martedì 18 agosto 2015

Nivea - Sensitive Acqua Micellare 3 in 1



Recensione d'uso:
Da quanto tempo non si vedeva un prodotto Nivea su questo blog? Anni. Eppure è tempo di parlarne nuovamente perché tempo fa, volendo riacquistare l'Acqua Micellare per pelli Sensibili di Garnier non riuscii a trovarla e in mancanza d'altro decisi di provar proprio quella di Nivea.
Pessima scelta, ve lo dico subito. E le motivazioni le trovate ben sviscerate all'interno del post. Buona lettura a chiunque voglia cimentarsi.

Il packaging della Sensitive Acqua Micellare 3 in 1 di Nivea si presenta come un classico flacone trasparente con etichette graziose ed intuitive in pieno stile Nivea. Sia la pubblicità in tv che la bottiglia stessa rimandano ad un prodotto che sappia adempiere a diverse funzioni quali ridurre i rossori e la sensazione di pelle che tira così come la secchezza della pelle. Il tutto, durante la fase di strucco. 


Quest'acqua micellare, così come tutte le altre, promette di detergere perfettamente la pelle e di poter essere utilizzata in velocità evitando di adoperare altri prodotti che gli facciano da complemento. Come faccio sempre quando sono in fase di testing, ho cercato anche io di utilizzare solo la Sensitive Acqua Micellare 3 in 1 di Nivea per struccarmi ma non è stato sufficiente: sugli occhi avrei dovuto strofinare molto e sulla pelle del viso sebbene io usi solo trucco minerale la faccenda sembrava ancor più complicata. Ho usato un'infinità di dischetti di cotone, in barba alla mia anima ambientalista, per raggiungere un risultato che comunque considero totalmente insoddisfacente: la mia pelle non era pulita, sugli occhi avevo troppi residui e il viso mi tirava dappertutto, per non parlare del lieve bruciore agli occhi che avvertivo, pur avendoli ben chiusi.

I giorni seguenti ho utilizzato la Sensitive Acqua Micellare 3 in 1 di Nivea come complemento ad altre soluzioni struccanti, così da non caricarla di un grosso lavoro, ma bensì solo quello di eliminare gli ultimi residui di make up. Tuttavia anche così non mi conquista perché sul viso mi lascia sempre una sensazione a dir poco spiacevole: pur risciacquandola avverto la pelle meno liscia e meno elastica di quanto normalmente io la senta dopo lo strucco. Mi tira in diversi punti e c'è sempre quel lieve pizzicorio agli occhi a cui non si può fare a meno di badare. La mia netta sensazione è che sia la soluzione meno indicata per le pelli sensibili.


Altro aspetto che reputo sgradito è quello di lanciare un messaggio sbagliato, approfittando della stanchezza serale delle donne per farle ricorrere ad un mezzo più veloce che essenzialmente non è efficace quanto lo sarebbe una pulizia più completa. Noi tutte sappiamo - o dovremmo sapere - quale importanza rivesta lo strucco per una pelle sana. Affidarsi a metodi rapidi che non effettuino una corretta pulizia può anche risultare allettante, ma non vanno comunque ritenuti efficaci. Affidatevi pure ad un'Acqua Micellare, ma affiancategli dei prodotti più performanti che vadano seriamente a rimuovere il trucco, lo sporco e lo smog dal vostro viso!

In conclusione, sebbene la Sensitive Acqua Micellare 3 in 1 di Nivea costi più della sua concorrente Garnier la trovo più dozzinale e meno efficace.
Non mi aspettavo che questo prodotto fosse efficace come l'Acqua Micellare di Bioderma né piacevolmente trattante come l'Acqua Micellare Anti-Age di Domus Olea Toscana. Ma mi aspettavo che fosse, quantomeno, una sostituta degna di quella Garnier che purtroppo non riesco più a trovare.
Personalmente non ne consiglio l'acquisto.


SITO WEB: www.nivea.it
DOVE SI ACQUISTA: al supermercato
LUOGO DI PRODUZIONE: non specificato sulla confezione
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 5,99 €

19 commenti:

  1. Ho iniziato a usare da poco l'acqua micellare della Robert's, per ora non mi sembra male. Eviterò sicuramente questa della Nivea :-)

    RispondiElimina
  2. Terribile!! O.o preferisco la l'oreal alla garnier, che comunque non è male. (Dicevo che odiavo le acque micellari, però con l'arrivo del caldo mi ci sono buttata a capofitto -.-" ah, la coerenza!)

    RispondiElimina
  3. Che peccato.. la mia ultima recensione riguarda proprio l'acqua micellare Garnier.. e me ne sono innamorata!!

    RispondiElimina
  4. @Ilaria quella all'acqua di rose? è nella mia lista, prima o poi desidero provarla anche io.

    @Fransis la coerenza non va perseguita sempre e comunque, anche io sono di questo avviso. Cambiano le stagioni e cambiano anche le esigenze. Variare un po' non ci farà male ;)

    @Marina anche a me è piaciuta e poi è imbattile per rapporto quantità e qualità prezzo. La ricomprerei se la trovassi nuovamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quella all'acqua di rose :-)

      Elimina
    2. Immaginavo. Bé, di sicuro prima o poi la proverò ;) mi incuriosisce.

      Elimina
  5. Non è la prima volta che ne sento parlare male... decisamente la eviterò....
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non ho ancora letto recensioni in proposito, mi piacerebbe conoscere anche il parere di altre persone. Un saluto a te :)

      Elimina
  6. sono sempre più incuriosita e al contempo incerta riguardo queste acque micellari... è anche vero che ho uno struccante quasi finito e uno a metà (geomar... non strucca niente! altro che trucco waterprof!)... non me la sento di comprare pure l'acqua micellare... o forse sì... in sostituzione di quello quasi finito! però una cosa è certa... questa la evito di sicuro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E farai bene :D
      Comunque secondo me non devono sostituire lo struccante ma solo implementarlo.

      Elimina
  7. ...e visto che sono una ragazza che ti ascolta, oggi che ero in un grande supermercato l'ho schivata ( che poi dalla storia dei solari la evito in generale) ed ho preso la micellare di Venus, con le cui creme mi ero trovata bene quando ancora non le compravo da yr.
    Ho scelto Venus per via del dispenser a beccuccio.
    Per adesso devo finire altro...ti dirò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua fiducia e per avermelo raccontato ;)
      Fammi sapere come ti trovi con quella di Venus che pure lei è sulla mia lista. Bacioni.

      Elimina
  8. Mi dispiace per la cantonata! Io non ho provato questa acqua micellare ma in passato ho avuto una spiacevole esperienza con un bifasico della Nivea. Da quel momento non ho più acquistato nulla di questo marchio :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il marchio tenta, nel senso che ne conservo un ricordo un po' bucolico di quando ero bambina. Però stavolta non ci siamo proprio.

      Elimina
  9. Che peccato. A me sinceramente non ha mai ispirato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ci avevo mai neanche pensato. L'ho presa perché non riuscivo a trovare quella di Garnier. A conti fatti sarebbe stato meglio non acquistarla.

      Elimina
  10. Anche io stavo per cascarci per la tua stessa ragione: le acque della Garnier non si trovano :(! E' da un bel po' che le cerco, uff.
    Da questa evitero' di farmi tentare ancora, e' sicuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco davvero il perché di questa strana distribuzione. Il prodotto sta andando bene, ne sono sicura. E' ora che lo vendano se non in tutti i supermercati, quantomeno in quelli maggiori. Questa Nivea è il male per la mia pelle, non so davvero come riuscire a finirla.

      Elimina
  11. niente da aggiungere, solo mi spiace che ti abbia creato tanti fastidi nell'utilizzarla...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...