lunedì 31 ottobre 2011

L'Oreal - Collezione L'Or - Color Infaillible n° 23, Black Onyx


Ecco il secondo, e non credo ultimo, Color Infaillible de L'Oreal che ho deciso di acquistare subito dopo averlo visto. Anche questo fa parte della rosa dei 4 che L'Oreal ha proposto nella bellissima e più recente collezione "L'Or". Evito di ripetermi per quanto riguarda le caratteristiche di questo prodotto, e qualora ve lo siate perso vi rimando al post precedente, nel quale ho parlato con dovizia di particolari del Color Infaillible n° 24, Bronze Divine.

Anche Black Onyx mi ha totalmente conquistata. Lo applico con un dito e in un attimo ho le palpebre che scintillano. Mi piace infinitamente, soprattutto quando lo utilizzo da solo per un total look. Spesso lo indosso sopra il long lasting stick eyeshadow n° 18 di Kiko, che è un bel grigio scuro. Lo sfumo bene e poi passo al mio pupillo. E' il make up adatto anche per quando ho fretta: la stesura è così veloce che non richiede mai particolari sforzi e, sebbene il colore sia scuro, non ho mai avuto il bisogno di perderci più tempo del previsto. Un pò di illuminante bianco mat sotto l'arcata sopracciliare e all'interno dell'occhio, una generosa passata di mascara e sono pronta. Bellissimo per la sera, ma anche per il giorno, qualora non abbiate eccessive remore in proposito. 


Ha delle iridescente armoniose, che non risultano pacchiane od eccessive. Fa brillare gli occhi, rendendo lo sguardo magnetico. Mi spiace solo che siano in edizione limitata, perché colori di questo tipo io li vedo bene per tutto l'anno.
La texture è così setosa che è un vero piacere averci a che fare. Da tempo non acquistavo un prodotto L'Oreal ma devo ammettere che stavolta hanno sbaragliato qualunque mia difesa.
Io ve li consiglio caldamente, sono uno più bello dell'altro e dopo averli provati difficilmente riuscirete a non innamorarvene.



DOVE SI ACQUISTA: in profumeria, Ovs, Acqua&Sapone
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 24 mesi
QUANTITA': 3,5 g
PREZZO: intorno ai 10 €. Io l'ho pagato poco più di 8 € da Acqua&Sapone.

sabato 29 ottobre 2011

L'Oreal - Collezione L'Or - Color Infaillible n° 24, Bronze Divine


Da loreal-paris.it:
Nelle formule degli ombretti Color Infaillible sono presenti alcuni polimeri specifici che rendono la consistenza "vellutata", il giusto mix tra una polvere e una crema. Una formulazione innovativa, un vero e proprio amplificatore del colore, la tecnologia ColorReveal. I pigmenti sono rivestiti per creare un "effetto specchio" che esalta ed accentua il colore. I colori e le particelle perlescenti risplendono in tutta la loro intensità. 


Recensione d'uso:
Il mese scorso ero da Acqua&Sapone. Mi stavo dirigendo alla cassa quando ho notato un'espositore contenente l'intera collezione L'Or de L'Oreal. Mi sono fermata di scatto ed ho iniziato a provare i 4 Color Infaillible presenti: uno più bello dell'altro, ma quella volta decisi di prendere solo questo, quello che da subito aveva acceso le mie fantasie più sfrenate.
Gli altri colori sono: Emerald Lame (n° 22) - Black Onyx (n°23, che vi mostrerò al prossimo post) - Golden Mahogany (n° 26) e Goldmine (n°27). Ovunque cada la vostra scelta, sarà cosa ben fatta, ve lo garantisco.

I Color Infaillible de L'Oreal non sono ombretti in polvere né in crema, ma se possibile, sono entrambe le cose. La texture vi stupirà: basta intingere un dito per restarne stregati. Del tutto simili ai ben più costosi Eyes to Kill di Giorgio Armani, sia per texture che per tipo di packaging. Ma, ve lo devo confessare, tra questi e i "gemelli di lusso" io preferisco proprio la versione economica.


Bronze Divine è tanti colori in uno: un verde oliva, un marrone, un bronzo. Tutto questo e molto di più. Io lo adoro, me ne sono innamorata alla follia. Sugli occhi scuri sta a meraviglia, ma io penso sia facilmente adattabile anche su quelli chiari. Bello per uno smokey o anche da abbinare a tonalità affini. Lo uso indistintamente per il giorno o per la sera, magari modulandone l'intensità.


Anche se siete abituate ad usare il pennello per tutto, in questo caso ve lo sconsiglio: così facendo userete molto più prodotto del necessario e la resa non sarà la stessa. Per i Color Infaillible de L'Oreal l'applicazione ottimale è quella con le dita. Basta intingere leggermente un polpastrello sul prodotto e poi applicarlo sulla palpebra: non ci sarà alcuna perdita d'intensità passando dal dito all'occhio e la sfumatura ne sarà anche agevolata. Il bello, poi, è che non sfarina. Non cade giù, a prescindere dalla quantità di prodotto che decidiate di indossare. Oltretutto, basta poco ombretto per raggiungere una pigmentazione eccezionale.
Unico neo riscontrato, il fatto che sbiadisca un pò dopo qualche ora. La brillantezza non regge al 100% il passare del tempo.

Il packaging è carino e funzionale al tempo stesso: sotto il tappo ne troviamo un altro che garantisce una perfetta conservazione del prodotto. L'inci è disposto appena sotto l'etichetta adesiva. 
Il prezzo varia a seconda del luogo dove lo si compra: da Acqua&Sapone io l'ho preso a poco più di 8 €, ma altrove l'ho visto ad un costo superiore. In ogni caso, son soldi spesi bene. 

Peccato che si tratti solo di un'edizione limitata: questa collezione mi è piaciuta assai più degli 8 Color Infaillible presenti in via permanente.

Al prossimo post: recensione, foto e swatches de L'Oreal Color Infaillible n° 23, Black Onyx. 

DOVE SI ACQUISTA: in profumeria, Ovs, Acqua&Sapone
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 24 mesi
QUANTITA': 3,5 g
PREZZO: intorno ai 10 €. Io l'ho pagato poco più di 8 € da Acqua&Sapone.

venerdì 28 ottobre 2011

La prima Glossybox italiana: Ottobre 2011

Dopo l'attesa suscitata dai primi comunicati stampa, dopo aver guardato con invidia ed interesse le scatole rosa che giungevano in altri luoghi del mondo...finalmente GlossyBox è arrivata anche in Italia.

E' la prima volta che affronto l'argomento per cui, sebbene immagino che la maggiorparte di voi siano al corrente di cosa si tratti, mi sento in dovere di specificarlo per quell'unico lettore che potrebbe non averne ancora mai sentito parlare.

GlossyBox è un servizio a pagamento che mensilmente si occupa di inviare alle proprie abbonate una scatola contenente 5 miniature di prodotti di make up e skin care. Registrandosi al sito web si potrà accedere ad un'area privata nella quale poter stilare un proprio profilo, in modo da ricevere dei prodotti il più possibile mirati. Dopo averli testati, si rientrerà nella propria area di competenza e si compilerà una scheda di valutazione degli stessi. Ogni scheda di valutazione completata riceverà 20 punti (GlossyDots): ciò vuol dire che ogni cofanetto permetterà un  massimo di 100 glossyDots. Al raggiungimento dei 1000 punti si riceve una GlossyBox in omaggio!
L'abbonamento ha un costo di 14 € al mese, spese di spedizione incluse. C'è la possibilità di disdire l'abbonamento quando si desidera.

Ma vediamo come si presenta la GlossyBox di Ottobre...


All'esterno una graziosa scatola nera con tanti piccoli loghi dispersi su tutta la superficie. Il nome del sito web campeggia al centro. Scartandola troviamo un'altra scatola, stavolta totalmente rosa, che ho già deciso di riutilizzare:



Il packaging è molto curato, fine ed elegante. I prodotti sono contornati da una velina nera, a sua volta racchiusa tra le braccia di un nastrino rosa sotto il quale troviamo un biglietto del GlossyBox Team.

Ed ora, ecco il contenuto della GlossyBox di Ottobre, uguale per tutte trattandosi del mese di lancio:



  • Nee - Deep Black Extension Mascara - Mascara allungante da 4,5 ml. 
  • I Coloniali - Crema Corpo Massaggio Profondo alla Mirra - Formato da 100 ml.
  • Hairmed - Ricostruzione Capelli con Keratina R3, Prodotto professionale in 3 fasi che non userò a causa dei i siliconi presenti.
  • Payot - Hydra 24 Crème, di cui non mi piace l'inci e che dunque non metterò sul viso.
  • CND SolarOil , Miscela di oli per unghie e cuticole, combinati a vitamina E. 
  • Nuxe - Huile Prodigieuse, Olio secco multifunzionale che può essere usato su viso, corpo e capelli. Ha un profumo molto leggero e delicato.
Cosa ne penso?
Penso che se l'avessi acquistata mi sarebbe un pò dispiaciuto spendere 14 € e trovare nella mia GlossyBox alcuni prodotti con un inci diverso rispetto a quanto sono disposta ad usare sul mio viso o sui capelli. 
Sono invece felice per tutto il resto. La crema de I Coloniali ha anch'essa una formulazione per nulla naturale, ma la userò in quanto estremamente attratta dall'odore. Inoltre, per il corpo sono meno esigente di quanto lo sia per il viso e per i capelli.
L'olio per le unghie e le cuticole mi sarà molto d'aiuto e ha un odore di mandorla che fa star bene.
Il mascara Nee Make up mi ispira molto, ed era un sacco di tempo che desideravo provare un prodotto di questo marchio. L'olio secco di Nuxe mi pare abbia un buon inci, ho già in mente l'area sul quale utilizzarlo!

In ogni caso, a prescindere dal contenuto della Glossybox di lancio, l'idea di base di questo servizio mi piace molto e sono davvero contenta che sia giunto anche in Italia. Per chi adora il mondo del make up e della bellezza in generale si tratta di un'iniziativa di enorme attrattiva. Sto ancora decidendo se fare l'abbonamento o meno, mi sono anche poco chiare alcune informazioni che spero di reperire al più presto (metodo di pagamento, ad esempio). Mi frena un pochino anche il prezzo: speravo non si andasse oltre i 10-12 €!
Chi di voi ha già deciso di abbonarsi?

Farò sicuramente delle recensioni accurate dei prodotti che testerò. Non so quando, ma siate pur sicure di ritrovarveli qui prima o poi.

*La Glossybox di lancio mi è stata inviata gratuitamente a scopo valutativo. Non sono pagata per parlarne e quelle espresse sono le mie considerazioni in merito, libere da condizionamenti. Ringrazio Glossybox.it per questa opportunità.

mercoledì 26 ottobre 2011

Cremine Bio per le Mani & Scrub: Ecco le Novità de LaSaponaria


LaSaponaria è appena uscita con delle novità che mi hanno subito colpita al cuore! 
Tre bio cremine per le mani dalle formulazioni totalmente naturali ed uno scrub dall'incantevole odore di limone. Il tutto, ad un prezzo accessibile.

LaSaponaria ha una filosofia che mi piace molto perché riduce al minimo gli imballaggi, azzera la presenza di sostanze nocive ed inquinanti quali edta, parabeni e derivati del petrolio. Inoltre...prepara a mano i suoi prodotti. Ma ci pensate? in una società dove si va tutti di corsa, dove spesso non c'è il tempo o peggio ancora la voglia di fermarsi a pensare a quello che realmente usiamo sulla nostra pelle, due ragazzi giovani e di buoni propositi realizzano i loro manufatti con componenti genuini e a basso impatto ambientale.
Ogni cosmetico de LaSaponaria viene prodotto artigianalmente utilizzando olio extravergine d'oliva ed altri preziosi ingredienti di origine biologica, spesso proveniente dal commercio equosolidale. 

Ma quali sono i nuovi prodotti? ve li presento meglio:
  • Crema Mani Extravergine: Nutriente e protettiva per pelli secche e sensibili, senza profumazioni. Dedicata a chi la pelle sensibile e che si arrossa facilmente. Questa crema neutra ad alto contenuto di olio extravergine d'oliva, è perfetta anche per chi non tollera le profumazioni e gli oli essenziali e cerca una crema che nutra e protegga la pelle in modo naturale. Ricca di Aloe utile per lenire il rossore e le irritazioni, di olio extravergine d'oliva, burro di karitè e olio di argan, ottimi alleati per nutrire, proteggere la pelle e rendere le mani morbidissime.
  • Crema Mani Menta e Limone: Nutriente e lenitiva per mani morbide e vellutate. Con oli essenziali di menta e limone dona freschezza ed una sferzata di energia alle mani stanche di lavorare. Compatta e a rapido assorbimento è arricchita con puro olio essenziale di Limoni di Sicilia, un ottimo rimedio naturale per proteggere capillari, uniformare il colorito della pelle e schiarire le macchie brune. Ricca di Aloe Vera utile per lenire il rossore e le irritazioni, di olio extravergine d'oliva, burro di karitè e olio di argan. Nutre la pelle in profondità e lascia le mani morbide e vellutate.
  • Crema Mani Rosa e Karitè: Nutriente e rigenerante ideale per pelli secche e screpolate. L'albero del karitè è chiamato in Africa "albero della giovinezza" per il prezioso burro che si ottiene dalle sue noci. Il burro di karitè ha infatti proprietà nutrienti, protettive, emollienti e cicatrizzanti. Questa crema dedicata alle mani più esigenti ne contiene più del 15%, delizioso ed emolliente. E poi olio extravergine d'oliva, olio d'argan, proteine del grano e preziosi oli essenziali di rosa damascena e legno di rosa. Tutti biologici e ricchi di principi attivi che rendono questa crema mani nutriente e rigenerante ed un ottimo alleato per proteggere le mani dalle aggressioni esterne quali freddo, vento, acqua e detersivi. Perfetta per ridonare splendore e morbidezza a pelli secche e screpolate.
Ogni crema per le mani ha un costo di 4 € ed è contenuta in una graziosa scatolina di latta, riutilizzabile dopo la fine del prodotto. Su questo blog troverete presto la mia recensione della Crema Mani Extravergine, che sto già provando con questi primi freddi autunnali.
  • Scrub Lemongrass e Menta: Stimolante e riattivante. Preparato con zucchero di canna equosolidale, polvere di mandorle, sale integrale e rivitalizzanti estratti naturali, questo scrub ha molteplici virtù: leviga la pelle eliminando le cellule morte, stimola la microcircolazione, potenzia l'efficacia di trattamenti locali (come quelli anticellulite) e lascia la pelle morbidissima. Arricchito con estratti di edera (tonificante), ginko (anticellulite), rosmarino (stimola la circolazione) e puri oli essenziali di lemongrass e menta (riattivanti e purificanti). Si applica sotto la doccia sulla pelle umida massaggiando con movimenti circolari e poi si risciacqua direttamente con il getto della doccia (possibilmente dal basso verso l'alto). Prodotto Vegan.
Lo scrub ha un costo di 12 €. Anche di questo interessante prodotto vi parlerò molto presto.

Per leggere le formulazioni dei prodotti sopracitati vi rimando alla pagina dedicata, sul loro sito web.

*I prodotti mostrati in foto mi sono stati inviati gratuitamente dall'azienda a scopo valutativo, tuttavia non sono stata pagata per parlarne né mi è stato chiesto di farlo. Scrivo de LaSaponaria in quanto affezionata al marchio.

martedì 25 ottobre 2011

La Domanda della Settimana


Ciao a tutti e tutte!
Vi va una domandina della settimana? questa volta vi prego di farmi entrare nelle vostre wish list cosmetiche: almeno fino ai primi 5 posti.
Sono curiosa di sapere quali sono i prodotti che sognate di possedere, quelli che proprio vi fanno luccicare gli occhi. 
Ringrazio fin da ora quante di voi sveleranno una parte della propria lista dei desideri. Pronte? 



Quali sono i primi 5 prodotti cosmetici
che vorreste tanto possedere?
Siete solite tenere per iscritto le vostre
wish list oppure le avete fisse in mente?

lunedì 24 ottobre 2011

Shopping della Domenica: Kiko & Essence


Ieri ero in giro con il mio ragazzo: dovevamo acquistare due regali di compleanno e chiaramente non ho potuto resistere alla tentazione di prendere qualcosa anche per me.
Questa è la mia spesa:
  • Kiko - Natural Sponge. Voglio provarla, mi incuriosisce e spero di trovarmi bene.
  • Kiko - Mixing Solution. Da usare con i miei pigmenti. C'erano anche i nuovi ombretti in polvere libera lanciati da Kiko ma per ora non ne ho preso nessuno.
  • Kiko - Brush Cleanser. Che non sostituirà il bagnetto settimanale con cui lavo i miei pennelli, ma lo integrerà con pulizie infrasettimanali. 
  • Kiko - False Lashes Concentrate - Building Base Mascara. Lo sto usando da un paio di settimane, mi piace, e ho pensato di prenderne uno di scorta dal momento che è ancora in promozione a 3,90 €. A prestissimo con la mia recensione!
  • Essence - Matita labbra n° 01, Soft Rose
  • Essence - Matita labbra n° 08 Red Blush. E' un consiglio di MaryMakeUp e ho pensato di seguirlo subito dal momento che cercavo una matita labbra sul rosso a buon mercato.
  • Essence - Ombretto oleografico "Mystic Lemon". Troppo troppo carino! vedremo poi come si comporta sulla palpebra.

A dire il vero, poi, non me ne sono tornata a casa solo con la mia spesa cosmetica. Anche se non c'entra nulla con l'idea principale di questo blog, stavolta ho pensato di mostrarvi anche due graziosi articoli che potrebbero piacervi comunque. Sono passata da Tezenis e ho visto tante cose carine per l'autunno, tant'è che sto pensando di tornarci a prendere qualche altro pezzo. Per ora, solo una canotta rosa champagne:

Tezenis, costo 9,90 €.
Perdonate le mille cianfrusaglie che tengo appese alle maniglie del mio armadio! E questo è invece un regalo del mio fidanzato. Aveva notato quanto mi piaceva e ha pensato di farmi felice. Effettivamente, ci è riuscito:

Carpisa, costo 25,90 €.
Spero di non avervi annoiato. Buona serata a chi passerà di qui.


domenica 23 ottobre 2011

Inglot - Pearl Eye Shadow n°428



Recensione d'uso:
Quando ho visto questo colore per la prima volta me ne sono infatuata all'istante e sfido qualunque amante del blu a non fare altrettanto. 
L'Inglot Pearl 428 è un ombretto estremamente pigmentato e vellutato al tatto. E' bello compatto, non è affatto polveroso e il rischio che cada ovunque è davvero minimo. Ne basta una quantità moderata per ottenere un look vistoso e per raggiungere l'intensità desiderata non occorre applicare strati su strati di prodotto. Questa è la foto del mio dito, dopo aver intinto una sola volta nella cialda:


Il suo aspetto metallico rende questo blu elettrico davvero intrigante, ideale sugli occhi color nocciola. Vi lascio una foto del prodotto sul mio occhio, sebbene purtroppo l'immagine non renda efficacemente l'intensità del colore. Qui sembra un azzurro scuro, ma in realtà è un blu molto carico:



Purtroppo, per quanto mi riguarda i suoi pregi terminano qui. Ma preferisco spiegarvi nel dettaglio le mie perplessità.

Pur applicato su un'ottima base quali ad esempio la Shadow Insurance di Too Faced o il Primer Potion di Urban Decay, questo ombretto dopo un paio d'ore sbiadisce fortemente sulla piega dell'occhio e pur non entrandovi (per l'effetto schermante della base), comunque acquisisce un aspetto terribilmente sciatto.
Resta brillante all'attaccatura delle ciglia, ma quasi scompare poco più su.
Ho provato anche ad aggiungere, oltre alla base neutra, anche una base cremosa scura (in particolare, un Long Lasting Stick Eyeshadow di Kiko con il quale solitamente mi trovo a meraviglia). Sebbene l'ombretto abbia retto un paio di ore in più, comunque anche in questo caso ha fatto presto a sbiadire.

Ha una texture molto morbida e oleosa che mi ricorda le palette Sleek, ma a differenza loro, non viene mitigata del tutto neppure da quel che si decide di applicare sotto. Potrei chiudere un occhio se questo accadesse dopo un'intera giornata, ma mi sembra incredibile che avvenga già dopo 2 ore. E vi ricordo che io non ho la pelle mista o grassa, ma bensì tendenzialmente secca e le mie palpebre non possono essere definite unte.
Dunque, vista la resa pessima sono costretta a bocciare questo ombretto della mia Palette Inglot Personalizzata. Fortunatamente non è lo stesso per tutti e 5 gli ombretti che ho acquistato, alcuni dei quali davvero buoni. Restate sintonizzate, pian piano vi mostrerò meglio anch'essi.

Vi lascio un ultimo swatch fedele del Pearl Eye Shadow n° 428 di Inglot, che continuo ad apprezzare per il colore, molto meno per come si comporta:

Lo swatch è stato effettuato senza l'aiuto di una base.

DOVE SI ACQUISTA: a Milano nel negozio monomarca, a Roma nella Coin di San Giovanni, a Como nel corner Coin
LUOGO DI PRODUZIONE: Polonia
PAO: 18 mesi
QUANTITA': 2,7 g
PREZZO: 6 €, palette esclusa.

venerdì 21 ottobre 2011

Collistar - Superconcentrato Notturno Anticellulite


Da collistar.it:
Una rivoluzionaria specialità che grazie all'utilizzo di Micro-Patch garantisce un doppio risultato. Consente di veicolare nella pelle un'elevatissima concentrazione di principi attivi anticellulite e di rilasciarli poi durante la notte, proprio nelle ore in cui i tessuti cutanei sono più recettivi al trattamento e l'assorbimento risulta potenziato. Avvolge il corpo in un'invisibile "guaina rimodellante" che lo rende subito più levigato e compatto. L'eccezionale efficacia del preparato è garantita da un superconcentrato di sostanze che non lasciano scampo agli inestetismi della cellulite. La caffeina e la carnitina aiutano a ridurre gli accumuli localizzati. L'escina e gli estratti di edera e di rusco potenziano il drenaggio notturno dei liquidi. 


Recensione d'uso:
Quest'anno non si può davvero dire che me ne sia stata con le mani in mano ad aspettare che la mia cellulite migliorasse da sola. Di prodotti ne ho provati diversi. Alcuni mi hanno dato risultati modesti, qualcuno me ne ha dati di molto leggeri. Ma solo uno, me ne ha dati di molto soddisfacenti. Sto parlando del Superconcentrato Notturno Anticellulite di Collistar!

E' il più venduto in profumeria tra i prodotti del suo settore, ed ora finalmente ne ho capito il perché. Io stessa non smetterò di comprarlo, nonostante il prezzo non proprio modesto.
Ma andiamo con ordine. Il Superconcentrato Notturno di Collistar non ha un inci verde, ma è comunque composto da principi attivi di tutto rispetto quali la caffeina, la carnitina, l'escina, l'estratto di rusco, l'estratto di edera e il crondo crispo...tutti presenti in elevata concentrazione. 

Si presenta in un comodo flacone trasparente dall'aspetto gommoso, dotato di un pratico contagocce con il quale non farete fatica ad estrarre il prodotto. Il tutto, contenuto all'interno di una scatola munita anche di un voluminoso foglietto illustrativo. Questo packaging mi piace molto: risulta elegante pur essendo privo di fronzoli. Oltretutto, lo reputo davvero pratico sia in casa che in viaggio.

Il Superconcentrato Notturno Anticellulite di Collistar ha ha una texture gelatinosa molto fluida e rinfrescante con un delicato profumo, anch'esso molto fresco e gradevole. Ne prelevo poche gocce alla volta con l'aiuto del pratico dosatore e le massaggio velocemente sui punti più critici, dalle ginocchia in su. Il prodotto si asciuga con estrema rapidità e non richiede massaggi elaborati né un lungo periodo di attesa prima di potersi rivestire. Non idrata e non nutre la pelle, non sono questi i suoi compiti, ma una sensazione di morbidezza la si avverte comunque.
Come dice il nome stesso, questo prodotto va utilizzato prima di andare a dormire, in modo da poter usufruire dei principi attivi in esso contenuti, proprio nelle ore in cui la pelle è maggiormente recettiva ad accoglierli. Si può utilizzarlo come un trattamento a sé, oppure abbinandolo ad un anticellulite da giorno, agendo su due fronti.
Io lo trovo fantastico, sia perché la riduzione sulla pelle a buccia d'arancia si nota davvero, sia perché agisce molto velocemente. Non occorre fare mesi e mesi di applicazioni prima di vedere un qualunque cambiamento: già dopo una settimana si notano i primi miglioramenti, e man mano va sempre meglio. Io vedo la mia pelle molto più compatta, la cellulite non scompare ma si nota molto meno.
Non mi aspetto che questo risultato sia duraturo: sono certa che, qualora smettessi di utilizzare il mio Superconcentrato Anticellulite di Collistar, la cellulite tornerebbe allo stadio inziale. Però, è bello sapere di poter contare su un prodotto che, mentre lo si usa, funziona davvero.
E' un trattamento che si può fare tutto l'anno. Io penso che lo ripeterò a cicli. L'ho usato per buona parte dell'estate, poi smetterò e riprenderò dopo qualche tempo, magari direttamente in primavera. Il pao è di 12 mesi: se si decide di interrompere il trattamento a settembre, si può riprenderlo senza rischi quasi un anno dopo.

La durata è un altro suo punto di forza. Non avendo bisogno di grandi dosi, un flacone è destinato a durare abbastanza a lungo. Unico neo in quest'apoteosi anti-cellulitica è il prezzo, sicuramente non accessibile a tutte le tasche. Personalmente preferirei evitare l'acquisto di qualcos'altro, piuttosto che privarmene in estate. L'ultima volta l'ho acquistato aspettando di poter usufruire di uno sconto del 15% da Sephora.


SITO WEB: www.collistar.it
DOVE SI ACQUISTA: in profumeria
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 36 €.

[Prova Campioncino] - RegenEtre - Gel Attivo Contorno Occhi



Il Gel Attivo Contorno Occhi di RegenEtre ha una texture molto leggera:  un gel cremoso di facile assorbimento adatto a tutti i tipi di pelle. Il suo aroma naturale non persiste a lungo, ma scompare poco dopo l'applicazione. Io l'ho usato indistintamente sul contorno occhi e sul contorno labbra, sia al mattino che alla sera per 3 giorni. Ne basta una minima quantità per coprire efficacemente entrambe le zone.
Appena indossato avverto una sensazione di pelle che tira, del tutto simile a quella che segue l'applicazione del gel d'aloe.

Mi è piaciuto, peccato averne un solo campioncino! Mi ricorda molto il gel crema all'Hamamelis di Fitocose, per la consistenza, la rapidità di assorbimento e la sensazione di freschezza sulla pelle.

L'inci è perfetto ed il prodotto è ecobiologico, certificato da Ecocert.

NUMERO DI CAMPIONCINI TESTATI: 1
NUMERO DI APPPLICAZIONI: 7
ACQUISTERESTI LA TAGLIA GRANDE? si.

giovedì 20 ottobre 2011

Resoconto 1° Ordine Verde Alternativa


Da giorni mi barcamenavo tra un sito di cosmesi ecobiologica e l'altro per decidermi dove fare un benedetto acquisto. Ero indecisa perché quello che c'è da una parte magari manca altrove, ed io avevo voglia e bisogno di provare prodotti specifici. Alla fine sono incappata in questo post di Lucilla - che ringrazio per l'ispirazione - e ho scelto di fare il mio ordine proprio su Verde Alternativa. 
La selezione di marchi è davvero ampia e mi ha dato modo di trovare tutto quello che stavo cercando. Se un prodotto è esaurito viene prontamente segnalato e vi dà la possibilità di sapere quando verrà reintrodotto. Oltretutto, avendo speso 52 € non ho pagato le spese di spedizione, avvenute tramite corriere espresso.
Ho inoltrato il mio ordine sabato pomeriggio (che è come farlo di lunedì mattina presto) e pagato tramite paypal. Il martedì avevo già il mio bel pacco tra le mani.
L'imballo era ottimale. In una bella scatola riutilizzabile di cartone sono stati adagiati i miei prodotti, e poi cosparsi di tanti pop corn artificiali per attutire gli eventuali colpi.

Questo è quello che ho acquistato:
  • Antos - Contorno Occhi 
  • Bio Bio Baby - Minitaglia da 40 g di crema mani al tè verde. Che poi, tanto mini non è. La immaginavo più piccola, e invece il tubetto è capiente. Lo scopo è quello di portarla sempre con me, in borsetta. Le profumazioni tra cui scegliere sono molte e il costo è di 2 €, quindi non eccessivo. 
  • Victor Philippe - Pomata officinale Ippocastano. L'ho acquistata perché soffro di geloni da anni, e spero molto di trarre un qualche giovamento da questa crema, non appena inizierà a far freddo.
  • Lavera - Lozione Corpo Cocco e Vaniglia. Sono anni che gli faccio la corte e finalmente è mia. 
  • Tea Natura - Olio Solare al Monoi Tiarè. Chiaramente non la userò come abbronzante, ma per fare degli impacchi sui capelli o come idratante per il corpo. Avrei potuto prendere del semplice olio di cocco ma mi sono lasciata incantare dalla sua promessa profumata.
  • Bjobj - Avena - Crema mani protettiva. Da usare in casa, al mattino e alla sera, per evitare odiose screpolature e proteggere l'epidermide dal freddo.
  • Bioearth - Aloebase Latte Detergente. Sto terminando quello meraviglioso di Verdesativa ed ho pensato di correre ai ripari.
Questa è dunque la mia spesa, di cui sono molto soddisfatta e di cui farò recensioni dettagliate articolo per articolo, non appena avrò provato i vari prodotti. L'unica cosa che non ho trovato nel pacco è la fattura fiscale: è la prima volta che mi succede.

Ed ecco cosa ho trovato tra i pop corn:


Sei campioncini da provare. Mi alletta molto la crema per il corpo Natural Remedies ai Fiori di Bach.
In definitiva mi sono trovata molto bene ordinando su questo sito. Lo terrò presente qualora dovessi aver bisogno d'altro. Sono precisi, puntuali e anche molto sbrigativi, il che non guasta mai.


METODO DI CONSEGNA: corriere espresso. Sul sito c'è scritto Bartolini ma a me ha consegnato GLS
SPESE DI SPEDIZIONE: 6,99 € se si ordinano solo cosmetici e la spesa ammonta a meno di 49,99 €. Sono sempre gratuite per ordini superiori a 49,99 €. Qualora si acquistino anche detersivi le spese di spedizione potranno essere calcolate in maniera diversa, forse proporzionale al peso del pacco.
TEMPI DI CONSEGNA: 24-72 ore
PAGAMENTO: Paypal, bonifico bancario, contrassegno con un costo aggiuntivo di 4 €.

mercoledì 19 ottobre 2011

Unghie del Mese : Nido d'Ape


Eccomi qui con le mie unghie del mese. Stavolta la mia estetista ed io abbiamo optato per qualcosa di decisamente originale, che mai avrei pensato di indossare su di me.
Ma complice il ritorno in voga del pitonato e questo colore oro-rame che tanto mi ricorda le zucche di Halloween ho pensato: perché no? per una volta si può fare.


L'effetto sembra davvero quello di una trama a nido d'ape. Pare di toccare un tessuto, e invece poi le unghie sono estremamente lisce, come sempre. 
Questo è un colore che non ho mai indossato sulle unghie, ma penso che per l'autunno possa andar bene. Non vi ricorda un pò la tonalità di quelle foglie caduche sul ciglio delle strade? 


Lavoro sulle unghie a cura di Marta F.

martedì 18 ottobre 2011

La mia LadyCup color fragola: Diario-Esperienza



Care ragazze, quando leggerete questo post, vi accorgerete che ho iniziato a scriverlo il 25 settembre e che è stato una sorta di diario nel quale annotare il mio viaggio verso un nuovo modo per affrontare il ciclo mestruale. Trattandosi di un argomento per alcuni un pò ostico, mi scuso inizialmente qualora uno o più termini utilizzati vi infastidiscano. Se pensate che questo post non vi interessi, ci leggiamo direttamente al successivo. Se invece siete curiosi di sapere come è andata, venite con me.

Domenica 25 settembre 2011:
Questo pomeriggio ho ordinato la mia prima coppetta mestruale. Una parte di me vive un momento di esaltazione senza pari, l'altra teme che qualcosa possa andare storto. Per questo primo passo devo ringraziare un recente post di PolvereDiStelle MakeUpun esauriente video di Ladymija83 e il forum La Coppetta Mestruale. Insieme, senza saperlo, mi hanno aiutato a fare questo salto nel vuoto. Da anni sento parlare della coppetta, ma solo ora mi sono decisa a testarla a dovere, sperando di essere una di quelle donne che non ne farebbero più a meno.

Martedì 4 Ottobre 2011:
La coppetta è arrivata tramite postino questo pomeriggio. Sulla busta il marchio della Repubblica Ceca. Ho aperto il pacchetto a tempo di record e ne ho tirato fuori un piccolo sacchetto di stoffa, la coppetta rosa fragola che avevo scelto, un manualino di istruzioni. Ho messo subito a lavare il mio sacchetto. Ora cosa devo fare? sterilizzo la coppetta, inizio le prove pur non avendo il ciclo o aspetto che arrivi? sono già nel panico. La coppetta è più piccola di come me l'aspettassi. Ho scelto una taglia L in quanto ho 26 anni, spero si riveli giusta per me.

Mercoledì 5 Ottobre 2011:
Stamattina ho sterilizzato la mia coppetta mestruale nel pentolino rosa che ho acquistato per questo scopo. L'ho tenuta per 5 minuti nell'acqua che bolliva. Poi l'ho ripresa aiutandomi con la parte posteriore di una forchetta e appoggiata su un foglio di carta assorbente. Mentre lavavo e mettevo a posto il pentolino, la coppetta si era già asciugata. Sono corsa in bagno, mi sono lavata le mani e ho iniziato con i miei primi esperimenti. Il tutto non ha richiesto più di 5 minuti, anche se spero di sapermi velocizzare. Ho piegato la coppetta per due volte, l'ho inumidita in acqua corrente e piano ho cercato di inserirla, seduta a cavalcioni sul bidet. Inizialmente proprio non riuscivo, sembrava quasi che fossi cucita ermeticamente. Poi, non so come, è cominciata a salire e l'ho mandata su, fino a toccare solo il piccolo gambo. La coppetta però rimaneva chiusa, così aiutandomi con due vita l'ho fatta ruotare finché ha preso posizione. Mi sono alzata, ho passeggiato per un pò. Non sentivo la coppetta, ma solo uno stimolo ad urinare, che ho letto essere l'unico disagio che si può avvertire i primi tempi. Mi sono rimessa seduta sul bidet e ho cominciato le operazioni di estrazione. Prima ho tirato per il gambo ed è stato inutile. Poi ho spinto leggermente verso il basso con i muscoli e ho sentito la coppetta scendere un pò. A quel punto ho afferrato la base con il pollice e l'indice, comprimendola verso l'interno. Ho sentito uno sfiato, segno che avevo rotto il sigillo d'aria che si era creato, e la coppetta è scesa senza quasi la minima fatica.
L'ho lavata con acqua ed il mio sapone intimo ecobiologico. Asciugata e riposta nel suo sacchetto di cotone.
Sono contenta per come sia andata questa prima esperienza, spero che all'arrivo del ciclo le cose vadano ancora meglio, senza intoppi.

Sabato 8 Ottobre:
Il ciclo sta arrivando, ho già qualche macchiolina. Stamattina ho messo la mia LadyCup dopo la dovuta pulizia preliminare. L'entrata non mi ha dato alcun problema, è stata pressoché immediata. Diverso il momento dell'estrazione, 4 ore più tardi. Ho dovuto faticare almeno 10 minuti per riuscire ad afferrarla, stringerla un pò e farla uscire. Una volta fatto il movimento giusto sguscia giù da sola, ma arrivare a quel gesto miracoloso mi è costato una fatica enorme. L'ho svuotata del suo misero contenuto, lavata con acqua e sapone intimo ecobiologico, poi riapplicata. Il bello è che una volta inserita non si sente. E' come non avere nulla. Il problema è tirarla fuori...almeno per ora. Questo pomeriggio la porto a lavoro con me e vediamo cosa succede.

Ore 22:19. Ho tenuto la coppetta per 12 ore in tutto, con due soli cambi. L'estrazione è il mio unico vero problema. La trovo di una scomodità unica. Non so se tutto questo migliorerà col tempo o se avrò sempre bisogno di tutto questo tempo e fatica per farla uscire di là. Eliminare l'effetto sottovuoto mi è davvero complicato, pur riuscendo ad afferrarne la base e strizzarla da ambo i lati.

Domenica 9 Ottobre:
Mi sono alzata presto e ho messo i miei soliti assorbenti. Non è un gesto di resa, ma visto che sarò via fino a stasera non me la sento di usare la coppetta sapendo di non saperla ancora estrarre con facilità.

Lunedì 10 Ottobre:
Ho sterilizzato la coppetta appena sveglia. Sono corsa in bagno e l'ho applicata. Ho messo anche un assorbente esterno perché devo andare a lavoro e preferisco avere una sicurezza in più. Fin quando non mi sentirò certa di questo nuovo metodo, non voglio rischiare. Ho estratto la coppetta diverse ore dopo, nel primo pomeriggio. Anche stavolta ho impiegato ben 10 minuti per farla venire fuori. Devo assolutamente velocizzarmi, non è possibile impiegare tutto questo tempo. Il bello è che la mia LadyCup ha svolto in maniera efficace il suo compito senza darmi mai il minimo fastidio. Sembra quasi di non avere il ciclo! Se non avessi neppure questi terribili dolori mestruali mi sentirei una regina.
Ho riapplicato la coppetta dopo averla lavata bene. Anche stavolta l'inserimento è stato molto semplice. L'unico ostacolo rimane ancora il tirarla fuori.

Martedì 11 Ottobre:
Nel primo pomeriggio mi ci è voluto un sacco di tempo per estrarre la mia LadyCup: era risalita più in alto del solito ed è stato problematico, inizialmente, riacciuffare il gambino.
Questa sera invece me la sono sbrigata in soli 4 minuti, un vero record per me! Ho imparato che per tirarla via devo farla sfiatare ben bene, togliere l'aria e poi spingerla verso il basso. Più facile a dirsi che a farsi, ma quest'avventura si sta dimostrando estremamente positiva per quanto concerne tutto il resto.
Ho già risparmiato un bel numero di assorbenti, ho prodotto meno rifiuti e mi sono sempre sentita asciutta e pulita. Posso fare tutti i movimenti che voglio. Mi ricordo della coppetta solo al momento dell'estrazione e della pulizia. Per il resto passo le ore come se non avessi il ciclo ed è semplicemente fantastico. So di averlo ma senza tutte quelle seccature che hanno contraddistinto gli anni passati, fino al mese scorso.

Giovedì 13 Ottobre:
Il ciclo è finito. Sono entrata in confidenza con la mia coppetta mestruale. Non ho più tutte quelle difficoltà di estrazione, soprattutto se sono tranquilla e rilassata.
Una parte di me è dispiaciuta per non averla acquistata prima. E' stato il ciclo più tranquillo che abbia mai avuto. Il senso di comfort e sicurezza è totale. Mi piace.
Ho appena bollito nuovamente la mia LadyCup e l'ho riposta nel suo colorato sacchetto di cotone in cui resterà ad aspettarmi fino al mese prossimo.


Questa non è chiaramente una recensione come le altre, ma una vera e propria "prova su strada" di un prodotto che può far parte della vita di una donna...oppure no.
Il mio intento non è quello di convincervi ad acquistarla, ma solo condividere la mia esperienza d'uso, sperando che possa essere utile a qualcuno come lo è stato per me leggere gli interventi di altre persone.

Qualora abbiate domande in proposito, scrivetemi pure tra i commenti. Sarà mia premura chiarirvi ogni dubbio.


SITO WEB: www.la-coppetta-mestruale.ladycup.eu/
DOVE SI ACQUISTA: sul sito web oppure tramite altri shop online tra cui EcoCose
LUOGO DI PRODUZIONE: Repubblica Ceca
PAO: la coppetta, se ben conservata, ha una durata di almeno 10 anni
PREZZO: 28 € spedizioni incluse.

lunedì 17 ottobre 2011

La Domanda della Settimana


La scorsa settimana abbiamo parlato di come cambino le nostre abitudini cosmetiche passando dall'estate all'autunno. Quali sono i colori che decidiamo di abbandonare e quali invece adottiamo.
Questa settimana vorrei continuare in questa scia, ma confrontandoci su quali sono i colori che proprio non riusciamo ad usare nel make up. Quelli che non amiamo, quelli che pensiamo ci stiano male, quelli che ci vergogniamo di indossare o che, semplicemente, non abbiamo mai voluto comprare.
Sono curiosa di conoscere le vostre risposte.
Quali saranno i colori meno popolari tra le make up addicted come noi? Ce ne sono davvero? scopriamolo insieme.


Quali sono i colori di ombretto
che non indossate mai?
Quali sono le tonalità di rossetto
che non compaiono mai sulle vostre labbra?
Quale aspetto non vi convince di questi colori?

sabato 15 ottobre 2011

Bottega Verde - Rosa Romantica - Eau de Toilette


Da bottegaverde.it:
Femminile, rassicurante, sensuale, è l'eau de toilette che veste perfettamente ogni donna. Una cascata di emozioni che scaldano i sensi con gioiosi sentori di primavera e inebrianti note di giardini in fiore. Un profumo che ammalia, che evoca storie d'amore, passioni e fughe romantiche...rosa, un omaggio alla pura femminilità.


Recensione d'uso:
Quello che vedete in foto è un simpatico campioncino di profumo che mi son trovata nella busta quando acquistai il mio doposole Bottega Verde. Se ne scrivo una recensione e non una semplice prova campioncino, è perché la bottiglietta mi ha permesso un gran numero di applicazioni, essendo abbastanza generosa.

Difficilmente scrivo recensioni di profumi, sebbene siano una mia passione da un gran numero di anni, probabilmente già dall'infanzia. E' difficile catturare un odore e raccontarlo ad altri, ma si può sempre provare a farlo. 
Devo dire che l'Eau de Toilette Rosa Romantica di Bottega Verde mi ha stupito positivamente. Sapete tutti che tra Eau de Toilette e Eau de Parfum ci sia una notevole differenza, e che i primi siano assai meno duraturi dei secondi. Eppure, questo profumino mi ha stupito anche per la resa.

La fragranza è molto femminile, raffinata, armoniosa. La vedo bene sulle donne tra i 20 e i 30 anni, sebbene non c'è nulla che vieti di usarla anche prima o dopo questo decennio. 
E' giovanile, fresco, fiorito. L'ho indossato spesso prima di andare a lavoro e questo profumo mi accompagnava per un discreto numero di ore, era come se si attaccasse a me e ai miei abiti e si ripresentasse all'olfatto nei momenti più impensati, come una delicata sorpresa.

E' estremamente gradevole, non infastidisce neppure i nasini più capricciosi. Non è solo rosa quella che sentirete poggiandovene addosso qualche goccia, ma anche arancia, pepe bianco, fiori di melo, peonia, muschio bianco, sandalo, fior di loto e legno di patchouli. Insomma, davvero un bel bouquet.

Unico difetto il prezzo rapportato alla quantità: 19 € per soli 30 ml mi sembrano un pò eccessivi, ma fortunatamente Bottega Verde riserva sempre delle buone offerte alle proprie clienti.

Vi consiglio se non di comprarlo, almeno di andarlo ad annusare in negozio. E' possibile che sorprenda piacevolmente anche voi.


DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 36 mesi
QUANTITA': 30 ml
PREZZO: 18, 99 €.

venerdì 14 ottobre 2011

Miss Broadway - Smalto Luxy Color (Bluebarry) e Ombretto cotto duo (Silver/Turquoise)


Sulla confezione:
Grazie alla sua formula brevettata avrai un colore pieno ed intenso già alla prima applicazione. Il suo applicatore di precisione ti consente una stesura facile e un risultato professionale.


Recensione d'uso:
Questo di Miss Broadway è uno smalto dalla texture mediamente liquida, che scivola senza problema alcuno sull'unghia, rivestendola perfettamente già alla prima passata. Copre più che a sufficienza e non c'è rischio di trasparenze. Il pennellino è grande il giusto e non si fatica a raggiungere l'intera superficie su cui stendere il prodotto.
Il colore fa pensare subito alle more, è proprio quella tonalità di viola scuro, che a tratti può essere confuso con un nero, poi basta un colpo di luce ed ecco che torna nuovamente il riflesso prugna. Trattandosi di un colore molto scuro bisogna fare attenzione agli errori: la stesura deve essere impeccabile.
Il finish è quello di uno smalto lucido e privo di glitter: è una colata di colore puro.


Ha anche una buona resistenza nel tempo, e questa è una caratteristica non priva di fondamento in uno smalto. Io l'ho usato senza top coat, mettendo semplicemente una base. Non ho visto lo smalto perdere di lucidità né scalfirsi troppo in fretta.
Come per tutti i prodotti a marchio Miss Broadway, anche lo smalto viene venduto all'interno di un blister sigillato, completo di etichette esplicative.



Sulla confezione:
Combina nuances opache e perlate in una texture ultrafine che consente di creare zone di luce e ombra per un make up perfetto. Il mix di polveri, pigmenti e perle enfatizzano la resa del colore e l'elevata scorrevolezza e garantiscono un finish a lunga tenuta. Formula arricchita da Vitamina C ed E note per la loro azione antiossidante.



Recensione d'uso:
L'ombretto cotto duo di Miss Broadway ha un confezionamento spartano ma solido. La chiusura a scatto impedisce al packaging di aprirsi inavvertitamente durante gli spostamenti.
I due colori hanno finish differenti: il turchese è opaco, l'argento è perlato. Di diverso hanno anche la pigmentazione: scarsa per il grigio e sufficiente per l'azzurro.


Mentirei se dicessi di esserne rimasta impressionata: è un prodotto molto basic, senza particolari pregi. Entrambi i colori sono un pò farinosi, ma consentono comunque la creazione di un make up abbastanza preciso. 
Vi lascio anche degli swatches, realizzati all'aperto e come sempre senza base:


Personalmente non lo acquisterei, ma per una ragazza alle prime armi e senza troppe pretese potrebbe essere un'alternativa facilmente reperibile. 

*I prodotti citati in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente dall'azienda a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scrivere questa recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: nella grande distribuzione
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia per lo smalto, Italia per l'ombretto
PAO: 24 mesi lo smalto, 12 mesi l'ombretto
QUANTITA': 10 ml lo smalto, non specificato sulla confezione per l'ombretto
PREZZO: 6,50 € lo smalto, informazione non pervenuta per l'ombretto.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...