venerdì 15 aprile 2011

Lush - L'Avena Poetica


Da lush.it:
La sua ricetta è una vera colazione nutriente per il viso e spalmarla sulla pelle è puro godimento. Si sente subito che è speciale: è bella densa, ricca ma scioglievole. L'avena ammorbidisce e lenisce anche le zone più delicate mentre il burro d'illipe nutre e calma i rossori. Il superfrullato di banane (del commercio equosolidale) è emolliente, mentre le mandorle fanno un piacevole massaggino mentre la risciacquate.

Recensione d'uso:
I nomi che la Lush italiana attribuisce ai suoi prodotti mi fanno sempre un pò sorridere. Ma in senso buono: sono simpatici, originali, spesso dei fantasiosi doppi sensi. 
L'avena poetica è una maschera fresca ideata per le pelli secche e disidratate. La sua funzione è quella di nutrire, levigare e coccolare la pelle arida. 

Il packaging consiste in un semplice barattolino di plastica nera riciclata con tappo nero a vite. Sul fronte troviamo un'etichetta descrittiva. Sul fondo la lista ingredienti ed un bollino che indica chi ha preparato la nostra maschera, il giorno specifico di produzione e il tempo entro il quale si rende necessario consumarla.
La texture è granulosa, e visivamente non è molto accattivante: sembra di mettersi su un intruglio non ben specificato, ma è bene non giudicare un prodotto solo dalle apparenze.

L'inci è completamente verde e contiene sostanze come la farina d'avena, le banane, il burro d'illipe, la glicerina, mandorle tritate e altro ancora.
Il mio primo incontro con questa maschera è stato disastroso. L'ho usata subito dopo lo strucco, senza mettere acqua sul viso. Ho avvertito subito dei bruciori tremendi, tanto che dopo appena 4 minuti ho dovuto toglierla con la paura di ritrovarmi il viso completamente ustionato. Non è accaduto, ma fino a sera ho avuto la sensazione di pelle irritata, dolorante, sensibilizzata.
Testarda, ho voluto darle altre possibilità.
La seconda applicazione l'ho avuta 4 giorni dopo. Un pò su di me, un pò su mio fratello. Abbiamo tamponato il viso con un pò d'acqua, poi abbiamo applicato la maschera. Questa volta non ho avvertito particolari fastidi, ho potuto tenere la maschera sul viso anche più di 10 minuti, e l'abbiamo tolta prima con acqua, poi con una spugnetta inumidita per eliminare i residui. Su entrambi, il risultato è stato molto più che soddisfacente: pelle morbida, nutrita, come rimpolpata. Su di lui il tutto è durato al massimo qualche ora. Io invece sono riuscita ad avere la pelle meno secca per diversi giorni.
Nella terza applicazione, avevo fatto lo scrub al mattino. Alla sera ho avuto l'idea di fare la maschera e ho avuto nuovamente bruciori. Questo mi porta a pensare che sulla mia pelle ultra-delicata io non possa fare uno scrub e la maschera lo stesso giorno, perché con l'esfoliazione il volto risulta ancor più sensibile.
Non mi dilungo ulteriormente descrivendo le volte successive. Ho continuato a sperimentare ed ho capito che su di me l'applicazione migliore per questa maschera consiste in:
  • Inumidire il viso pulito, meglio se di mattina, e senza aver prima effettuato "manomissioni" di alcun genere, quali scrub o strucco.
  • Mettere la maschera picchiettando delicatamente il prodotto senza sfregare. 
  • Tenere in posa circa 10 minuti.
  • Rimuovere la maschera prima con acqua, esercitando un lieve massaggio e sentendo sul viso l'espandersi delle sostanze nutrienti.
  • Togliere i residui con una spugnetta imbevuta.
  • Fare la maschera solo quando poi devo lavare i capelli. I vari granelli mi finiscono ovunque, anche sulla chioma.
Solo con questo metodo riesco ad evitare i bruciori e i rossori, giovando delle proprietà nutritive del prodotto. Che peraltro, la mia pelle gradisce moltissimo. Sono contenta di non essermi fermata alla prima impressione, perché avrei dovuto cestinare un prodotto che poi, con i dovuti accorgimenti, si è invece rivelato molto buono.



L'odore è davvero quello dei biscotti sbriciolati. 
Probabilmente la riacquisterò. Avevo dimenticato la bella sensazione di nutrire la pelle con una maschera per il viso. Ricordo che tutte le maschere fresche di Lush vanno conservate in frigo e terminate entro la breve data di scadenza riportata sulla confezione.

Una bella iniziativa di Lush a sostegno dell'ambiente, è quella di dare la possibilità alle clienti di ricevere una maschera fresca in regalo riportando in negozio 5 confezioni vuote. In modo da poterle riciclare ancora.
La mia confezione di Avena Poetica mi è stata sufficiente per ben 8 applicazioni. Il prezzo si rivela dunque proporzionato, né basso nè alto.



SITO WEB: www.lush.it
DOVE SI ACQUISTA: nelle botteghe Lush o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: 
PAO: circa 3 settimane
QUANTITA': 75 g
PREZZO: 8,35 €.

13 commenti:

  1. giovedì farò un salto da lush e penso che la prenderò
    se passi sul mio canale mi farebbe molto piacere

    RispondiElimina
  2. mi hai fatto venire fame!!
    Forse non era il fine della review... sarà che non ho ancora mangiato!

    io sto provando cleopatra, in questo periodo! =)

    RispondiElimina
  3. Decisamente da provare *_*
    Con questa dettagliatissina descrizione non si puo non desiderarla :)
    Grazie per le ottime info ;)
    Stupenda anche l' iniziativa presa da Lush ^.^

    RispondiElimina
  4. nice your blog,,,,


    visit our blog at http://uhooi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Ottima recensione! E grazie per esser passata da me :)
    Oggi magari vado a prenderla e la provo *o*

    RispondiElimina
  6. Adoro questa maschera, anche se è un po' troppo nutriente per la mia pelle, ma il profumo - è irresistibile, l'ho assaggiata pure, è dolce :))))

    RispondiElimina
  7. adoro le maschere lush, gli unici difetti sono la durata e il prezzo che si alza vertiginosamente >_<

    RispondiElimina
  8. Ciao cara.
    sul mio blog c'è una sorpresuccia per te :)

    RispondiElimina
  9. @Vanda è vero, l'ho assaggiata anche io ed è dolciastra, gradevole.

    @Dony per durata credo tu intenda il fatto che scadono presto. Hai ragione, ma del resto per una maschera fresca non potrebbe essere altrimenti.

    @Morgana grazie!! un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. arrg peccato per il bruciore!! io non ho mai provato le maschere lush...ma in generale non le sopporto perché faccio una fatica immensa a toglierle per bene (a meno che poi non vado sotto la doccia ^-^)

    RispondiElimina
  11. Io ho la pelle mista, forse potrei usare una maschera del genere nel periodo invernale. Sono stupita che una maschera con questi ingredienti e per pelli secche dia problemi di bruciore.
    Ciao! :-)

    RispondiElimina
  12. @Elena mi ha dato problemi di bruciore solo usandola sul viso asciutto. In seguito l'ho adoperata sul viso umido ed è andato tutto ok.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...