanere un po' addosso dopo l'uso, anche se il prodotto viene rimosso con un detergente. 


Lo Scrub ai Sali del Mar Morto Spa of the World di The Body Shop ha una consistenza particolare, non troppo amabile per quanto mi riguarda. Ogni volta che lo utilizzo mi sembra di maneggiare dello strutto e la sensazione è proprio quella di spalmarsi addosso una sostanza unta e pastosa, una sorta di grasso animale. Per questa ragione non riesco ad utilizzarlo come ultimo step dopo la doccia, ma bensì lo faccio appena entrata in cabina, così da poter poi pulire via quella sgradita sensazione dalla mia pelle con il bagnoschiuma.
Tuttavia, a prescindere da questo incontro sensoriale non troppo gradito, scaturisce sicuramente qualcosa di buono: i sali contenuti nel prodotto sono abbastanza grossi e spessi da riuscire a grattar via tutte le cellule morte e lasciare la pelle liscia come seta.

Sebbene si consigli di usare lo Scrub ai Sali del Mar Morto Spa of the World di The Body Shop sulla pelle umida, mi è capitato di utilizzarlo anche sulla pelle completamente asciutta senza mai ricavarne graffi o abrasioni. In entrambi i casi il risultato è molto soddisfacente e qualunque crema io decida di applicare subito dopo mi sembra davvero che i principi attivi penetrino meglio. Una pelle libera da cellule morte ed impurità è una pelle che recepisce assai meglio le nostre cure e gli esfolianti a base di sali sono, per me, i migliori in circolazione.

L'inci contiene diversi tipi di sale e di oli.



In conclusione, chi cerca un prodotto esfoliante che funzioni bene e che non secchi la pelle, credo che possa tenere in considerazione lo Scrub ai Sali del Mar Morto Spa of the World di The Body Shop. Io lo trovo molto efficace seppur poco piacevole da un punto di vista sensoriale, sia per il profumo che per la consistenza.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Regno Unito
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 350 ml
PREZZO: 24 €.




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...