venerdì 15 agosto 2014

The First Tag

Buongiorno e buon Ferragosto!
Si, lo so che molti di voi saranno al mare o davanti ad una generosa grigliata di pesce o di carne. So anche, che, probabilmente, avrete il vostro smartphone vicino e forse in quell'unico attimo di noia dopo-pasto vorrete leggere qualcosa di nuovo.

Per farvi compagnia anche oggi, nel giorno di festa più atteso dell'estate, ho scelto di rispondere al "The First Tag", cui sono stata  taggata dalla gentilissima Daniela di Shopping and Reviews più di un mese fa.
In Italia il tag è partito da  Fra di Being Cute is not a Crime che si è presa la briga di tradurlo. Il tag tocca le nostre prime volte e pur non avendo attinenza diretta col mondo della cosmesi, mi è sembrato l'ideale per farvi compagnia in questa giornata.

Fonte: Google

1) Il primo migliore amico.
Si chiama Mascia, siamo andate a scuola insieme fino alle elementari. Abbiamo condiviso la nostra infanzia, senza mai un litigio o un qualcosa che somigliasse anche solo ad uno screzio. Ricordo le merende sui prati con la pizza bianca e le olive sotto sale, una vera goduria. E i suoi gatti dai nomi impronunciabili di cui mio fratello aveva persino paura. In seguito purtroppo ci siamo viste pochissimo. Ora lei ha una figlia, si è trasferita, ha perso il papà a cui era legatissima. Conservo un ottimo ricordo di lei e mi piacerebbe tornare ad avere un'amicizia così: infantile ma sincera.
2) Il primo CD acquistato.
Il secondo dei Savage Garden, duo australiano che ho amato alla follia e che purtroppo si sciolse poco tempo dopo. Talvolta lo metto su anche ora, mi piace perché mi ricorda un periodo di transizione in cui quella musica mi aiutò molto. Prima ancora acquistavo le musicassette, quella dei Backstreet Boys credo sia stata la prima in assoluto, o forse quella di Nek, di cui avevo una cotta e che anni dopo seguii in concerto.
3) La prima cotta per una celebrità.
Fabio Cannavaro, calciatore che anche tuttora fa la sua bella figura. Lo sognavo di notte, anche ad occhi aperti. La prima cosa che feci quando ebbi Internet fu scrivergli una mail. Passarono mesi ma lui mi rispose e per me fu un momento topico, di incredibile emozione. Fu dolce ed educato, pur non conoscendomi.
4) Il primo animale domestico.
Due pesci rossi, purtroppo. E io odio i pesci, non li mangio, non li guardo, non li tocco. Solo dopo anni di lacrimevoli richieste riuscii ad avere due gattini. E poi tanti altri, negli anni a venire.
5) Il primo gadget.
Il Mio Caro Diario. Era un aggeggio elettrico in un bellissimo colore fucsia. Lo aprivi e c'erano diverse funzioni, un sacco di cuoricini e persino uno specchietto. L'ho gettato solo quando mi sono trasferita.
6) Il primo grande acquisto.
Credo di poter rispondere tranquillamente la casa. Ho lavorato e risparmiato per anni per versare almeno l'anticipo. Paghiamo il mutuo ovviamente, però è una soddisfazione impagabile.
7) Il primo post sul blog.
Ho avuto altri blog prima di questo, ma dal momento che sto rispondendo su Recensioni Cosmetiche, mi sembra doveroso parlare del primo post qui e non altrove. Era il 30 marzo 2010, parlavo della Shadow Insurance di Too Faced, quella che, ad oggi, è ancora la mia base per ombretto preferita.
8) Il primo prodotto di make up.
Un rossetto a 7 anni. Chiesi alla migliore amica di mia madre di acquistarlo per me, di nascosto da lei. Possedere quell'oggetto fu per me un qualcosa di mistico. Mi sembrava di essere appena entrata in un mondo favoloso, reso ancor più magico dal fatto di doverlo tenere segreto.
Quel rossetto è stato anche una sorta di reliquia in casa mia. L'ho tenuto per oltre 15 anni, come ricordo.
Non ho altro da aggiungere. Scelgo di non taggare nessuno, ma se qualcuno vorrà rispondere anche fra i commenti, ne sarò chiaramente felice. Vi rinnovo i miei auguri per un caldo ed assolato Ferragosto! Le mie ferie iniziano oggi e dal momento che non farò una vera e propria vacanza, sappiate che dovrete sopportarmi come sempre. Besitos!
Fonte: tempolibero.pourfemme.it

8 commenti:

  1. Il rossetto è davvero un cosmetico simbolico :)

    Buon ferragosto Dama ^^

    RispondiElimina
  2. Uh, ho avuto anch'io il Mio Caro Diario! Non ci pensavo da un sacco di tempo :)

    RispondiElimina
  3. Il Mio Caro Diario lo aveva una mia compagnia di scuola..sapessi quanto l'ho invidiata, all'epoca non erano diffusi i computer e quell'aggeggio mi sembrava magico! Buon Ferragosto in ritardo!

    RispondiElimina
  4. Grazie per essere passate ragazze :) spero abbiate trascorso un buon Ferragosto.

    RispondiElimina
  5. E bravo Fabio Cannavaro! Non so perché ma leggendo questo tag, provo sempre molta tenerezza :)

    RispondiElimina
  6. Cosa mi hai ricordato... il mio caro diario!!! ;)

    RispondiElimina
  7. @Pinnù anche io, ripensandoci.

    @Chiara siiii :) quasi mi piacerebbe averlo ancora.

    @Federica bei ricordi eh?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...