sabato 17 marzo 2012

La Domanda della Settimana


Buongiorno a tutti!
Per la seconda settimana consecutiva parliamo di capelli. Stavolta mi piacerebbe sapere che rapporto avete con le tinture chimiche, quando e se avete iniziato a farle e se credete che vi abbiano, nel tempo, rovinato i capelli.


Aspettando le vostre risposte, vi ricordo che potete anche voi essere protagonisti di una Domanda della Settimana. Vi basterà inviare un quesito pertinente al mio indirizzo e-mail corredato da nickname ed il link al vostro sito web, se ne avete uno.




A che età avete iniziato a tingere i vostri capelli? 
Vi piace sperimentare con tinture diverse o 
restate fedeli al vostro colore naturale?
Vi affidate ad un parrucchiere
o vi tingete da sole in casa?

28 commenti:

  1. Ho iniziato a tingere i capelli a 14 anni: ho provato a farmi bionda. A metà ho urlato, ho provato a fare una tinta castana per tornare indietro, ma sono rimasta con i capelli rosso-arancio XDDD La cosa non mi è completamente dispiaciuta, e per un po' il rosso è diventato un mio fedele compagno. Ho provato qualche tinta mogano, rosso, prugna... Non mi sono mai spostata da queste tonalità. Poi, a un certo punto, ho deciso di smettere. Dover star dietro alla ricrescita, perdere colore quando si va in giro e cose di questo tipo, mi ha fatto passare la voglia. Inoltre devo dire che amo molto il colore naturale dei miei capelli. Di solito mi tingevo a casa, solo qualche volta ho optato per il parrucchiere e ammetto di non aver mai visto una reale differenza.

    RispondiElimina
  2. I miei capelli sono al naturale. Ho fatto dei colpi di sole rosso rame circa 6 anni fa, poi mi sono stancata e non ho ripetuto. E' stata dura ritornare al mio colore ma poi ci sono riuscita. 2-3 anni fa invece mi sono appassionata all'henné, che è una tintura completamente naturale...ma oltre a lisciarmi i capelli (ed io che sono una riccia convinta non potevo sopportarlo) era un processo lungo e faticoso da ripetere ogni volta. Ho lasciato stare. Amo profondamente i capelli rossi ma ora come ora resto una mora naturale e mi va bene così. Non li tingerò fin quando non cominceranno a comparire un pò troppi capelli bianchi.

    RispondiElimina
  3. Ho fatto la prima tinta credo verso i 18 anni...inizialmente alternavo il parrucchiere alle tinte fatte in casa prediligendo quelle senza ammoniaca. Poi una volta mi sono avventurata a chiedere alla parrucchiera di schiarirmi leggermente la base (castano scuro) e mi sono ritrovata bionda...Non dico quello che ho detto per ovvi motivi...da quel momento solo in casa ;)

    In generale ho sempre fatto i capelli neri, a volte nero/blu altre color melanzana fino a farmi rosso mogano... In effetti li ho un pò maltrattati...ma facevo la tinta tipo 2 volte l'anno, non di più (è che sono grandicella ormai...)

    Poi da circa 3 anni ormai sono passata all'henné e continuo a farlo anche se il procedimento è un po' troppo lungo ma purtroppo devo coprire qualche capello bianco che ha deciso di farmi compagnia da diversi anni ormai...e mi trovo abbastanza bene, certo non copre moltissimo nè si può pensare di ottenere chissà quale effetto particolare ma per il momento mi va bene così. Giusto ieri ho preso quello della Lush per vedere come mi trovo (generalmente ho sempre creato io il mio mix)...Vedremo :)

    RispondiElimina
  4. Anche io adoro il capelli rossi ma li ho castani scurissimi, ho fatto una volta l'hennè un anno fa che mi ha donato solo dei riflessi e cmq è un processo troppo lungo.. Questo autunno ho usato delle tinte senza ammoniaca che mi hanno donato sempre solo un riflesso ma più marcato che con l'hennè.. Se fosse per me mi farei i capelli rossissimi ma ho le sopracciglia nere e non mi va di tingere anche quelle!

    RispondiElimina
  5. io avrò iniziato a tingerli a 16 anni mi pare...me li facevo di colori troppo belli (se rivedo le foto), erano di quel castano con riflessi rosso scuro o a volte riflessi viola. Poi una volta colpi di sole biondi (che mi stanno malissimo), poi sempre castano dorato, caffè, cioccolato (sono i nomi delle tinte). Sempre dal parrucchiere. Alla fine un anno fa ho smesso e adesso sono il mio colore naturale, castano scuro.

    RispondiElimina
  6. ciaoo! io ho iniziato a tingermi i capelli a 16 anni, mi facevo i colpi di sole biondi, poi sono stata rossissima e poi da quando avevo 19 anni dono stata mora fino a qualche mese fa, adesso sto cercando mi schiarirmi e sono un castano chiaro ramato, solitamente mi faccio la ricrescita a casa da sola e ogni tanto vado a farmi un po' di riflessi a pettine dalla parrucchiera per dare un po' di movemento al colore. Non potrei più farne a meno perché purtroppo per me, causa genetica... ho un sacco di capelli bianchi :/
    Giulia VanityRoom

    RispondiElimina
  7. A 16 anni ho fatto il mio primo riflessante color mogano. Ho iniziato a tingerli in maniera sistematica intorno ai 22 anni (biondo chiaro) dopo essermi mollata col mio primo grande amore (rispondendo in pieno allo stereotipo che una donna cambia colore di capelli dopo un cambiamento nella vita). Dopo un paio d'anni ho optato per un biondo scuro ramato, per poi tornare castana. A quel punto avevo talmente tanti capelli bianchi che la tintura era una necessità e non un vezzo (ho preso da papà, primi capelli bianchi già a 19 anni!). Di recente sono passata dal biondo scuro ramato al castano ramato, ma vorrei tornare al rosso! :)
    I miei preferiti rimarranno sempre i capelli di quando avevo 22 anni, biondi chiari con ciocche fuchsia!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché ma io ti ho sempre immaginata mora Cristina :)

      Elimina
  8. Ho iniziato a 13 anni ^^ all'inizio con una mesch bionda che se ci ripenso mi viene da vomitare per la scelta ma vabbe xD poi sui 14-15 anni volevo un nero più intenso del mio e ho iniziato a fare delle tinte nero-blu ogni tanto. Poi l'amara idea di volere le ciocche rosse, con la parrucchiera che avevo non l'avessi mai fatto >.< la prima volta il colore era decente ma la seconda a iniziato ad essere arancio, decisamente orribile .-.. Ho fatto tantissime tinte nere per coprire l'obrorio che avevo in testa ma niente da fare avevo sempre delle ciocche che scappavano dalla tinta -.-. Poooooooi volevo provare il blu, anche qui non l'avessi mai fatto. Quell'incompetente mi ha rovinato i capelli -.- sono stata per circa 2 anni con delle ciocche chiare quasi arancioni in testa che non riuscivo a coprire e il bello è che nemmeno lei ci riusciva al che ho cambiato parrucchiere ed ora li ho di un nero naturale che si intona bene al mio colore naturale infatti la ricrescita benchè la tinta risalga a gennaio è inesistente ^^. Ho provato sia le tinte da supermercato sia quelle dei parrucchieri con e senza amoniaca. Quelle dei supermercati più che tinte mi sembravano colori perchè dopo due lavaggi addio. Le tinte professionali senza amoniaca idem, non reggono molto e scaricano subito.
    Sicuramente le tinte non mi hanno fatto bene anzi avevo dei capelli molto stopposi nel periodo in cui le facevo ogni 3 mesi per ovviare al problema. In generale sono una a cui piace cambiare colore di capelli quindi anche se per ora mi piaccio così non si può mai sapere quale sarà la mia prossima pazzia xD

    RispondiElimina
  9. Io ho iniziato a tingermi bionda (sono castana) all'età di 14 anni: una notte sognai che mentre mi facevo lo shampoo le ciocche dei miei capelli si schiarivano, così mi son guardata allo specchio ed ero biondissima!
    Non ti dico la cosa come mi turbò, volevo essere bionda e subito! Dopo un pò di storie con mia madre ho cominciato a schiarirli con cose orribili tipo camomilla schultz...sembravano stoppa, ma erano biondi e mi bastava XD
    Ora ogni sei mesi circa (ma anche un pò di più) vado dal parrucchiere a fare il colore, ogni mese schiarisco la ricrescita da sola con una tintura del supermercato.
    Per un breve periodo (dai 18 ai 20 anni) ho provato anche a tornare castana, poi mi sono fatta rossa, nera, blu...avevo una tale voglia di sperimentare! Adesso mi piacerebbe cambiare ogni tanto ma sono troppo abituata a vedermi bionda e ho paura di cambiare, anche perchè se mi facessi rossa, ad esempio, so bene che sarebbe molto difficile tornare bionda come adesso.

    Per quanto riguarda le tinte che sto facendo negli ultimi anni devo dir che non mi sembra abbiano rovinato i miei capelli, anzi spuntandoli di poco ogni volta che vado dal parrucchiere le doppie punte non le vedo quasi mai. Invece, come già ti accennavo, con la camomilla Schultz si rovinarono moltissimo, divennero opachi, sottili e sfibrati. A pensare che dorebbe essere più delicata di una tinta! bella fregatura.

    RispondiElimina
  10. Ieri ero arrivata a buon punto di un bel tema sui colori dei miei capelli, ma la manina di Fr@ ci ha messo lo zampino. ^___*
    All'origine i miei capelli sono un biondo cenere, ma negli anni sono diventati mogano, ramati, colpi di sole biondi, colpi di sole ramati, biondo scuro,all'inizio solo per il piacere di cambiare, ma ormai negli ultimi anni per coprire i capelli bianchi, sino all'anno scorso alternavo colore dalla parrucchiera e colore da supermercato, ma ho notato che aumentando i bianchi il colore da super non copriva più bene, così considerando che rimango su un colore caldo "biondo scuro dorato ramato" mi sono avventurata nel fai da te acquistando i prodotti nei negozi per capelli che ultimamente spopolano nei centri commerciali ed anche come negozi singoli : colore, ossigeno, kit ciotola/pettine/pennello becchi d'oca per fare le divisioni e tanto coraggio sono stati fondamentali per la mia prima volta,ma ne sono rimasta davvero contenta, ormai è un anno che faccio da sola ed il colore è come quello della parrucchiera risparmiando anche dei soldi, dopo il colore applico una fialetta ristrutturante che compro nel medesimo negozio e nonostante questo "fai da me" non vedo nessuna punta rovinata, ne sono contenta perché facendolo in casa non devo incastrare bambini, calcio e turni di lavoro.
    La Tata di Fr@ da sua madre si fa fare i colpi di sole, ecco per quelli non ho coraggio e poi dovrei farmi aiutare, ma per il colore semplice sono diventata bravissima e non sporco nemmeno in giro ^___*

    RispondiElimina
  11. Non avevo mai tinto i capelli se non prima dei 24 anni.. e ora ne ho 27.
    L'ho fatto per necessità in quanto sono iniziati a spuntare i fili bianchi.. accidenti.. grr, che rabbia. Non tanto per i capelli in sé, quanto perché ormai sono chiava delle tinture. Ogni mese devo fare la tinta.. infatti l'ho appena sciacquata via (che sei un'indovina??).
    Comunque mi limito (con le tinture chimiche ahimè) a ritoccare la ricrescita. Niente di che anche perché ho talmente tanti capelli che ci impiegherei ore a metterla su tutto il crine :D
    Non ho riscontrato nessun indebolimento (ho i capelli grossi e molto resistenti), ho le punte un pochino rovinate ma non è colpa della tintura, quanto dal fatto che da 1 anno e mezzo non li taglio.

    RispondiElimina
  12. Dunque, i miei primi esperimenti con il colore risalgono a quando avevo ventidue, ventitre anni, non perchè avessi i capelli bianchi- ne ho pochissimi anche ora, ma perchè volevo cambiare look. A quei tempi diventai prima rossa, poi bionda platino. Usai delle tinte da fare in casa, quelle de L'Oreal, certo a lungo andare i capelli si sfibrarono un pochino, così tornai al mio colore naturale. Purtroppo dopo il parto i miei capelli si scurirono naturalmente, non so per quale motivo, e da castana chiara divenni castana scura, colore che su di me non mi piace assolutamente perchè trovo che non mi doni. E così ora sono tornata rossa, ma faccio il colore dal parrucchiere, che utilizza una tintura sempre l'Oreal, ma professionale, senza ammoniaca ( quelle di l'Oreal che facevo in casa e che contenevano ammoniaca ultimamente mi bruciavano terribilmente il cuoio capelluto) Con questa tintura mi trovo benissimo, non brucia, conferisce un aspetto naturale ai capelli e non li rovina! certo, è sempre meglio fare qualche impacco o maschera dopo lo shampoo per proteggere al meglio i capelli, ma mi trovo benone! E così rossa mi piaccio tantissimo!
    Ciao cara, un bacio, buona domenica!

    RispondiElimina
  13. Verso i 15 anni mi sono fatta delle meches chiare per dare un po' di luce al mio biondo, ma poi ho smesso e adesso faccio solo l'henné una volta al mese. Nell'henné ci metto un bel cucchiaio di curcuma me mantenere il biondo e uso l'henne neutro che non colora. Se dovessi tingermi mi farei rossa chiaro.

    The Life After

    RispondiElimina
  14. Io non ho praticamente mai tinto i miei capelli, a parte fare qualche colpo di sole; il mio colore di capelli tutto sommato mi piace così com'è, ma penso che coi primi capelli bianchi la tinta diventerà inevitabile!

    RispondiElimina
  15. ho provato di tutto colpi si sole...poi biondi neri rossi...colorati tipo con un ciuffo blu o viola insomma mi sono sbizzarita.
    i miei capelli ora come ora sono al naturale uso lo sciampo dell panten

    RispondiElimina
  16. Ho cominciato con la tinta quando avevo 15-16 anni, prima con quelle non permanenti e poi con quelle permanenti, sempre fatte in casa e mai dalla parrucchiera. Purtroppo ho tantissimi capelli bianchi e la tinta per me è un obbligo, visto che il mio colore naturale è nero e i capelli bianchi e la ricrescita si vedono che è un piacere.
    Quest anno ho provato a usare l'henne della lush, adoravo la morbidezza dei capelli dopo l'applicazione rispetto a come rimangono stepposi dopo le tinte chimiche, peccato che il risultato colore non fosse abbastanza soddisfacente per lo sforzo che richiedeva e quindi ho abbandonato il naturale a malincuore...

    RispondiElimina
  17. Per una questione di allergie non posso usare le tinture chimiche. Circa 15 giorni fa ho fatto per la prima volta l'hennè e me ne sono innamorata

    RispondiElimina
  18. @Giulia quante peripezie!!

    @Agrimonia sei un fenomeno! non è da tutti riuscirci così bene.

    @Alememe hai colto nel segno, sogno un'indovina e volevo ricordarti di fare la tinta :D

    @Irene ti capisco. Il rosso è anche il mio tallone d'Achille. Chissà se farò mai il salto anche io. In ogni caso, non prima dei capelli bianchi. Voglio tenermeli naturali finché posso.

    @VitaSemplice l'hennè non sempre va d'accordo con i capelli bianchi. Quello rosso se contiene picramato li colora ma si nota l'arancio rispetto al rosso più scuro del resto della capigliatura. Non male comunque, su alcune donne quei filini più chiari somigliano a dei colpi di sole!

    RispondiElimina
  19. Io ho cominciato a 14 anni con una tranquillissima tinta semi permanente nero blu (io ho in capelli castano scuro scuro di base) per poi passare a forti decolorazioni con capelli viola o rosso fluo, per fortuna li tenevo corti per cui li tagliavo spesso ma erano molto rovinati e mi sono calmata con un normale nero. Passata la mia fase darkettona sono passata ad un rosso/mogano facendo il degrade, in quel momento ho deciso di farmi crescere i capelli e li vedevo parecchio provati dalle tinte passate così sono passate all'hennè! Ho fatto l'henne per un anno e passa ma sui miei capelli scurissimi non ottenevo mai i risultati sperati e avevo la chioma bicolor :( Così sono tornata alle tinte chimiche ma stavolta fatte in casa, ora uso quelle professionali e ho un bel rosso in testa. Prossimo passo? Penso proverò la Manic Panic, sono tinte chimiche a contatto ma non dovrebbero essere testate ;) (l'unica nota dolente è che durano poco poco uff)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho sentito parlare ma da quel che ho capito pur essendo bellissime durano giusto un paio di lavaggi :-(

      Elimina
    2. Farò da test e ti saprò dire, tanto faccio anche nuoto quindi sono di sicuro un test convincente! XD Non voglio rinunciare al rosso :(

      Elimina
    3. Oddio non è che poi perdi colore in piscina? :D no dai scherzo, immagino porterai anche una cuffietta. Comunque si, aspetto tue notizie! bacioni.

      Elimina
  20. Mia mamma si tinge da anni e pur non avendo avuto problemi, mi ha sempre sconsigliata sull'utilizzo di tinte chimiche, inoltre mi piace il mio colore naturale, per quanto non sia nulla di speciale e sia molto banale! Da qualche mese però mi sono convertita all'hénné per accentuare i riflessi!

    RispondiElimina
  21. Io mi tingo più scura di quel che sono e ti dirò i miei capelli sono sempre i soliti :D certo, non li ammazzo ogni tre secondi, però non ho mai visto grandi problemi... ma ora smetterò il mio ragazzo mi vuole naturale xD

    RispondiElimina
  22. Non ho mai tinto i miei capelli, mi piace il colore che hanno e non mi vedrei di colori diversi. Poi stresso già abbastanza i miei capelli con la stiratura chimica che non mi sentirei di fargli altro!

    RispondiElimina
  23. @Alessandra so che tingersi di scuro è diverso dal tingersi di chiaro. Per schiarire devi decolorare, quindi impoverire il capello. Se invece aggiungi pigmento il risultato è indubbiamente migliore. E' pur sempre un processo che a lungo andare rovina il capello, ma meno di quanto lo farebbe una decolorazione. Baci.

    RispondiElimina
  24. Io non mi tingo ma ho preso da poco l'hennè neutro senna/cassia e devo provarlo. In teoria non dovrebbe colorare, al massimo dare qualche riflesso biondo dorato.

    Chissà, vedremo..

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...