mercoledì 2 settembre 2015

Alkemilla - Rossetti Tulipano, Anagallide e Bocca di Leone




Recensione d'uso:
Quando a metà luglio uscirono i nuovi rossetti di Alkemilla le mie antenne si alzarono. In primo luogo mi piacquero perché ad ognuno di essi era stato dato il nome di un fiore. Essendo io una grande amante dei fiori già questo piccolo particolare mi aveva affascinato. Senza poi scordare un altro aspetto importante: questi rossetti hanno un inci di tutto rispetto, fatto di oli ed estratti vegetali. Calcolando quanta roba chimica ingeriamo ogni giorno con i nostri rossetti, ho pensato che non sarebbe stato male avere un'alternativa meno invasiva.
E così, approfittando di un ordine su Laula Beauty in occasione del mio compleanno, scelsi di acquistarne tre in offerta lancio. La mia attenzione si spostò su Tulipano, Anagallide e Bocca di Leone.



Il packaging dei Rossetti Alkemilla è molto bello ed accattivante. All'esterno abbiamo una scatolina nera con scritte e disegni color oro. All'interno, un astuccio con i colori invertiti: oro su tutta la superficie e nero per il logo e le poche scritte sulla base. L'apertura è differente rispetto a qualunque altro rossetto precedentemente in mio possesso: basta cliccare sulla base per veder scattare una molla che agevola la fuoriuscita dello stick. Nella parte sottostante viene citato il nome ed il numero di ogni rossetto, così da non doverli aprire tutti per cercare ogni volta quello giusto.


Il finish dei Rossetti Alkemilla è lucido, sembra quasi di avervi steso sopra un gloss. E così rimane per tutta la sua durata, che nel mio caso si attesta sulle cinque ore.
Il confort d'uso è massimo: sembra di avere indosso un ottimo burrocacao, uno di quei balsami che rendono le labbra morbide, soffici e sempre in ordine. Il prodotto è cremoso al punto giusto e non va ad evidenziare eventuali pellicine sulle labbra.
Patiscono molto il caldo per cui è necessario tenerli in frigo prima dell'utilizzo qualora le temperature siano elevate.

Quando i rossetti Alkemilla sbiadiscono lo fanno prima nella zona centrale, senza però andare a sciuparsi in modo così disomogeneo da risultare disordinato e sciatto. Chiaramente se mangio la durata ne viene inficiata ed il prodotto va riapplicato.
Un aspetto che non amo dei rossetti Alkemilla è il loro profumo, che si traduce in un gusto non troppo piacevole, quantomeno per me. Fortunatamente nel giro di un quarto d'ora il problema si attenua fino a scomparire quasi del tutto.
La copertura è molto buona: anche per un colore chiaro come Anagallide non devo fare più di un paio di passate per avere una coprenza soddisfacente ed ottimale. Si tratta di rossetti lucidi, ma di certo non semi-trasparenti. 
Qualche problemino in più me lo dà Tulipano: è l'unico che debba curare un po' di più nella stesura, forse perché piuttosto differente dal colore di base delle mie labbra.

Veniamo dunque alle tre colorazioni, di cui vi mostro gli swatches.

Da sinistra: Tulipano, Bocca di Leone, Anagallide

Tulipano 
Tulipano è un bellissimo color albicocca, somiglia ad una bevanda fresca, un melone succoso. E' una di quelle colorazioni che personalmente vedo meglio su incarnati caldi ed abbronzati. Anche su di me non è troppo appropriata: per fare in modo che venga fuori devo indossare una terra che mi scaldi il viso. Mi piace molto abbinato a trucchi verdi o in blu intenso.

Anagallide
Anagallide è un rosa ben bilanciato, un nude che non smorza l'incarnato bensì lo esalta con grazia. E' il classico rossetto da giorno che può essere abbinato a qualunque look occhi per risultare eleganti ed ordinate. Copre facilmente le mie labbra scure e si applica così bene che non gli occorre neppure una matita da contorno. E' indubbiamente il mio preferito dei tre.

Bocca di Leone
Bocca di Leone è un rosso chiaro, un bocciolo di rosa. La copertura è molto più che soddisfacente già dalla prima passata e l'unico vero problema che vi riscontro è quello di vederlo trasbordare dal contorno a tempo di record. Sebbene io applichi sempre una matita labbra di colore simile più una matita cerosa trasparente sul contorno, entrambe non riescono ad arginarne la fuoriuscita. Credo che il problema sia così evidente perché il colore è più scuro dei primi due. Tuttavia non riesco ad indossarlo spesso quanto vorrei, proprio per questo problema che sinceramente non definirei trascurabile. Se applico un rossetto voglio poterlo fare in tranquillità: se dopo venti minuti già devo preoccuparmi di dove è andato a finire, indubbiamente la mia voglia di indossarlo precipita. A causa della sua cremosità si insinua nelle rughette e l'aspetto finale è assai meno invitante rispetto a quando lo si è appena applicato.

L'inci contiene olio di ricino*, olio di jojoba*, silica, mica, esteri dell'olio di oliva, poligliceridi, cera candelilla, vitamina E, profumo, estratto di albicocca*, coloranti. Le sostanze contrassegnate da asterisco provengono da agricoltura biologica. Si tratta di una formula molto semplice, il cui unico conservante è costituito dalla vitamina E. Si tratta di rossetti vegani con una percentuale di metalli pesanti inferiore allo 0,003.

Anche il pao è un grosso limite dei rossetti Alkemilla: la durata garantita è di soli sei mesi e il mio timore è che oltrepassata questa soglia essi irrancidiscano. Ovviamente vi farò sapere qualora questo dovesse accadere.

In conclusione, sono felice di aver acquistato Anagallide e lo ricomprerei una volta terminato. Non ricomprerei Bocca di Leone che pur essendo stupendo mi regala un aspetto sciatto in breve tempo. Per quanto riguarda Tulipano, credo di poterlo utilizzare realmente solo fin quando sarò un po' colorita: quando tornerò pallida striderà troppo con il mio incarnato.
Penso che l'idea di fare dei rossetti di questo tipo sia stata buona e anche la durata non è affatto male considerando la loro cremosità. Tuttavia trasbordano tutti insinuandosi nelle pieghette sebbene la cosa sia particolarmente evidente solo nei colori più scuri: tenetene conto quando sceglierete la tonalità da acquistare.



DOVE SI ACQUISTA: in svariate bio-botteghe ed e-commerce tra cui Laula BeautyLoving Eco Bio
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 3,5 g
PREZZO: 10,90 €. In offerta lancio li ho pagati 9,51 € l'uno.

22 commenti:

  1. Peccato perché bocca di leone sembra davvero un bel colore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, infatti mi piace moltissimo. Solo che vedendolo trasbordare così sono costretta ad usarlo meno di quanto vorrei :(

      Elimina
  2. attendevo sinceramente la tua review :) sai che invece te lo vedo proprio bene tulipano? :D

    RispondiElimina
  3. Ciao! Belli tutti ma in particolare anagallide. Mi hai fatto venire voglia di acquistarlo...

    RispondiElimina
  4. Anagallide lo comprerei a occhi chiusi, ma anche Bocca di leone direi...questa cosa che fuoriescano a loro piacimento dai contorni è brutto però, che peccato!

    RispondiElimina
  5. @Mary io ora attendo la tua ;) anche per capire se abbiamo avuto un'esperienza analoga.

    @Federica Anagallide te lo consiglio ad occhi chiusi.

    @Sabrys si, questo è l'unico vero peccato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono un po' in ritardo, ma arriverà -_- grazie :*

      Elimina
    2. Figurati, c'è tutto il tempo del mondo ;) non c'è fretta. Bacioni.

      Elimina
  6. Bocca di leone è veramente un belo colore, peccato che vada un po' fuori i bordi, purtroppo si vede subito dalla foto :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella foto lo avevo appena applicato per cui ancora era ok, abbastanza quantomeno. Ma dopo una ventina di minuti sarebbe già da togliere per quanto mi riguarda...

      Elimina
  7. Anche io ho amato che ognuno avesse il nome di un fiore <3 questo tipo di cose e' un'arma pericolosa, mi conquista sempre!
    Sai che loro 3 fanno tutti parte della piccola lista delle colorazioni che mi attirano :)? Devo dire pero' che non ho le idee chiare. Bisogna che li guardi dal vivo, ma certamente sapere che sono cosi' facili a strabordare mi mette ansia. Prima era piu' convinta di provarne uno, adesso so che devo andare con precauzione, grazie Damina :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa del finish e della texture. Bellissimi per carità, ma è indubbio che diano qualche problema in più rispetto ad un matte ad esempio.
      Se hai modo di guardarli dal vivo molto meglio ;) e se riuscissi a provarne uno prima dell'acquisto sarebbe il top. Anche per capire che tipo di accoglienza ricevono dalle tue labbra. Baci.

      Elimina
  8. Peccato per Bocca di Leone, che ti sta proprio bene! Però anche Anagallide ti dona tantissimo, hai detto proprio bene è un colore che esalta senza strafare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Anagallide mi piace moltissimo. Di tonalità simili ne ho tante ma questo è il nude perfetto per gli smokey eyes.

      Elimina
  9. Peccato, bocca di leone era tra quelli che avevano colpito anche me :(

    RispondiElimina
  10. Bocca di Leona sembra davvero bello, peccato che trasbordi! Comunque mi hai aperto un modo, non sapevo che fossero usciti dei rossetti Alkemilla, grazie!

    RispondiElimina
  11. @Il Blog di I il colore è favoloso ma ammetto che tornando indietro non lo ricomprerei. E' impossibile goderselo per un periodo di tempo accettabile.

    @Moody sono felice di averti dato questa bella informazione allora ;)

    RispondiElimina
  12. Peccato per la tendenza a trasbordare di Bocca di Leone..il colore sembra delizioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, infatti è una vera delizia questo colore. Peccato non poterlo utilizzare senza preoccupazioni.

      Elimina
  13. Sono tutti molto belli, specie Bocca di Leone.

    RispondiElimina
  14. Ci sono vari colori che vorrei in questa linea, tra questi c'è senza dubbio Bocca di Leone, più che altro sono curiosa di vedere un po' anche la differenza come consistenza, durata sulle labbra e resistenza in generale con le temperature, rispetto ai rossetti di Neve Cosmetics che su di me sono stati un flop esorbitante tant'è che pur non portandoli in borsa ed in periodi diversi, quello di mia sorella si sciolse e non si rinsaldò più, però sai se succede in estate ci sta pure, ma quando poi al mio (Plum Cake) successe la stessa cosa in inverno, bè ti inizia a venire qualche dubbio, tant'è che poi l'ultimo in mio possesso l'ho regalato prima che si rovinasse e da quanto mi hanno detto non si è manco rovinato, quindi boh...
    Ecco, questi sono i motivi principali per cui ne proverei almeno uno e magari ne regalerei uno a mia sorella che ha perennemente le labbra secche :(

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...