giovedì 30 giugno 2011

Kiko - Base Pastel Pink


Da kikocosmetics.com:
Base lisciante fortificante per unghie. Uniforma la superficie dell'unghia, ne copre le imperfezioni e crea una base perfettamente liscia per l'applicazione dello smalto, grazie all'azione ridge-filler. L'estratto di alga svolge un'azione rigenerante ed idratante.


Recensione d'uso:
Come sapete per le unghie delle mani mi affido ad un'estetista, ma per i piedi preferisco fare da sola. Ed ora che è arrivata l'estate mi piace giocare con i colori, provarne di diversi, cambiare smalto almeno una volta alla settimana.
L'unico ostacolo a far sì che anche il rito dello smalto sia un piacere, è il fatto di avere le unghie degli alluci a scalini. Ebbene si, non sono perfettamente lisce ma alcune zone sono più in rilievo di altre. Questo vuol dire difficoltà a passare lo smalto in modo uniforme.

Per fortuna, ho pensato di provare questa base lisciante di Kiko. La applico prima dello smalto colorato, creando così un sottile spessore che omogenizza la superficie dell'unghia rendendo molto più semplice il passaggio successivo.

La base lisciante pastel pink di Kiko ha un colore tra il rosa ed il beige, molto naturale e per nulla invasivo. Si asciuga in pochi istanti, non occorre fare più passate. Non è all'altezza di una base professionale, però mi aiuta molto sia a rendere le unghie più lisce, sia a fare in modo che lo smalto non macchi e che al momento di toglierlo vada via senza fatica. 
Mi piace e la ricomprerò sicuramente una volta terminata. Ha un giusto rapporto qualità/prezzo, il pennellino in dotazione svolge efficacemente il suo ruolo, il prodotto è mediamente liquido e scorre bene sulle unghie. 

Il colore neutro può star bene anche da solo, o magari quando si vuol fare una french manicure. In alternativa,  c'è anche una base pastel beige con le stesse funzioni: cambia solo il colore, che immagino viri più al giallino. 

DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca Kiko Make up Milano oppure sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Lussemburgo
PAO: 36 mesi
QUANTITA': 11 ml
PREZZO: 4,50 €.

martedì 28 giugno 2011

Mac - Dazzleglass Creme "Do It Up"


Da maccosmetics.com:
Lipcolour that dazzles with light and shine to bring an exciting dimensional pop to your lips. Large particle pearls reflect and refract light to mimic the brilliance of quatz and opal crystal.



Recensione d'uso:
Come vi dicevo nel mio post haul, compro raramente dei gloss perché non amo sentire le labbra vischiose e la mia totale predilizione va sicuramente ai rossetti, che vestono di più e più a lungo.
Ciononostante, ci sono attrazioni che vanno al di là di ogni ragionevole dubbio, ed è così che quella domenica non ho saputo resistere al Dazzleglass Creme di Mac, nel colore Do It Up.

Stiamo parlando di un gloss di un bel rosa scuro, quasi fuxia, con tanti micro-brillantini che gli donano luminosità senza avere sulle labbra quella tremenda sensazione granulare, che capita di tanto in tanto con altri prodotti simili. Il pennellino in setole è piccolo e, a mio parere, anche poco comodo. Avrei preferito un applicatore in spugna più lungo, per facilitare la stesura che invece così viene un pochino compromessa e va lavorata più a lungo.



La copertura è lieve, eppure ben visibile. L'aspetto è estremamente lucido, brillante, luminoso fin dalle prime passate. Per avere una buona scrivenza io faccio almeno un paio di applicazioni.
Come ci si aspetta da un lucidalabbra, la durata non è troppo buona. Su di me resiste all'incirca un'ora, senza bere né mangiare, ma quando svanisce lo fa senza lasciare aloni.
Mi piace, ed è un colore che vedo ancor meglio sulle ragazze di carnagione scura o abbronzata. Indicatissimo per l'estate o la primavera, è un colore fresco, frizzante e giovanile che non stanca. Inoltre, non appiccica quasi per nulla. Sulle labbra risulta confortevole, per nulla fastidioso.

Ed ora un paio di swatches.
Questo è come si presenta il mio Dazzleglass Creme di Mac in Do It Up applicato sulla mano:



Questa è invece la foto delle mie labbra, con il prodotto indossato:



Il prezzo è alto, e a questo punto preferisco un comune lipglass, sempre di Mac, che costa poco meno ma su di me ha una durata di 3 ore buone. Appiccica di più, ma resiste anche meglio. Un anno fa avevo scritto la mia Recensione del Lipglass in Pop Mode: non ho cambiato idea e continuo ad adorarlo.


DOVE SI ACQUISTA: nei Mac Pro Store anche attraverso ordini telefonici, nei Counter presso Coin o LaRinascente che espongono il marchio
LUOGO DI PRODUZIONE: Canada
PAO: non specificato sulla confezione
QUANTITA': 2,7 g
PREZZO: 19 €.

domenica 26 giugno 2011

Kiko - False Lashes Concentrate - Curling Top Coat Mascara


Sul foglietto illustrativo:
Applicato dopo il mascara abituale ne aumenta l'effetto incurvante dell'80%. E' arricchito con una particolare resina che fissa e mantiene la curvatura delle ciglia perfetta nel tempo, senza irrigidirle o appesantirle. Cere e filmogeni rendono la texture ancora più elastica e flessibile e, in sinergia con lo scovolino a forma ricurva, regalano alle ciglia la piega perfetta.


Recensione d'uso:
Kiko ha recentemente lanciato sul mercato False Lashes Concentrate, la nuova linea di top coat mascara, con l'intento di regalare allo sguardo un eccezionale effetto ciglia finte. I packaging dai colori lucidi e brillanti non passano di certo inosservati, e la speranza è quella che non capiti neppure alle nostre ciglia.

Io ho acquistato la versione rossa, ovvero il Curling Top Coat Mascara, l'incurvante. La modalità d'uso è molto semplice e consiste nell'applicare il prodotto subito dopo il mascara abituale. Per una migliore applicazione si consiglia di appoggiare la parte ricurva dello scovolino sulla base delle ciglia spingendo verso l'alto. Il prodotto non ingessa le ciglia come si potrebbe supporre, e non comporta uno strucco più complicato, sebbene si debba poi impiegare qualche istante in più per rimuovere completamente due prodotti, anziché uno come di consueto.


Non ho le ciglia da cerbiatto, ed il loro principale difetto è proprio quello di esser dritte, senza la minima curvatura naturale. Il piegaciglia potrebbe essere un valido aiuto, ma non avendo intenzione di spenderci molto, ho aspettato di trovarne uno economico (cosa che, oltretutto, è accaduta proprio oggi). Nell'attesa, ho deciso di acquistare questo prodotto.

Il packaging è accattivante, con questo colore che adoro non avrei mai potuto lasciarlo sullo scaffale. E le sue promesse di curvatura estrema sono state come il canto delle Sirene per Ulisse. 
Volete sapere se incurva oppure no? ci arrivo subito. Il Curling Top Coat Mascara di Kiko appena applicato fa mediocremente il suo dovere, e lo fa senza appesantire le ciglia. Scorre fluido e veloce, come se lo steste applicando sulle ciglia nude, e non su un altro mascara che ha anch'esso un volume proprio. 
Non ottengo, però, un risultato soddisfacente: la differenza si nota solo marginalmente, e sebbene lo sguardo appaia un pò più "completo", se ne accorge solo un occhio molto attento, che appunto è stato lì a guardare e valutare. Il mio consiglio principale è quello di non esagerare con nessuno dei due prodotti (mascara abituale e top coat) onde evitare un addensamento di ciglia che tendono poi ad ammazzettarsi, oltre che pesare e cader giù per la forza di gravità. Il risultato migliore si ottiene proprio dosandoli entrambi.

Purtroppo le mie ciglia non diventano come quelle di Bambi, noto solo una quasi impercettibile curvatura delle stesse, e non ritengo neppure che duri fino a sera. Purtroppo, su di me l'effetto svanisce quasi subito, e se si desidera tornare ad un effetto lievemente incurvante è necessario riapplicare il prodotto. Io non lo ricomprerò, appunto perché ritengo abbastanza inutile applicare un mascara in più se poi la sua durata è minima e la noto poco persino io.

Il prezzo, se il prodotto su di me funzionasse, lo troverei più che adeguato. Per chi fosse interessato, la linea False Lashes Concentrate include anche altri 4 top coat mascara tra i quali scegliere in base alle proprie esigenze: troviamo due volumizzanti (una base ed un top coat), un intensificatore di lunghezza ed uno ad effetto waterproof. Vista la mia esperienza non proprio idilliaca con il Curling Top Coat, dubito che proverò gli altri.


DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca Kiko Make up Milano oppure sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 12 ml
PREZZO: 7,20 €.

sabato 25 giugno 2011

La Domanda della Settimana



Buonasera bella gente!
Eccoci di nuovo al nostro appuntamento con le domande settimanali. Ricordo che qualora vogliate proporre una vostra domanda, vi basterà inserirla tra i commenti oppure inviarmi una mail. Provvederò a rendere noti l'autore e il link al sito web, se ne possiede uno.

Questa volta mi piacerebbe sapere quante volte in una settimana vi truccate, se lo fate ogni giorno oppure se aspettate che ci siano occasioni particolari. 
Ringrazio fin da ora quanti vorranno partecipare.


Quanti giorni alla settimana fate uso di make up?
Vi truccate anche solo per stare in casa, 
oppure esclusivamente per uscire?
Se durante la giornata avete bisogno di make up differenti,
struccate tutto e ricominciate, oppure trasformate
quello che avete su?

giovedì 23 giugno 2011

Primavera 2011: I prodotti che ho usato di più


L'estate è arrivata da due giorni e così, avendo già oltrepassato anche la metà di giugno, mi appresto a stilare la lista dei prodotti che ho usato di più in questa primavera. Non sono i migliori che abbia provato negli ultimi 3 mesi, ma semplicemente quelli che mi sono ritrovata ad utilizzare più spesso.

OCCHI:



VISO:



mercoledì 22 giugno 2011

[Prova Campioncino] - Weleda - Venadoron


Più che una crema, il Venadoron di Weleda è un gel dalla consistenza melmosa. Ha un colore terrificante, un verde erbetta schiacciata che non tutte siamo abituate a vedere in un cosmetico da spalmare. 
A prescindere dal colore e dall'odore molto alcolico, trovo che faccia davvero il suo dovere. Io lavoro in piedi per molte ore al giorno, ci sono sere in cui ho davvero le gambe a pezzi. Ho voluto provare questi campioni proprio nei giorni di maggiore sforzo.

Dopo la doccia ho spalmato il gel dal basso verso l'alto, insistendo anche sui piedi. La sensazione di sollievo e freschezza è immediata e durevole. Se siete stanche lo resterete, ma sentirete molto meno la pesantezza sulle gambe.

L'inci è completamente verde e certificato eco-biologico.

NUMERO DI CAMPIONCINI: 3
NUMERO DI APPLICAZIONI: 3
ACQUISTERESTI LA TAGLIA GRANDE? si, e probabilmente lo farò.

lunedì 20 giugno 2011

Clinique - High Impact Lip Colour SPF15 n° 25 (Very Currant)


Da cliniqueitaly.it:
Sintesi perfetta di make up e trattamento. Formula ultra moderna ad alto contenuto tecnologico.
  • Idrata intensamente, all'istante e nel tempo
  • Colore Intenso a lunga durata
  • Texture ultra cremosa
  • Fattore di protezione SPF15
  • Resiste a sudore e umidità
  • Splendida gamma di colori: 25 tonalità, per tutte le esigenze.

Recensione d'uso:
Come si può nella stagione del tripudio di colori, resistere ad un nuovo rossetto dalla tonalità quasi floreale?Quando ho acquistato il Clinique High Impact Lip Colour n° 25 avevo uno sconto del 15% da Sephora e mi sembrava impensabile non utilizzarlo con qualcosa che potesse far comunicare alle mie labbra "vestiamoci di primavera!".

Si tratta di un rossetto cremoso, dalla copertura da media ad alta, che istantaneamente riveste le labbra rendendole persino sinuose. In una stagione in cui la moda prevede labbra glossate, lucide, spesso fluo, io ho scelto un rossetto che non c'entra nulla, ma che rispecchia maggiormente i miei gusti. 
Il risultato estetico mi piace molto, peccato che non duri nel tempo. Ma andiamo con ordine.
Qui sopra ho riportato le promesse di Clinique riguardo questo prodotto. Ho pensato di commentare ad una ad una quelle voci, chiaramente dopo aver provato il rossetto per un periodo di tempo ragionevolmente lungo.
  1. Idrata intensamente, all'istante e nel tempo. Il rossetto non idrata nel vero senso della parola, semplicemente la sua formulazione chimica lo rende molto performante e confortevole già dal momento della stesura. I siliconi servono a questo!
  2. Colore Intenso a lunga durata. Il colore è davvero intenso, ma assolutamente non a lunga durata. Su di me, pur senza bere né mangiare, dura poco più di un'ora. Assolutamente bocciato sotto il punto di vista della tenuta.
  3. Texture ultra cremosa. Come già precedentemente scritto, ha una consistenza molto confortevole.
  4. Fattore di protezione SPF15. Ottima idea quella di inserire il filtro solare in un rossetto. Anche le labbra sono a rischio invecchiamento per cui vanno protette esattamente come tutto il resto.
  5. Resiste a sudore e umidità. Non credo di aver mai sudato sulle labbra, per cui non posso dare giudizi di alcun tipo riguardo questo punto.
  6. Splendida gamma di colori: 25 tonalità, per tutte le esigenze. Vero. Questa linea ha dei colori molto belli, seppur mi sembra che alcuni si somiglino l'uno all'altro. Si parla di tonalità abbastanza classiche, nulla di eccezionalmente stravagante.

Il packaging è costituito da una struttura rigida color argento satinato con zigrinature orizzontali per tutta la sua lunghezza. Non è elegante nel senso letterale del termine, lo si potrebbe definire "tecnologico, futuristico". Mi piace perché più originale rispetto ad altri.
E' privo di profumo, ma è l'unica accortezza di questa formula, oltre al filtro solare. L'inci è tremendo, un trionfo di siliconi e sostanze derivate dal petrolio. Per il make up non vado troppo per il sottile quanto per i prodotti di skincare, ma è fuori discussione che gli ingredienti li legga lo stesso e mi sappia fare un'idea in merito.


Dallo swatch si può notare come l'High Impact Lip Colour di Clinique, con una sola passata, riesca a riempire  tutti gli spazi rivelando un colore intenso, dalla perfetta vestibilità. Questo è il risultato sulle mie labbra:



Non è un colore particolare, ma risulta luminoso pur senza avvalersi di glitter o sbrilluccichii. Ad onor del vero, io ritengo si possano trovare rossetti a minor costo con pari caratteristiche.
Non lo riacquisterei per la durata inconsistente ed il prezzo sproporzionato rispetto alla resa, ma tornando indietro sceglierei di nuovo questa stessa tonalità, perfetta per un trucco da giorno. Si fa notare senza risultare esagerato o appariscente e si abbina bene alla maggior parte dei trucchi per gli occhi che decido di fare.

DOVE SI ACQUISTA: in Profumeria
LUOGO DI PRODUZIONE: Belgio
PAO: non specificato sulla confezione
QUANTITA': 3,8 g
PREZZO: 19,50 €.

domenica 19 giugno 2011

La Domanda della Settimana


Buona domenica sera a tutti! o, se mi leggerete domani, buon inizio di settimana.
Oggi vi propongo una domanda da vera impicciona. Mi sento un pò come la curiosa di turno che vuole carpirvi l'informazione in più, quella che appare superflua ma che in realtà aiuta a completare il quadro.
Mi piacerebbe sapere con chi andate a fare spese, chi sono i vostri accompagnatori ideali quando vi sentite in vena di shopping.

Ognuno di noi ha una o più persone con le quali sa di poter condividere questa insana esaltazione senza sentirsi giudicato, additato, screditato. Perché, a volerla guardare bene, la passione per lo shopping può anche creare imbarazzi. Non vi è mai capitato che qualcuno vi giudicasse male per aver speso troppo, o per aver trascorso troppo tempo di fronte ad un espositore?
Bé, condividere tali manie con qualcuno che le capisce, è forse il modo migliore per non sentirsi dei pesci fuor d'acqua.


Con chi fate spese cosmetiche?
Chi è il vostro accompagnatore ideale?
Giudichereste del tutto sana o spropositata
la vostra passione per lo shopping?
Ha mai rappresentato un problema per voi
e/o per chi vi è intorno?

venerdì 17 giugno 2011

Madina - Prisma Shine Eyeshadow (n° 5 - 11 )


Da madina.it:
Prisma Shine Ombretti Collection rivoluziona il mondo delle polveri cosmetiche. Una texture innovativa, morbida e sensoriale, una tenuta senza limite e la più alta purezza di colore mai vista. Luce e colore per oltre 12 ore di tenuta. Film uniforme ad altissima sfumabilità. La quarta dimensione del colore da applicare semplicemente con le dita!

Recensione d'uso:
Il mio primo ordine sul sito di Madina risale a febbraio, ed è con netto ritardo rispetto alla mia solita e puntuale tabella di marcia, che recensisco questi ombretti. La motivazione è principalmente una, e per la sincerità con cui preferisco approcciarmi ai miei lettori la dirò a cuor leggero: i Prisma Shine di Madina non mi hanno minimamente entusiasmato. Tutt'altro, mi aspettavo i fuochi d'artificio e invece mi son ritrovata con due candeline magiche di Capodanno.

Stiamo parlando di ombretti definiti dall'azienda stessa e da molte ragazze che li hanno provati, qualcosa di innovativo. Nella texture, nella resa e nel colore. Io non ho compreso dove sia la meraviglia di questi ombretti che reputo, in realtà, dei prodotti buoni ma non così eccellenti. Ma veniamo alla recensione vera e propria, che non sarà negativa perché si parla comunque di un buon prodotto, ma non sarà certamente estasiata come tante altre che ho avuto occasione di leggere. La mia è una visione soggettiva, per cui non pretendo di avere ragione io e non dico che le altre siano in torto, è più che lecito avere opinioni differenti su uno stesso prodotto.

I Prisma Shine di Madina sono ombretti dalla texture molto fine ed una buona pigmentazione. Lievemente appoggiati sulle dita rivelano un colore semi-pieno, voluttuoso. Il packaging è di estrema semplicità, in plastica dura trasparente con un piedistallo più scuro. Privo di specchio, di sfumino e anche di inci. Si apre e si chiude con uno scatto. La cialda ha una bombatura centrale ed una levigatura di superficie che la rendono esteticamente attraente. Ogni ombretto viene identificato tramite un numero ed un nome. 

Di facile sfumabilità, questi ombretti si possono utilizzare sia con i classici pennelli da trucco, che con le dita, per un look più veloce e meno preciso, ma comunque efficace. Il prezzo è, a mio modesto parere, alto, pur considerando che vi troviamo ben 4 g di prodotto e non sono pochi, per un ombretto. 

- Swatch Prisma Shine Eyeshadow n° 5, Android :


Tra i due, questo è quello che preferisco. Lo inserisco con piacere nei miei smokey eyes sul grigio e l'effetto metallico è sempre molto bello. Somiglia un pò al Silver Ring di Mac, altro colore che utilizzo spesso. 

- Swatch Prisma Shine n° 11, Heritage :


Riguardo Heritage, lo preferisco sul dito che non sugli occhi. Nonostante io apprezzi molto questa tonalità, la sua perlescenza lo rende complicato da portare su tutta la palpebra mobile, tant'è che ormai lo uso solo per una parte di essa. Fa delle piccole rughette che giudico antiestetiche e si notano molto qualora venga usato su una superficie estesa. Abbinato a qualcosa di più scuro, la resa migliora considerevolmente.

In conclusione, non ricomprerei il n° 11, ma utilizzo spesso e con piacere il n° 5. A questo prezzo, preferisco acquistare un ombretto Mac, sapendo che raramente mi deludono. Qui c'è più del doppio del prodotto, ma non mi hanno conquistata al punto di dire: "ne comprerei un altro ad occhi chiusi". Oltretutto le immagini sul sito web sono sfalsate, e si rischia di acquistare qualcosa che non piace. I pochi swatches sparsi sulla rete, compresi quelli del loro Blog, non sono sufficienti a farsi un'idea reale dei colori e delle sfumature. Vi consiglio di non affidarvi neppure ai miei, che in questo caso possono confondere in quanto poco precisi.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web o nei negozi monomarca
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 30 mesi
QUANTITA': 4 g
PREZZO: 14,90 €.

Giveaway di Fanni!



Salve a tutte,
scrivo questo post per pubblicizzare un delizioso giveaway di Fanni.
E' stata così carina da mettere in palio due braccialetti fatti da lei, con le sue mani.
Se anche a voi piacciono i bracciali, specialmente quelli home-made, vi consiglio di partecipare.
Le regole non hanno particolari restrizioni, ma è importante essere celeri perché non durerà molto a lungo.

giovedì 16 giugno 2011

Unghie del Mese : Brezza Marina


L'estate sta arrivando, e di conseguenza anche la voglia di andarsene un pò al mare. Mare che probabilmente continuerò a guardare solo in cartolina, ma sognare non fa male no?
E così stamattina, quando sono passata dall'estetista, ho voluto fare queste unghie che vagamente mi ricordano la brezza marina, le onde impetuose che si infrangono sugli scogli.


Più che un french, è una sorta di sfumato ridotto alla parte finale dell'unghia. Il colore è un bell'azzurro brillante con tante pagliuzze argentee. Fa molto estate.


Sperando che l'idea vi sia piaciuta, auguro a voi tutte un'ottima giornata.

Lavoro sulle unghie a cura di Marta F.

martedì 14 giugno 2011

RegenEtre - Latte Detergente all'Olio di Mandorla Dolce


Da regenetrestore.com:
Il Latte Detergente, ricco di oli vegetali, estratti vegetali e oli essenziali (Lavanda Ibrida e Lavanda Angustifolia), deterge accuratamente e delicatamente, rimuovendo lo sporco dal tessuto epidermico, preservando la salute dei processi cellulari e l'equilibrio delle funzioni umettanti. Più che un prodotto di detersione, è un vero alleato per la salute e la bellezza della pelle del viso. Usato costantemente, mattina e sera, risponde adeguatamente all'esigenza di avere un viso libero di respirare, visibilmente luminoso, dall'aspetto sano, che si mantiene nel tempo.


Recensione d'uso:
Il latte detergente all'Olio di Mandorla Dolce di RegenEtre ha l'odore tipico dei prodotti naturali, in quanto privo di profumazioni di sintesi. Può piacere oppure no, ma è molto blando e per nulla fastidioso. 
La consistenza è cremosa, da massaggiare sul viso per detergerlo a fondo senza irritare. Lo sto usando  principalmente sul viso ma talvolta lo uso anche direttamente sulle palpebre e le ciglia e non ho bruciori. Il prodotto strucca efficacemente senza arrossare gli occhi e la pelle. Lo applico sulla pelle asciutta, massaggiando fino a ricoprire l'intera superficie del volto, dopodiché risciacquo con acqua tiepida, talvolta asportando il prodotto con l'aiuto di una spugnetta, oppure avvalendomi semplicemente di un dischetto di cotone. Devo dire che l'uso della spugnetta rimuove il trucco più efficacemente, ma la pelle poi mi tira un pò. Quando invece tolgo il latte detergente utilizzando semplice acqua corrente, la mia pelle è più morbida: segno che l'ulteriore massaggio permette al prodotto di restare per più tempo sulla pelle nutrendola, aspetto che l'azione meccanica della spugnetta limita fortemente.
In entrambi i casi, comunque, per pulire a fondo il maquillage ho bisogno di due passate quando ho su un trucco elaborato, una sola quando è leggero.

L'inci è ottimo, costituito da oli vegetali ed essenziali, nonché altre sostanze naturali provenienti da coltivazione biologica. Il prodotto è infatti certificato da Ecocert. Consigliano di applicarlo mattina e sera in maniera costante per avere un'efficacia ottimale, ma io preferisco utilizzarlo esclusivamente per lo strucco serale, volendo diversificare la detersione mattutina.

Il packaging è ridotto al minimo indispensabile, costituito da un semplice flacone bianco ricoperto di un'etichetta esplicativa sul fronte ed una sul retro. La scelta di avvalersi di confezionamenti minimal fa parte di una vera e propria filosofia etica, riconducibile anche ad altri marchi eco-biologici a basso impatto ambientale. Chiaramente un bel packaging risulta più accattivante, ma io ritengo che sia preferibile avere un buon contenuto, a dispetto dell'estetica esteriore che di per sé può non costituire un valore aggiunto.
Oltretutto non parliamo di un packaging brutto, ma solo di un packaging semplice, che si rivela comunque funzionale allo scopo. Il tappo erogatore spinge fuori la giusta quantità di prodotto e non andiamo a toccare e contaminare quello che invece rimane all'interno del flacone.

Dopo l'utilizzo la mia pelle è morbida, liscia, come quando uso una buona crema idratante. Mi piace che ciò avvenga dopo lo strucco, perché vuol dire che il Latte Detergente all'Olio di Mandorla Dolce di RegenEtre pulisce senza aggredire, restituendo vigore all'epidermide. Ha qualcosa in più rispetto ad altri prodotti di simile funzione, perché oltre a detergere ha l'accortezza di mantenere inalterato il film idrolipidico della nostra pelle. E questo si avverte subito, tant'è che la pelle non tira e non unge, è in uno stato di grazia.
L'unico problema di cui mi sono accorta, ma che avviene saltuariamente, è che mi lascia le labbra un pò secche e persino "doloranti". E' probabile che un componente del Latte Detergente mi susciti una lieve irritazione in quella zona lì, e la stranezza è che ciò avvenga solo di tanto in tanto, ed unicamente sulle labbra. Può darsi che succeda nei momenti in cui le mie labbra risultano già sensibilizzate da altri fattori.

Il prezzo trattandosi di un latte detergente potrebbe risultare alto, e pur considerando che non si limita solo a pulire la pelle e che è costituito da sostanze vegetali di pregio, io non lo ricomprerei unicamente per il suo costo proibitivo. L'aspetto positivo, comunque, è che si può usufruire di uno sconto del 15% con il codice grac15s3. Per sapere come usufruirne, vi rimando a questo post sul blog L'Aromaterapia.


DOVE SI ACQUISTA: Sul primo sito web citato
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 24,80 €.

*Il prodotto citato mi è stato inviato gratuitamente dall'azienda dopo aver partecipato ad un giveaway. Non mi è stato chiesto di scrivere una recensione e questa è la mia sincera ed onesta opinione in merito.

domenica 12 giugno 2011

Shopping della domenica : Make Up For Ever & Sephora


Sono due gli aspetti che mi fanno preferire Sephora a qualunque altra profumeria: il fatto di vendere dei prodotti in esclusiva e quello di inviare delle periodiche offerte alle proprie clienti.
Qualche giorno fa mi è arrivato un buono sconto del 20% da utilizzare tra il 9 e il 19 giugno. Finalmente stavolta non è arrivato scaduto, per cui ho voluto usufruirne subito.
Sono stata alla Sephora di Stazione Termini, a Roma. Ero di passaggio ed ho pensato: perché non qui? devo dire che è davvero bella e ben tenuta. Non era la prima volta che entravo, ma questa ho voluto essere più attenta e quel che ho visto mi è piaciuto. Gli stand sono ampi e puliti. Le commesse dislocate in tutta l'area del negozio sono disponibili e gentili. Insomma, davvero un'ottima impressione. Oltretutto il negozio è grande e mi pare non manchi nessuno dei brand più amati.

Ho acquistato quel che mi ero prefissata prima di partire:
  • Make Up For Ever Aqua Liner n° 11. Un bellissimo eyeliner color borgogna brillante di nuova uscita in casa Mufe. Devo questa scelta ad un post di God Bless Make Up. Ne ha fatto un trucco che mi è piaciuto molto ed ho voluto subito rubarle l'idea.
  • Make Up For Ever Aqua Cream n° 2, steel taupe. Gli giro intorno da un anno. Ogni volta entravo, guardavo, toccavo e posavo al suo posto. Stavolta, complice lo sconto, mi sono arresa all'inevitabile.
  • Lo struccante bifasico di Sephora. Entrambi i prodotti sopra-citati sono waterproof. Non amo particolarmente questo tipo di formulazioni ed è raro che le acquisti. Stavolta mi sono lasciata andare ma necessitavo di uno struccante idoneo. Ho optato per questo perché si poteva scegliere tra la confezione da 125 e quella da 50. Ho preso la piccolina, visto e considerato che la userò solo in rare occasioni.
In foto potete notare anche dei campioncini di cui sono stata omaggiata.

E ovviamente, dopo lo shopping ed un compleanno al quale ho partecipato...sono andata a votare.
Buon referendum a tutti.

venerdì 10 giugno 2011

La Domanda della Settimana


Buon pomeriggio a tutti. Per la nostra domanda della settimana torniamo a parlare di cosmesi, stavolta quella definita "di lusso". Alta profumeria, sia di nome che di prezzo.

Mi piacerebbe sapere in che modo vi approcciate ai cosmetici di fascia alta, se li acquistate di consueto, se li desiderate senza avvicinarvi troppo, o se invece ritenete che non abbia nulla di meglio o in più rispetto a prodotti meno costosi.
E soprattutto, ritenete che spendere di più equivalga ad avere anche maggiori risultati, oppure che la spesa non sempre equipari la qualità di un cosmetico?
Come al solito, ringrazio fin da ora quanti risponderanno.


I prodotti più costosi sono anche quelli più efficaci?
Che rapporto avete con i brand di lusso?
Alta cosmesi è sempre sinonimo di alta qualità
oppure il nome influisce sul costo più della 
formulazione, magari anche all'avanguardia,
di un determinato prodotto?
Spendere di più equivale ad avere 
migliori risultati?

mercoledì 8 giugno 2011

[Prova Campioncino] - L'Erbolario - Deogel



Il deogel de L'Erbolario è un gel deodorante dalla consistenza leggermente viscida, di colore trasparente.
Ha un delicato profumo di menta, che dona freschezza ma che non resta a lungo sulla pelle. Il suo odore lieve lo rende adatto sia agli uomini che alle donne, indifferentemente.
E' efficace quanto la Deocrema alle 3 Artemisie. Si suda meno di quanto si suderebbe senza utilizzarlo e non si emanano cattivi odori. Da questo punto di vista mi è piaciuto molto, è uno dei deodoranti più funzionanti che abbia mai provato.
L'inci non è di origine naturale: ci sono diversi siliconi, volatili e non. E soprattutto, contiene sali di alluminio, sostanze delle quali mi fido pochissimo perché inibiscono la sudorazione e possono creare, col  tempo, problemi di salute non indifferenti. Per chi volesse approfondire il discorso, consiglio questo articolo di Farmacovigilanza.

NUMERO DI CAMPIONCINI TESTATI: 1
NUMERO DI APPLICAZIONI: 2
ACQUISTERESTI LA TAGLIA GRANDE? no, per la presenza di sali di alluminio.

martedì 7 giugno 2011

Ecor - Detergente Intimo con Tea Tree Oil



Sulla confezione: 
Lenitivo ed igienizzante.
Detergente delicato formulato con ingredienti di origine vegetale. Ideale per una corretta igiene intima quotidiana. Contiene succo di Aloe ed olio essenziale di Malaleuca Alternifolia (Tea Tree Oil), da agricoltura biologica, che hanno proprietà lenitive ed igienizzanti.


Recensione d'uso:
E' la prima volta che su questo blog recensisco un detergente intimo. Il più delle volte siamo abituati a dare per scontati determinati prodotti, che invece rivestono per noi donne una fondamentale importanza.
Un buon detergente intimo non aggredisce, non irrita, e soprattutto non contrasta il naturale funzionamento di una zona così delicata né il suo ph. In commercio esistono un gran numero di detergenti intimi con i quali mi sono trovata apparentemente bene ma che, a prescindere dalle promesse di estrema delicatezza, si rivelano invece formulazioni piene zeppe di tensioattivi sgrassanti.

Il detergente intimo con tea tree oil di Ecor ha un inci completamente naturale ed è persino privo di profumazione. Questo è probabilmente l'aspetto che più mi ha colpito al primo utilizzo. Ero solita acquistare detergenti intimi con una profumazione più o meno evidente, ma il fatto che qui non ci sia non sorprende, perché la formulazione riduce al minimo il rischio di allergie o irritazioni, come pure la presenza di sostanze inquinanti. L'inci, infatti, può ritenersi perfetto e la detersione risulta delicata ed equilibrata al tempo stesso. Il succo d'aloe provvede a lenire, rinfrescare ed idratare, mentre il tea tree igienizza.



Il packaging è molto semplice ma funzionale. Consiste in un flacone di colore bianco provvisto di dispenser che eroga la giusta quantità di prodotto da utilizzare di volta in volta. Sullo scaffale del Naturasì dove ho acquistato il mio Detergente Intimo con Tea Tree Oil di Ecor, ce n'era un altro del tutto simile ma con una funzione calmante, alla calendula. Esteriormente differiva da questo solo per l'etichetta, di colore giallo anziché arancio.

Spesso da un detergente intimo ci si aspetta solo che lavi, in realtà, la scelta per una donna dovrebbe essere ben più oculata e lungimirante. Ad ogni tappa della nostra vita corrisponde un diverso ph fisiologico da rispettare scrupolosamente, e quindi un detergente che agisca a tal proposito.
A chi volesse approfondire l'argomento, consiglio la lettura di questo articolo di Guida Consumatore.

Chiaramente non reputo il Detergente Intimo con Tea Tree Oil di Ecor il miglior prodotto del settore, ma è, a mio parere, assai meglio di tanti altri che siamo soliti trovare sugli scaffali dei più comuni supermercati. Il problema è, semmai, la bassa reperibilità.
Il rapporto quantità/prezzo si rivela conveniente e del tutto in linea anche con la qualità del prodotto stesso.


DOVE SI ACQUISTA: nei supermercati Naturasì e in alcuni siti di e-commerce tra cui Emporio Ecologico
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 500 ml
PREZZO: 7,90 €.

domenica 5 giugno 2011

La Domanda della Settimana


Bentornate al nostro consueto appuntamento con la Domanda della Settimana. Negli ultimi giorni, postando l'articolo riguardo i miei nuovi Box Floreali per il Trucco, mi è venuta l'idea di questo quesito. Sono curiosa di "sbirciare" nella vostra organizzazione per il make up.

La mia è piuttosto confusa, seppur ordinata. Ho i pennelli in un grosso bicchiere rosa, le confezioni ancora da aprire in un beauty Najoleari, le creme già aperte in un cestino giallo, quello che uso più spesso in un beauty a fiori e tutto il resto nei miei nuovi cassettini di MercatoneUno. Poi ancora scatoline per i rossetti, gli smalti e i pigmenti. Il tutto, chiuso all'interno del mio armadio: fuori, non avrei posto. L'occorrente per struccarmi è invece in bagno.


In che modo avete organizzato 
i vostri trucchi?
Cosa usate per contenerli,
dove li tenete?
Siete soddisfatte della vostra postazione
o vi piacerebbe qualcosa di totalmente diverso?

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...