martedì 12 giugno 2012

Dare to Tan: Via Libera al Sole!


Anche se osservando la mia carnagione chiara non si direbbe, io son sempre stata una lucertola. Amante indiscussa del sole, adoro starmene in sua compagnia, magari leggendo un libro o pensando ai fatti miei. Per me non è necessario neanche spogliarsi e mettersi in bikini: il sole mi piace sempre, soprattutto preso in balcone.
Quello che preferisco è il primo sole caldo della primavera. Senti quel tepore sulla pelle e non puoi non stare bene, non puoi non provare una sensazione di calore che si irradia lungo tutto il corpo, avvolgendoti.

Vogliamo poi parlare dei tanti benefici ottenibili grazie all'esposizione solare?
  1. In primis, il sole agisce sul nostro umore. Una giornata di sole ci predispone al sorriso, alla cordialità, alla voglia di stare con gli altri; 
  2. Stimola la produzione di vitamina D, indispensabile per il benessere delle nostre ossa; 
  3. Allevia alcuni sintomi della sindrome premestruale, come sbalzi d'umore o irritabilità; 
  4. Viene prescritto da alcuni medici per migliorare problemi dermatologici come la psoriasi o le micosi delle unghie
  5. Rinforza il sistema immunitario, consentendoci di diventare più forti, aumentando la quantità di anticorpi nel sangue;
  6. Favorisce il ricambio cellulare e la circolazione donandoci un aspetto più sano; 
  7. Regola la secrezione sebacea, migliorando la pelle di chi è soggetto a pelle grassa ed acne.
Nonostante questo idillio e la mia voglia incessante di stare al sole, non mi abbronzo quasi mai. Io mi scotto. Divento rosso scarlatto, soffro come una dannata e poi nonostante tutto torno del mio colore originario. Per abbronzarmi davvero dovrei restare ore e ore al sole tutti i giorni, per almeno un mese. In un passato non troppo lontano ho anche beccato una tremenda insolazione, con conseguenti eritema e febbre alta. Da quei giorni tremendi è nata la consapevolezza di voler usare solo prodotti con cui poter andare sul sicuro.


Come fare dunque a beneficiare del sole in tutta tranquillità? sicuramente acquistando un buon solare. E per buono non intendo necessariamente ecobiologico o con soli estratti vegetali, come potrei dire parlando di prodotti di tutt'altro genere. Intendo che contenga degli ottimi filtri solari che schermino la mia pelle delicata dai raggi nocivi senza impedirmi di godere appieno dei suoi aspetti benefici.
E insieme ad un buon solare un pò di sana oculatezza: mai esporsi nelle ore centrali, mai addormentarsi sotto il sole cocente, applicare la protezione più volte al giorno, non solo dopo aver fatto il bagno. Bere molta acqua. E soprattutto, scegliere una protezione adeguata al proprio fototipo. Non è assolutamente vero che una protezione alta non permetta di abbronzarsi: vi abbronzerete comunque, ma lo farete senza rischi per la vostra pelle. Che senso ha cercare un colorito ottimale se poi ci si ammala? preservare la propria bellezza in questo caso equivale a mantenersi in salute.
L'operazione è semplice: si moltiplica il numero dell'spf per 20 (minuti). Se indossate un spf 30 vi serviranno 600 minuti per abbronzarvi, che equivalgono a 10 ore.  Occorre dunque un pò di tempo in più, ma poi sarete certe che quel bel colorito sarà il frutto di un approccio al sole vissuto in modo sano.




Il sole di per sé non fa male ed è sbagliato adoperarsi in campagne di caccia alle streghe. Il sole può essere vissuto in maniera tranquilla, senza eccessi. Prendere quel poco di abbronzatura che basti anche solo a colorirci un pò e ad avere un aspetto più sano: una doratura naturale, che ci renda più belle, più radiose, più allegre.


Lancaster, azienda leader nella protezione solare, da oltre 40 anni si occupa di fornire alle donne un aiuto valido e concreto per abbronzarsi in maniera graduale ma sicura. Per quanto riguarda i solari, Lancaster è il meglio che troverete in profumeria. Tecnologie avanzatissime dovute ad una costante ricerca scientifica. Formule gradevoli che proteggono senza ungere e un'informazione chiara e precisa. Ogni prodotto contiene un foglietto illustrativo in cui l'acquirente viene informato circa il significato delle etichette numeriche di Spf e la modalità d'uso.
Dalla ricerca Lancaster arriva anche un nuovo modo per proteggersi dai danni causati dai raggi solari. Se fino all'anno scorso ci si preoccupava solo di Uva e Uvb, è stato scoperto che anche gli infrarossi svolgono un ruolo centrale riguardo l'invecchiamento prematuro della pelle. Infatti, quel che sapevamo era che gli Uva sono i responsabili di rughe e macchie e gli Uvb di scottature ed eritemi. Ma pare siano gli infrarossi a causare perdita di tonicità e disidratazione, accelerando il naturale processo di invecchiamento. Come spiega Olivier Doucet, vice presidente della divisione ricerca e sviluppo di Lancaster "questi raggi sono più numerosi degli Uv ed hanno una lunghezza d'onda tale da raggiungere strati profondi della pelle. I loro effetti si possono neutralizzare attraverso agenti riflettenti e antiossidanti". Agenti che, chiaramente, hanno inserito nella loro linea di solari Sun Beauty.


Ulteriori rapidi consigli: - ricordate che l'spf per il viso deve essere sempre un pò di alto di quello per il corpo. Se sul corpo usate un 15 dovrete usare un 30 sul viso. Se sul corpo usate un 30, non accontentatevi di qualcosa in meno di un 50 sul viso.
- Ricordate inoltre di acquistare un doposole specifico per le vostre esigenze. Su viso e décolleté meglio usare formulazioni nutritive, seppur leggere, ricche di antiossidanti come la vitamina E e acido ialuronico. Sul corpo prediligete texture che ascoltino la vostra pelle: nutritive se la pelle è secca, solo lenitive se la pelle è normale o sensibile.
- Proteggete sempre i vostri nei, scegliendo una protezione adeguata, anche maggiore rispetto ad altre aree del corpo. In commercio esistono degli stick che consentono applicazioni veloci e localizzate.

E voi? Qual è il vostro approccio al Sole e in che modo vi difendete dai raggi nocivi pur senza rinunciare ai benefici?

* I prodotti presenti nelle immagini mi sono stati inviati gratuitamente. L'articolo è stato scritto interamente da me dopo essermi documentata in merito. Non sono stata pagata per scrivere questo articolo.

14 commenti:

  1. bel post! io sono per l'abbronzatura moderata, giusto quel tanto che basta, sicura e non nociva...anche perchè non amo stare al sole >.<

    RispondiElimina
  2. La mia prof di chimica al liceo mi aveva spiegato la questione dei fattori solari in modo diverso. Diceva che il numero della protezione stava ad indicare i minuti in più che quel dato solare ti permette di stare sotto il sole senza scottarti a partire dal limite massimo che può sopportare il tuo tipo di pelle. Cioè se la mia pelle riesce a stare sotto il sole 15 minuti senza scottarsi, un solare con protezione ad esempio 30 mi permette di stare sotto il sole per 45 minuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica, più è alto l'IP (o Spf, sono la stessa cosa) più tempo possiamo stare al sole senza scottarci.
      L'operazione di cui parlo io è dedicata al tempo per abbronzarsi non alla durata del filtro solare sulla pelle.

      Elimina
  3. non ho mai provato i solari lancaster, ma mi ispirano parecchio :)

    RispondiElimina
  4. Io amo molto il sole, ma sono per la protezione profonda e attenta. Non solo in spiaggia, anche in città..sempre, insomma. E' vero che per abbronzartsi ci vuole più tempo ma i danni sono infinitamente maggiore. E poi, e lo vedo con mio marito che si protegge meno di me, la mia abbronzatura , finite le vacanze, dura a lungo, la sua scompare dopo due giorni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai benissimo, la pensiamo allo stesso modo.
      Ho lo stesso "problema" col mio ragazzo. Lui è reticente a mettere la crema e anche quando lo costringo poi mi dice che è colpa mia se non si abbronza, che da piccolo diventava nero e invece ora è sempre bianco.
      Bé, da bambino viveva praticamente sulla spiaggia, ora lavorando non ci va mai. E se un tempo è stato sconsiderato non vedo perché esserlo ancora: i danni provocati oggi dal sole potrebbero presentare il conto fra 20/30 anni quindi...no grazie!

      Elimina
    2. Sono sempre io, LaDamaBianca. Ho fatto l'accesso tramite gmail.

      Elimina
  5. Io ho una pelle che non ha affatto bisogno di protezione solare, non si scotta mai e si abbronza all'istante, e questo fin da piccola. Però io non sono una che ama crogiolarsi al sole, sto sempre in acqua o sotto l'ombrellone. E metto in ogni caso la protezione solare anche solo per ammorbidire la pelle, in genere con SPF4 o 6 (anche se ultimamente sono difficili da trovare, ci sono molte protezioni alte). Per le bimbe sempre e più volte, in genere protezione 50, per la seconda 30. ^_^

    RispondiElimina
  6. Io non amo moltissimo prendere il sole, ma quando so che starò molto tempo sotto il sole mi metto sempre la protezione solare e non scendo mai sotto l'SPF 15 per il corpo e 30 per il viso! :)

    RispondiElimina
  7. Dama, scusami se mi intrometto con un argomento diverso! Leggendo il tuo commento sul post della Naked 2, ho visto che vorresti acquistare la cialda singola di Pistol. Ebbene,si può! La trovi ad esempio su Beauty Bay, a questo link:

    http://www.beautybay.com/cosmetics/urbandecay/g/eyeshadow/

    Costa € 17,20, un po' tantino... Però ci tenevo a trovartelo, e soprattutto a dirtelo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanni che dolce, grazie mille, davvero :)
      In effetti costa parecchio, mi toccherà aspettare che arrivi in Italia e di avere uno sconto disponibile da Sephora. Però davvero sei stata carinissima e troppo gentile. Un bacione.

      Elimina
  8. Anch'io ho la fortuna di poter testare questi prodotti. Mi sto innamorando dell'autoabbronzante e adoro la leggerezza del latte in spray...sono davvero ottimi!
    Per quanto riguarda il mio rapporto con il sole e l'abbronzatura...beh, vivo sul mare e amo la spiaggia, mi rilassa immensamente! Per non parlare dell'aspetto che dona una sana abbronzatura, nonostante io sia, come te, di carnagione molto chiara e riesca a raggiungere solo un tonalità dorata e niente di più. Ma mi sta bene così!

    RispondiElimina
  9. concordo con te,l'esposizione al sole va vissuta con tranquillità,basta sapersi proteggere ;) Io ho la pelle delicatissima e utilizzo un SPF 50+ sempre,viso e corpo.

    RispondiElimina
  10. SPF 50+ anche per me, soprattutto per proteggere la gran quantità di nei sparsi sul mio corpo!
    Quelli Lancaster sono prodotti di buona qualità.
    Ciao!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...